post commenti
  • Sposa per un giorno

    L’abito bianco, quello del “giorno più bello”, quello del desiderio, quello che non fa mai smettere di sognare le giovani donne. Nessuna esclusa. Da sempre simbolo di un universo bianco e fatato, un tempo anche di speranza. Sono vestiti che rimangono, nel bene o nel male, inseparabilmente legati al passato, per questo custoditi gelosamente in fondo a un baule: “Finché morte non ci separi”. Inevitabile, in ogni abito c’è una storia alle spalle. D'amore prima di tutto. La Pro Loco di Bedonia ha così provato a raccontarne qualcuna.

    Si è perciò voluto ricreare una retrospettiva in modo da raccogliere gli abiti nuziali in uso dal 1875 al 1978, quelli che più rappresentano la nostra storia, tra questi uno creato dalla stilista bedoniese di Alta Moda Clara Centinaro e due in pizzo lavorato con il tombolo risalenti al 1875 e 1892.
    La sfilata è stata una vera immersione nelle atmosfere del passato, un’occasione per notare gli occhi lucidi delle spose di un tempo, particolarmente in chi vedeva indossato l’abito da figlie o nipoti, a loro volta emozionate.

    In Piazza Centinaro non c’era più posto, erano tutti lì ad ammirare quei quaranta vestiti da sposa e per attribuire un lungo applauso a Marina Cardinali, ideatrice della serata, a Liliana Pavesi, stilista bedoniese con un atelier a Parigi, per l'impostazione di vestiti e modelle, e a tutte le signore che hanno sostenuto l’iniziativa mettendo a disposizione il loro abito nuziale.
    Durante la sfilata sono state evidenziate le ispirazioni del periodo storico, i colori e i tratti del taglio sartoriale, proprio quelli influenzati dalla cantante famosa, dall’attrice del cinema o dalla moda parigina: lungo, corto, chiuso, scollato, con la pelliccia, il velo o lo strascico, ma pur sempre un vestito da sogno… forse anche per alcune di queste ragazze, spose per un giorno.

6 Commenti

  • Anna Maria

    26/08/2016

    Bravi, bravi, bravi. Serata elegante di altri tempi e che a Bedonia mancava

  • In'amiga

    27/08/2016

    La Bedonia dei bei tempi. Bravi ma sopratutto brave alle ragazze

  • Fausta

    27/08/2016

    Grazie a tutti voi è stata una serata bellissima che non dimenticherò. grazie

  • Katia

    27/08/2016

    GG grazie le foto sono stupende, che serata emozionante! Indossare e sfilare con il vestito della mia mamma è stato davvero toccante. Marina ha avuto un idea grandiosa, stamattina in paese non si parlava d'altro. Anche le signore che hanno prestato i vestiti erano soddisfatte, orgogliose e felici di aver visto i loro abiti sfilare.
    E noi "modelle" un po' agitate e un po' tese ci siamo anche divertite.
    Bello bello bello!!!! da ripetere.....

  • Piero Rizzi Bianchi

    28/08/2016

    I complimenti sono d'obbligo, per una manifestazione ben pensata e bene realizzata, e perdipiù con un bel significato. Tanto il presentatore quanto le modelle -anche se tutti "non professionisti"- se la sono cavata molto bene, e l'atmosfera era proprio quella di un'eleganza d'altri tempi.
    Un unico appunto potrebbe essere riguardo alle musiche di accompagnamento, che in una prossima, augurabile occasione potrebbero essere scelte più consone alle epoche rievocate dagli abiti. Ma comunque, si è davvero fatto centro!

  • Valentina P.

    28/08/2016

    Grazie Gigi, le tue foto sono uniche, hai colto ogni particolare della serata!!! Sono stata felice di aver indossato un abito da sposa. Mi immaginavo l'emozione di tutte le signore che hanno rivisto i loro abiti indossati tanti anni. Ogni abito aveva una particolarità e Marina è stata davvero bravissima, ha scelto per noi l'abito che più ci apparteneva. Tutto lo staff era molto preparato e la serata è stata un successo! Grazie di cuore a tutti avermi reso partecipe di questa bella iniziativa!!
    Valentina

 

Commenta

Newsletter
Scrivi la somma dei due numeri e poi invia: 14 + 9 =
Invia