post commenti
  • Ho appena finito di guardare il confronto Bersani-Renzi. Sotto molto aspetti non sembrano nemmeno fratelli di partito.
    Bersani è chiaramente appesantito dal suo trascorso e dalla compagine di chi gli sta dietro, ed è difficile immaginare che possa cambiare qualcosa con queste peculiarità.
    Renzi guarda inevitabilmente avanti, ha la mente “giovane”, più elastica, puntata dritta sul futuro, vuole trasformare un paese che ha un’urgente necessità di cambiare le regole del gioco senza zavorra sulle spalle.
    Credo che gli indecisi o coloro che ne hanno ormai le tasche piene di politici ormai “stagionati” abbiano capito da che parte sta la svolta.…
    Il peso ideologico che sta riscuotendo Matteo Renzi è determinato dal supporto di quelle persone decise a non dare in pasto l’Italia a una generazione politica ormai deteriorata, di vecchia concezione partitica, ed è sostenuto da quella gente che non ha ancora voglia di gettare la spugna e mandare a quel paese, una volta per tutte, politica e politicanti.

    Per tutti questi motivi la data di Domenica 2 Dicembre non è da sottovalutare, perché nulla è perduto, anzi…
    I sondaggi della gente comune, quella “incolore”, quella che pensa con la propria testa e non con quella del referente di partito, ormai la maggioranza, percepisce le idee proposte da Renzi come miglior auspicio per una svolta di trasformazione radicale della nostra povera Patria.
    L’Italia è un paese strano, le rivoluzioni non fanno parte del suo DNA, ma una cosa è certa, non possiamo arrenderci proprio ora, le cose sono in parte già cambiate, tanto vale cambiarle del tutto.
    Con la frase “Non ci resta che scegliere” ho voluto rappresentare il presente, ma voglio anche ricordare, nel caso il futuro fosse un altro, che il titolo originale del bellissimo film di Benigni-Troisi, al quale mi sono ispirato, non recita esattamente così…

    P.s.
    Chi non è riuscito a votare o a registrarsi al primo turno può farlo entro le ore 20:00 di venerdì.
    E' possibile compilare il modulo che trovate sul sito (vedi link) ed inviarlo al Comitato Provinciale, l'indirizzo lo troverete sul modulo, nel quale vi chiediamo di inserire una motivazione e dopo averla inserita inviate il documento al seguente indirizzo: parma@primarieitaliabenecomune.it o al fax: 0521.709488.

71 Commenti

  • Brontolo Nè

    29/11/2012

    E dopo la Svegliaaaaa !!!! Stefano dice... BUON GIORNO !
    Questa sera sono proprio contento... perché ? ve lo dico subito !
    Vi ricordate i miei interventi circa il comune unico ? Dicevo che i ragazzi delle scuole devono partecipare attivamente e spiegavo come; bene questa sera RENZI su RAI 1 ha chiaramente detto che si riparte soprattutto dai giovani nelle scuole contemporaneamente ai NECESSARI, INDISPENSABILI, URGENTI, provvedimenti che ha ben spiegato e dichiarato e che collimano esattamente con quanto dichiaravo un mese ed oltre fa.

    Mi piace ! Bravo RENZI ! VOTO

    Ciao Stefano Filippi da Firenze

  • Brontolo Nè

    29/11/2012

    Bersani? o Renzi per cambiare?
    Secondo me la domanda da porsi (nelle varie sfaccettature) non è questa perché, come dice Renzi non c'è "una crisi" sono proprio cambiate le cose e NESSUNO che con i vecchi metodi vuol uscire dalla crisi, potrà riuscirci, per il solo fatto che non c'è la crisi, è semplicemente cambiato il mondo.
    Renzi sembra l'unico ad essersene accorto! O che perlomeno porta soluzioni in tal senso.

    Forse, anzi sicuramente, Renzi ricorda le parole del caro Bartali: gl'è tutto sbagliato gl'è tutto da rifare!"
    Ci vuole coraggio e forse un minimo di incoscenza, ma non v'è altra strada e non c'è tempo da perdere.

    Renzi è contento perché a Firenze dei ragazzi hanno messo su una ditta che incassa milioni di euro e porta benefici a tutti e non vede l'azienda come una fonte di denaro da prosciugare a suon di tasse, che pur le pagano.
    E' il vero ragionamento di sinistra da fare !

    Certo è un ragionamento poco comunista, ma il comunismo si dice che non esiste più! Ed è vero non può esistere più, abbiamo ben visto che il popolo che lavora per dare il denaro al governo che lo ridistribuisce secondo equità è un ragionamento che non funziona, dunque occorre certamente che le tasse siano pagate e pagate da tutti, ma che la gestione del denaro sia attuata con l'unico metodo possibile e Renzi lo ha ben spiegato con calma e chiarezza.

    Cosa chiede Renzi per se? nulla proprio nulla e se non lo voterete, pazienza, nulla di male (si fa per dire), vorrà dire che continueremo a tenercelo noi a Firenze ... che ci piace !

    Stefano Filippi da Firenze

  • Cinghio

    29/11/2012

    Caro Gigi Cavalli, un bel slogan di sfiducia alla destra moribonda; Anche lei la da per spacciata e si va a votare il candidato pd demagogo di turno fiducioso che trasformi radicalmente la nostra povera Patria, pensi che al loro unico politico “con le palle” Enrico Berlinguer non riuscì nemmeno la trasformazione democratica all’interno del partito che rimase e rimane organizzato in stile “Pietro Secchia”.

    Matteo Renzi il rottamatore (ma ne avrei un sacco anche per Bersani)
    - 27 assenze di stecca nei consigli comunali
    - Vi riporto qui le parole dell’assessore al Comune di Firenze Cecilia Pezza
    “a parte le sedute sul bilancio, almeno da un anno in consiglio non lo abbiamo più visto. Spesso gli abbiamo chiesto di intervenire alle riunioni di gruppo, almeno sulle questioni più importanti, ma da mesi non si è fa più vedere”
    Poi di Matteo Renzi
    “fare il sindaco di Firenze è il mestiere più bello del mondo”
    insomma predica bene ma razzola male…..
    -Oggi però ha fatto il Sindaco ed è tornato nella sua Firenze minacciata dall’inondazione. Per fortuna niente di preoccupante così il buon Renzi si è potuto dedicare a centinaia di comunicati stampa indirizzati alle numerose redazioni giornalistiche perfino a quelle siciliane (?) ma non voglio pensare male….
    -Come è arrivato alle primarie?
    Chi lo ha candidato sono state le stesse persone che oggi lui definisce (solo in pubblico) i vecchi burocrati di partito, quelli cioè che lo comandano e credetemi che all’interno del pd è così….. perciò non mi pare esattamente questa grande novità.

    Scontro Bersani Renzi sulla Rai,
    La demagogia è l’arte di trascinare e incantare le masse che, secondo Aristotele, porta alla oligarchia o alla tirannide. In ogni caso, il termine indica un agire e un «mobilitare» dall’alto che non ha nulla da spartire con la democrazia come potere attivato dal basso.
    (cit. Giovanni Sartori)
    E’ questa la strada tracciata stasera nella pagliacciata andata in onda sulla televisione “pubblica”.

  • Graziano

    29/11/2012

    Per conto mio Non ci sono paragoni
    Renzi schietto veloce preciso e conciso, Bersani sempre il solito qualunquista da buon vecchio politico (Da morire dalle risate la risposta di Bersani : se incontrassi Obama che gli Diresti ?
    Bersani : Innanzitutto buongiorno le faccio i complimenti, Italia è un paese europeista… E poi gli parlerei della guerra in Afghanistan...... e poiiiiii...... gli direi degli F 35, si quelle cosucce lì insomma.
    Renzi: Scusa Bersani ma che c'entrano gli F 35 ??? Siamo noi italiani che abbiamo deciso di comprarceli mica lui !!

  • Fausto Bianchinotti

    29/11/2012

    Continuo a leggerla Signor Belli, sostenitore del 5 stelle, ma non trovo mai il dunque. A domanda, quali persone indicherebbe lei, la risposta fu... il nulla.

    Può dare delle indicazioni sia a livello locale che a livello nazionale.

    Persone, Signor Belli, persone...

    Per ora del 5 stelle, a livello locale, ho visto solo uscite scomposte e sempre fuori dalle righe.

    Non ho ancora sentito una sola proposta da parte del 5 Stelle che permetta in qualche modo, anche minimo, un rilancio della montagna.

    Ho sempre e solo sentito il Titti, La Lalla, il Dodo e tutto il potere crociato abbaiare contro il Sindaco di Borgotaro. Tutto qui.

    Se mi fornirà delle indicazioni allora ne sarò felice anch'io, fino ad allora sarebbe meglio che invece che fare disamine in casa altrui provasse a costruirsi una casa sua.

    Per toglierle ogni dubbio. sono 11 anni che non mi viene riconosciuto un giorno di malattia, per me non esistono i festivi, faccio una media di 10 ore lavorative al di per 7 giorni la settimana, la tredicesima non so cosa sia e neppure il trattamento di fine rapporto, se qualche buon tempone mi pianta un chiodo non esiste modo di portare a casa i soldi.

    Mi faccia capire cosa intende fare il 5 stelle per quelli come noi, a parte rottamare giustamente la CASTA.

    Ma se non erro siamo allo stesso livello del buon Matteo su questo punto.

    Lei teme Renzi perchè sa che se vince Bersani poi il 5 stelle avrà molte più opportunità.

    Curioso che parli lei di demagogia quando Beppe apre la campagna in Sicilia a nuoto, se non lo ha fatto per trascinare le masse allora il motivo quale era? Rimettersi in linea?

    Grazie.

  • Stefano

    29/11/2012

    Confermo nei miei giudizi Bersani è il "vecchio burocrate" che vuole aggiustar le cose facendo delle regolazioni alla vecchia auto, Renzi vuol cambiare auto, magari prendendola più piccola, facendo sacrifici per comprarla, ma un auto nuova.
    E' un poco (in piccolo) il mio dilemma: aggiusto il mio euro 3 o prendo un euro 5 nuovo e parsimonioso?

    Accidenti a loro! Non ho il denaro per la prima soluzione e neanche per la seconda!
    Ho visto Porta a Porta... da piangere !
    Non hanno capito che il nome Berlusconi non lo devono dire, neanche per scherzo.
    Speravo che Alfano avesse la forza di essere un Renzi a destra, ci ha provato! Ci sta provando ma hanno una paura folle delle primarie. Hanno paura di non raggiungere un'affluenza tipo quella del PD e di cadere ancor di più nella depressione e negli isterismi. Sono bloccati, con freno a mano tirato e le 8 frecce accese (la mia auto ne ha 8 !) e non sanno che pesci prendere.
    Veramente ho sempre difeso Berlusconi perché posto come vero l'antefatto che lui sia entrato in politica per i suoi interessi e questo si sapeva bene fin dall'inizio, gli è stato assolutamente impedito di governare è stato mandato a puttane e lui c'è andato. OK ! Ora però dovrebbe abdicare ed invece è convinto che solo lui può mandare avanti la baracca. Che si creda Dio ok, ma un giorno o l'altro anche lui, malgrado cosa creda, morirà e dovrà ritirarsi.
    Se capisse che la sua immortalità la consegue solo se la sua creatura va avanti forse... farebbe il passo necessario, quello di dare tutto in mano ad Alfano e fare ancora meglio di come ha fatto il PD e la sinistra, ovvero io farei così: primarie ove tutti possono votare.

    Uno si presenta fornisce un documento ed il codice fiscale, il cod. fisc. viene inserito in un data base visibile a tutti i cui dati siano però inseribili dal seggio che al mattino è aperto dal presidente. In tal modo inserendo il cod. fisc. vedono subito se uno ha già votato in qualsiasi parte d'Italia e se non ha votato il codice viene memorizzato ed il tizio può votare, é facile, veloce, poco costoso, sicuro, i dati delle affluenze in tempo reale, alla fine dello spoglio i dati di ogni seggio messi nel database a disposizione di tutti. Semplice, veloce, sicuro.
    Se uno volesse potrebbe anche dichiarare se è un elettore di centrodestra oppure no, sarebbe sufficiente inserire un segno di spunta accanto al codice fiscale e così avremmo anche una ulteriore selezione che potrebbe dare delle indicazioni utili.
    Io sarei anche (sempre con questo sistema) per il voto elettronico da casa, (senza escludere il voto dal seggio) ma questo forse è un po' troppo avveniristico, non lo sarebbe invece per un comune con qualche diecimila abitanti (ognuno con il proprio codice fiscale acquista una password sicura ed anonima per votare), uno va in comune e fornisce il codice fiscale che viene inserito in un database e gli viene data una password che non è abbinata al codice mantenedo così la segretezza del voto , ma si saprebbe solo quali codici fisc. hanno votato.
    Insomma il modo di far partecipare tutti senza tanti impedimenti ci sarebbe basta volerlo.

    Il grosso problema è che Berlusconi deve sparire come deve sparire Bersani, per motivi diversi, ma devono sparire.
    Stefano Filippi

  • Cinghio

    29/11/2012

    Gentile Fausto perché dovrei usare questo spazio di discussioni delle primari elencandole i programmi locali del movimento in Valtaro? Non le sembra fuori luogo sia per competenze che per spazio? Stia tranquillo che al momento giusto il movimento avrà occasione di esprimere le posizioni riguardanti la politica locale.

    Paura di Renzi, Bersani o pd? No, non c’è avversario più debole di quello diviso all’interno. Non c’è risultato migliore dell’astensionismo verificatosi in queste elezioni. Non c’è Destra migliore da battere che quella che non ha nemmeno la fiducia dei suoi elettori che vanno in fila dal pd. Un quadro estremamente favorevole se si ragiona in termini di opportunità per il Movimento. Noi andremo sul 25% sia a livello nazionale che locale e questo lo sa bene anche lei. A molti queste primarie sono apparse come la scenata anti Grillo e non viceversa.

    Ho espresso il mio parere sui candidati, non c’è l’ho particolarmente con Renzi ma ritengo scorretto dipingere da fenomeno un ometto del pd. Tutti i dati che vi ho riportati sono protocollati al Comune di Firenze. Perché non prova a fare una osservazione sui fatti e non solo sulle parole (che resteranno tali) del simpatico Renzi? Lei vota un astensionista, uno che da un anno ruba lo stipendio ai cittadini fiorentini, lei tollera che sia la casta ad imporre. Io no. Non do energie al pd. Invito soprattutto i giovani a non andare a votare!

    Sul vostro sindaco non faccio commenti ma lo invito ad interessarsi al problema serio segnalato da un forumista a questo link: http://www.forumvaltaro.it/post.php?idforum=20473 .
    Visto che anche lui è assente da un anno (vizio renziano pdssino) impegnato nelle faccende domestiche del suo partito…
    La CONFUSIONE DELLE PARTI.
    A nessuno viene in mente che la deriva del centrodestra è la conseguenza di un ventennio sbagliato politicamente? Per quali ragioni dovremmo eleggere uno dei due candidati in linea alle direttive Ue, Bce, Ecofin se proprio per questo fattore (già micidiale al centrodestra berlusconiano) ci siamo ridotti in povertà? La confusione di ruoli non mette perlomeno la puzza sotto al naso a quei militanti di un partito di sinistra che si vedono rifilati dei goffi dirigenti liberali?
    L'ALTRO LATO DELL'ORIZZONTE.
    “Dovunque regni lo spettacolo, le uniche forze organizzate sono quelle che vogliono lo spettacolo”
    (i Commentari di Guy Debord)
    Ma siamo di qua dall’oceano e lo spettacolo del confronto offerto in tv è stato nauseante. Tra programmi risibili, posizioni incredibili, populismo e spudorate menzogne in doppio petto o camiciato.
    Assolutamente deprimente vedere la passione, il lavorìo delle sezioni impegnate in quella che chiamano la loro “cavalcata”, i militanti che ti guardano ti parlano e ci credono. E credono davvero in queste persone come quando il demagogo di turno portava il nome di Veltroni, Prodi.

  • Ficarelli R.

    29/11/2012

    Lo confesso subito, sono un liberale, classico, e non ho mai votato per il pd.
    Dal 1994 sono stato costretto a votare di tutto pur di contrastare il signor B.
    Ora mi ritrovo a votare pd per necessità storica, pur non avendo fiducia nei suoi dirigenti storici e di scuola marxista.
    Quello che Lei ha scritto di Renzi mi ha fatto molto piacere perché non mi fido del presupposto 'usato sicuro', poiché ogni volta che ho comperato un'autovettura con questa formula mi sono trovato di fronte solo a problemi. Se devo decidere, meglio l’auto nuova.

  • Fausto Bianchinotti

    29/11/2012

    Caro Belli ho letto ma non trovo ancora un nome, ne a valenza locale ne a valenza Nazionale (se vuole limitarne la portata).

    Non lo trova, quanto meno curioso? Le chiedo un nome e lei divaga.

    Non si affanni più dai tanto, metta un nome sul piatto e poi ne parliamo. Guardi che quel nome potrebbe tranquillamente andare bene anche a me... il mio problema è che il tempo passa e quel nome non si vede.

    Se entra nel merito dell'Europa sfonda una porta aperta con me io sarei per la secessione anche interna... si figuri...!!!

    Ciò non toglie che lo scenario mi dice che con il 5 Stelle al 25% governerà Bersanello con Casini, Vendolino e i solitini con tutti i capetti locali al loro posto e tutti gli autori della fronda saranno segati alle radici.

    Due anni di sta roba ci porteranno ad un livello così penoso che guarderemo alla Grecia con invidia.

    Mi piace vedere la corrente Renziana come una piacevole ultima spiaggia.

    Se si trattava di arrivare al 25% allora tanto valeva ai tempi correre in autonomia con una Lega forte e senza alleanze. Però con il 25% non ci fai niente.

    Mettiamo un nome sul piatto e parliamone, altrimenti lasci correre gli Italiani alle urne per poter avere, quanto meno, la certezza di non essere governati sempre dagli stessi.

    Grazie

  • Camila

    29/11/2012

    Caro Gigi, adesso non ho molto tempo per approfondire, ma sentirmi dire che non penso con la mia testa semplicemente perchè preferisco Bersani a Renzi non lo accetto. Perchè non è vero e non è giusto. Attenzione ai qualunquismi offensivi.
    Un richiamo al fair play!
    Sulll'iscrizione al voto ora. Mi sembra che si vogliano cambiare le regole già approvate a metà gioco. Inoltre non capisco perchè tutta questa gente che muore dalla voglia di votare non l'abbia fatto prima. Il tempo per registrarsi c'è stato, semmai saltavano il primo turno, anche se non capisco perchè.
    Un'ultima considerazione al volo. Se vince Renzi io continuerò a votare PD. Noi siamo abituati a metterci in discussione e a andare avanti con l'idea che la maggioranza ritiene la più adeguata al bene comune. Questo non vuol dire che non si tengano in considerazione le idee di chi è rimasto in minoranza.

  • E. Mazzadi

    29/11/2012

    Ricordatevi quello che ha scritto il Corriere della Sera oggi: "il problema di Bersani è che convince solo chi è già convinto, indigna solo chi è già indignato"... Insomma un problema grosso per chi vuole conquistare la maggioranza degli elettori e non solo la maggioranza del suo partito...
    E poi basta.. in questi ultimi 20 anni non ha governato solo Berlusconi.. al governo ci sono stati anche D'Alema e Bersani.. siamo stati contenti del loro operato? Non direi.. inciuci, mediazioni con partitini che avevano il 2 o 3 per cento... e allora.. più che "usato sicuro" direi che Bersani è uno "sicuramente usato". Spazio ad altri. Per favore! E poi se Renzi non funzionerà.. almeno abbiamo provato qualcosa di nuovo.

  • Fausto Bianchinotti

    29/11/2012

    Camila dice "Inoltre non capisco perchè tutta questa gente che muore dalla voglia di votare non l'abbia fatto prima."

    Forse perchè Renzi ha quel piccolo difetto di iniettarti speranza, entusiasmo, voglia di lottare?

    Forse perchè Renzi non ha mai avuto l'immensa visibilità dei Dirigenti della Sinistra, quella stessa che loro hanno usato quasi solo ed esclusivamente per sputare su Berlusconi?

    Forse perchè ORA CHE HANNO VISTO vogliono provare a lottare anche loro perchè ormai, contagiati dall'entusiasmo, si sentono ad un passo dal mandare in pensione un'intera classe politica..

    La Destra ha fatto tutto da sola e, se si spazzola nella Sinistra, direi che partiamo già da un buon 2013.

    PER QUESTO MUOIONO DALLA VOGLIA PERCHE' HANNO CAPITO CON IL SENNO DI POI CHE "SI, SI PUO?".

    Ma poi Camilita... il tuo ragionamento e la tua proposta mi era piaciuta, la Puppato è una buona cosa...!!!! Mi spieghi che ci azzecca con il paleozoico della politica italiana?

    E mo te faccio la domanda del secolo... puoi farmi un elenco dei politici locali schierati per Bersani? Con le debite eccezioni rappresentano in piccolo il sistema Italia dei Partiti. Dovremmo sapere di cosa stiamo parlando, giusto?

    Si parla di scuola pubblica e poi si mettono milioni di eurini in sistemi di formazione privata sovvenzionata in toto o in parte con finanziamenti pubblici.

    Le regole per quel tipo di mondo dorato chi le stabilisce? Quali competenze e quali graduatorie si devono rispettare per poterne fare parte?

    Io sono per l'istruzione pubblica perchè è comunque garanzia di qualità, in quei contesti la qualità chi la garantisce, intendo in termini reali e concreti?

    E' ora che gli insegnati laureati della scuola pubblica percepiscano il giusto e che abbiano a disposizione le giuste strutture per poter esercitare la loro professionalità certificata.

    Mi vorrai mica far credere che il PARTITO non è perfettamente al corrente di queste dinamiche è?

    Queste cose non stanno bene a Renzi, IL PARTITO (Inteso come gruppo Dirigenziale) le ha sempre tollerate.

    Bersani, citando l'antica Grecia, ha espressamente disatteso qualsiasi fondamento DEMOCRATICO. Secondo lui visto che i Greci finanziavano i partiti anche noi dovremmo farlo. Beh, mi spiace... IL POPOLO SOVRANO HA DETTO NO AL 100% E NON AL 50% come farebbe comodo al gruppo dirigente del PD.

    IL POPOLO E' SOVRANO AL 100% cosa c'è di complesso da capire?

    TUTTO IL POPOLO HA DETTO NO AL FINANZIAMENTO DEI PARTITI, NON I RICCHI, NON I POVERI MA TUTTI, INDISTINTAMENTE, HANNO DETTO NO.

    Perciò Bersani faccia politica con i soldi di qualcun altro non con i miei anche perchè se posso scegliere i miei 2 euro li dono volentieri ai Renziani.

    Ps. e chiudo con il mio sorriso pensando al tuo.... perchè poi alla fine quello che conta sono le persone e sarò contento di offrirti un drink in caso di vittoria del Bersanello... sempre che mi sia rimasto un euro in tasca ehehehe

  • Cinghio

    29/11/2012

    Ma davvero credete che l’eventuale vittoria di Renzi innescherebbe la magia di far sparire Bersani, Dalema e addirittura Berlusconi?
    Ditemi la vittoria del nostro Diego Rossi ha fatto sparire il Ferrari o il Bernazzoli? A due anni di Rossi siete sicuri dei miglioramenti che se ci fosse stato sindaco Barilli?

    Forse non è chiaro ai più sprovveduti che Bersani si è messo in gioco per la coalizione di centrosinistra e non nel pd all’interno del quale gode di stima incontrastata e dove rimarrà segretario anche in caso di trombatura nelle primarie pronto a guidare da segretario del maggior partito di centrosinistra le politiche future.
    Renziani rivoluzionari?
    Leggo nell’articolo che l’Italia non è rivoluzionaria, io aggiungo che non è nemmeno minimamente obbiettiva, possibile che nessuno, ma proprio nessuno accenni con un minimo di orgoglio proprio un commento sulle assenze sistematiche a documentate di Renzi dal lavoro? L’Italia che vuole cambiare accetta questo comportamento da uno che fa prediche morali? Nessuno dei renziani accenna ad una difesa? Ma, se questa è la rivoluzione preferisco la pace.

    Sinistra Liberale europea
    ---------------------------------------------
    “Una politica che si è ridotta a “cancelleria” della politica europea, delle politiche monetarie della BCE, degli interessi dei paesi più forti, della finanza internazionale, e tutti orgogliosi con la tessera in tasca, con la certezza di fare qualcosa, di incidere, di dare il proprio contributo al riscatto dell’Italia, mai stato in realtà così lontano come oggi. Tutti che si barcameno a spiegarti che si può fare, che si può ridurre il debito, che si possono imporre politiche utili all’Italia, sia alla BCE sia alla Commissione Europea, al FMI, persino al WTO. Tutti a ribadire la loro, assoluta, fiducia nella possibilità di creare una “nuova” Europa, una nuova Sinistra di Governo (e qui scappa la risata!), una nuova dimensione per lo Stato, che ridiverrà capace di intervenire, di dare una mano alle imprese, agli investimenti, alla ricerca, di alimentare una nuova politica economica, utilizzando termini obsoleti in stile anni ’50, ignorando completamente alcune domande sconcertanti: con quali soldi? Quale Stato? Quale politica economica?
    Se lo Stato italiano è costretto a chiedere i suoi soldi ai mercati (attraverso emissione di titoli pubblici collocati sui mercati primari, senza nessuna possibilità di controllo degli interessi, e senza una Banca Centrale che si faccia garante di ultima istanza), come si può parlare oggi (con un debito pubblico che vola ai record storici, sui cui paghiamo quasi 100 miliardi di euro di interessi annui), di investimenti, opere pubbliche, occupazione, interventi strutturali, salvataggio delle imprese, ricerca, stato sociale?
    La nostra sinistra liberista, è convinta di riuscirci con le stesse ricette di un Milton Friedman qualunque, con lo strumento dell’euro, con la “democrazia europea”, o ha nel taschino qualche ricetta alchemica in classico stile medioevale?
    Ma il danno più grande che stanno perpetrando oggi questi signori, tutti insieme, elettori e militanti compresi, è un altro. Un fatto su cui molti onesti osservatori, si sono già soffermati, ma forse non a sufficienza, o meglio più probabilmente inascoltati, soverchiati dal chiasso mediatico del nulla che ci circonda.
    Infatti, se dovesse succedere l’irreparabile, e cioè che la crisi dovesse inasprirsi in modo incontrollato (non è peregrino pensarlo) il governo dell’Asinistra verrebbe travolto dalla rabbia sociale e dal disastro economico, senza alcuna arma in mano, lasciando, ad una destra che saprà certamente ricompattarsi, l’argomento formidabile della “sovranità nazionale”, della messa in discussione dell’euro e dell’UE. Perdendo ancora una volta, in definitiva la partita storica che ha di fronte.
    E se l’euro dovesse cadere a gestirne le conseguenze, comunque traumatiche, sarebbe proprio la destra.
    E l'Asinistra, resterebbe lì, nell’angolino della storia che, ancora una volta, si è voluta ritagliare. E con essa, purtroppo, le classi subalterne, i più deboli, quelli che… quando piove, si bagna sempre chi sta sotto.
    Quello che questi signori (molti dei quali in completa malafede) avrebbero dovuto capire, è che la messa in discussione dell’euro non è la messa in discussione della divinità del Cristo, né l’abiura di un sacro principio irrinunciabile. Quello che questi signori, avrebbero dovuto chiedersi, molto semplicemente, attraverso una domanda talmente banale, talmente logica, che non sentirla pronunciare da nessuno, tra questi commedianti, fa venir solo rabbia, è: i costi del “restare nell’euro” sono più alti o più bassi di quelli dell’”uscire dall’euro”?
    Chi avvantaggia questa Europa? Chi ci guadagna? Come sarebbe se…?
    Quello che l’Asinistra avrebbe dovuto comprendere, e ancora una volta, così com’è successo negli anni del nostro ingresso nella moneta unica e della sottoscrizione dei Trattati (leggasi capestri) Europei, non ha compreso, è che, semplicemente, avrebbe dovuto fare la Sinistra, quella con la “S” maiuscola.
    E rendersi conto che non è portando avanti le politiche dell’avversario che lo si sconfigge. Non è diventando liberista, che si cambia il mondo e l’economia. Non è prendendo in giro la gente che si verrà ricordati sui libri di storia.
    Semmai, proprio dalla Storia, si verrà giudicati.”

  • Giuse

    29/11/2012

    Prima notizia dei TG: dopo gli abbracci festosi di ieri sera, oggi è guerra fra i contendenti.
    Il motivo è semplice; se vanno a votare i giovani (a casa al primo turno) "Gargamella può perdere, possibilità remota ma possibile.
    Cosa si inventa il POLITBUREAU? Bloccare tutto cosi siamo sicuri di vincere ( non è più possibile registrarsi in nessun modo). Questa mossa bloccherà circa 5/6 centomila voti di giovani che cosi capiranno di essere andati troppo oltre con le aspettative. Delusione totale che riempirà i canestri di benzina di Grillo.
    Conclusione: il popolo non è più sovrano da anni e, purtroppo non serve più andare a votare e, se servisse non te lo fanno fare OK?
    Ciao a tutti Giuse.

  • Fausto Bianchinotti

    30/11/2012

    Come direbbe Renzi... insomma Belli eh sto nome un le viene... magari era quello che Grillo cercava a ventimila leghe sotto i mari, L'uomo giusto.

    Invita a stare in tema, il tema è : NON CI RESTA CHE SCEGLIERE.

    Dopo quello che hanno detto su La7 direi che chi avesse avuto un dubbio proprio non lo possa più avere.

    Basta guardarsi la replica del programma per capire in cosa consiste il nuovo in Bersani.

    Detto questo, è più che evidente che se vince Renzi il Bersanello rimarrebbe un uomo solo al comando di nessuno.

    Conterebbe come il due di denari quando c'è sotto bastoni.

    Dopo di che condivido la sua posizione sull'Europa, ma non è questo il topic giusto per parlarne.

    Andiamo a votare per le future generazioni e facciamo in modo che i prossimi precari in cerca di un posto di lavoro da quattro soldi siano quelli che han vissuto di politica per oltre 30 anni.

    Sogno? Forse ... ma a me mi garba sognare...

  • Fausto Bianchinotti

    30/11/2012

    Qui ci si può iscrivere

    http://www.domenicavoto.it/

    Va motivata l'impossibilità di registrarsi, ad esempio:

    motivi familiari (chi non li ha....)
    motivi di salute (c'è un sacco di influ in giro basta dare due colpi di tosse ad entrata seggio)
    motivi di lavoro (questa la scarterei... non ci crederebbe nessuno)
    viaggi all'estero (di sola andata... perciò scarterei pure questa)


    Il livello di dettaglio è a discrezione del richiedente e finalizzato alla valutazione del "coordinamento provinciale".

    Spetta al Coordinamento provinciale valutare la consistenza delle motivazioni.

    Entro sabato 1 dicembre l'elettore dovrà essere informato rispetto all'esito della sua richiesta e al seggio in cui poter eventualmente votare.

    Magari specificate che non votate per Renzi perchè altrimenti il coordinamento Provinciale vi sega la richiesta ;)

    BUONA VOCE A TUTTI

  • Cinghio

    30/11/2012

    Allora propongo un tema più consono al confronto Bersani Renzi, anche se sull’Europa mi ha tirato per la giacca proprio lei gentile Fausto che tra l’altro mi chiede i nomi dei possibili incaricati del M5S che non conosco, le posso solamente dire che ieri ho riempito il modulo di iscrizione (verrà accettato visto che sono incensurato e pulito da militanze politiche? Ma..) e che nella zona Albareto-Borgotaro di aspiranti c’è ne sono di già più di venti. Credo pertanto che alle prossime comunali il pd si confronterà con i grillini. A livello nazionale ne so quanto lei ma stando all’attuale situazione presumo un Monti Bis poiché nessuno ha la potenzialità numerica per imporsi a meno che “l’unione salva casta” di sinistra-centrosinistra-centro-liberali (possibilità non tanto remota).


    Renzi il nuovo con il vizietto da politico pdssino
    Capitolo 1. I furti.
    ----------------------------------------------------------------
    Ingiuntivi,
    A Florence Multimedia – accusa il dicastero dell’Economia e delle Finanze in una contestazione inviata a maggio – la Provincia di Firenze, presieduta da Matteo Renzi dal 2004 al 2009, ha concesso un “irregolare affidamento di servizi per un importo superiore a quello previsto dai relativi contratti di servizio”, con una spesa complessiva di oltre nove milioni di euro; dei quali sei adesso sono sotto l’attenzio – ne dei giudici contabili, che invieranno un ispettore a Firenze e, per evitare eventuali prescrizioni, hanno messo in mora tutti i dirigenti di quel periodo.
    Florence Multimedia, tra il 2006 e il 2009, incassò 9.213.644 euro:
    Attraverso “contratti, convenzioni, disciplinari di servizio, affidamenti al lordo (…) il cui importo triplica quello dei contratti di servizio di base”. Già un anno fa il Tesoro aveva, in seguito a un’ispezione, prefigurato un danno erariale alla Provincia proprio nel periodo di presidenza Renzi. E dalla difesa della Provincia a quelle contestazioni è nata la nuova indagine, con tanto di documento, di cui riportiamo le accuse nei virgolettati, inviato lo scorso maggio all’ente locale, sul cui trono nel frattempo non siede più Renzi, diventato sindaco e lanciato proprio in questi giorni nella corsa a Palazzo Chigi.
    E c’è un’altra accusa mossa dal ministero dell’Economia a Renzi:
    Riguarda il direttore unico della Provincia, sostituito da Renzi con un collegio di direzione generale composto da quattro membri “con evidenti e rilevantissimi profili di illegittimità”. Due di quei quattro, segnala Via Venti Settembre, erano dipendenti messi in aspettativa e poi riassunti con un contratto a tempo determinato che portò a un aumento di spesa di ben un milione e 34 mila euro. L’organo monocratico, come ricorda il Ministero nel documento di maggio, “è previsto dall’ordinamento degli enti locali”. Quindi “non si riesce a reperire nessuna ragione logica, prima ancora che giuridica, in forza alla quale soggetti già investiti della qualifica dirigenziale possano essere collocati in aspettativa per essere investiti di un nuovo incarico dirigenziale, questa volta a tempo determinato, molto più oneroso del precedente”. L’accusa è grave e precisa, si tratterebbe di “illegittima attribuzione di quattro incarichi di direzione generale”.

    Vogliamo parlarne? Oppure anche questi sono particolari trascurabili?

  • Ermes

    30/11/2012

    Penso che per sostenere l'uno o l'altro candidato si debba partire dalle idee espresse nei programmi, anche se per le ultime esperienze vissute tra il dire e il fare...è rimasto dolo il dire!!!Comunque leggendo i programmi dei due "contendenti", nonostante i miei 30 anni mi ritrovo molto di più in quello di Bersani, certamente più concreto e mirato sui problemi da risolvere e sugli obiettivi da raggiungere, che su quello di Renzi molto fumoso e pieno di idee (parola un po' grossa), che però a mio parere fanno solo immagine. Si perchè la politica di quest'ultimo si basa molto, per non dire quasi totalmante sull'immagine, sull'estetica, sugli slogan e mi ricorda molto la politica che ci ha portato nella situazione di crisi attuale, non solo economica ma soprattutto a livello di cultura sociale.
    Per ultimo vorrei ricordare che Renzi a firmato, come tutti gli altri candidati, il regolamento delle primarie di coalizione del centro-sinistra, ma non perde giorno per delegittimarle mettendo in dicussione le regole a suo piacimento.
    Se il risultato delle urne premierà Renzi, spero di sbagliarmi totalmente nella visione della sua politica e di dover far "ammenda", anche perchè da lunedì 3 dicembre chiunque vinca verrà "appoggiato" totalmente come candidato premier, per vincere le elezioni principali e governare il paese con una politica che si basi su equaglianza e merito.

  • Fausto Bianchinotti

    30/11/2012

    Per i comitati proBersani... APRIRE BENE I PADIGLIONI AURICOLARI...!!!

    http://www.youtube.com/watch?v=hxG9pRZ_OwY

    Per tutta l'altra gente ... ISCRIVETEVI AL SECONDO TURNO E MANDATELI A CASA!!!!

    Non aggiungo altro non credo ce ne sia bisogno.

  • Gigi Cavalli

    30/11/2012

    A Fausto e simpatizzanti di Renzi.

    Il sito domenicavoto.it è stato deligittimato perchè non concordato tra le parti, quindi le firme lì raccolte non saranno ritenute valide ai fini del ballottaggio.
    L'unica certezza che la registrazione sia valutata è quella di inviare una mail o un fax al coordinamento provinciale. Quindi, chi non è riuscito a votare o a registrarsi al primo turno, può farlo entro le ore 20:00 di venerdì inviando un modulo al Comitato di Parma.
    Il modulo è disponibile sul sito (vedi link) nel quale si chiede di inserire una motivazione e dopo averla inserita inviate il documento al seguente indirizzo:

    inviarlo a: parma@primarieitaliabenecomune.it o al fax: 0521.709488

    Per scaricare il modulo:
    http://parmaconrenzi.files.wordpress.com/2012/11/primarie-richiesta-per-secondo-turno.pdf

    http://parmaconrenzi.wordpress.com

    P.s.
    Il punto 4 del regolamento che tutti e 5 i candidati hanno sottoscritto è a mio parere molto chiaro, mentre ieri è diventato interpretabile:

    4. Possono altresì partecipare al voto coloro che dichiarino di essersi trovati, per cause indipendenti dalla loro volontà, nell’impossibilità di registrarsi all’Albo degli elettori entro la data del 25 novembre, e che, in due giorni compresi tra il 27/11 e il 01/12, stabiliti con delibera dal Coordinamento nazionale, sottoscrivano l’Appello pubblico in sostegno della Coalizione di centro sinistra “Italia Bene Comune” e quindi si iscrivano all’Albo degli elettori.

  • Marco Cacchioli

    30/11/2012

    Mi ero ripromesso di non intromettermi, in quanto direttamente coinvolto nella sfida delle primarie, ma alcune affermazioni di Ermes meritano una precisazione.

    1) Ermes afferma che il programma di Bersani è più concreto e giovane, mentre quello di Renzi “fumoso e pieno di idee (parola un po' grossa)”. Mi duole constatare che nel suo commento, Ermes avvalora il programma di Bersani screditando quello di Renzi e la sua capacità di comunicare, ma in sostanza non ci dice in che cosa è migliore.
    Io la penso diversamente, ma argomento citando questa analisi sulla proposta economica dei due contendenti ( http://www.linkiesta.it/blogs/officine-democratiche/primarie-i-programmi-economici-scelte-coraggiose-renzi-promesse-irrealiz ), dove si evince che il programma economico di Renzi è coraggioso ma fattibile, quello di Bersani è contradditorio.
    Non vi tedio oltre, ma vi invito a dare un'occhiata al programma di Renzi, che è tutto fuorché campato per aria.

    2) “Renzi mi ricorda molto quella politica di slogan che ci ha portato allo stato attuale”. Mah, se saper comunicare è un peccato, allora smettiamola di esaltarci per Barack Obama. Se Renzi è figlio della politica che ci ha portato allo stato attuale, chi è venuto prima di lui, e non se ne vuole andare, è il padre di tutti mali, o no? Direi di no, perché se ragioniamo in questi termini dovremo saltare qualche altra generazione prima di avere una classe politica che non sia in qualche modo contaminata dal berlusconismo e dall'antiberlusconismo.

    3)Capitolo regole: qui posso dire che le colpe le hanno tutti!
    Renzi che ha cercato di forzare l'interpretazione delle regole (non le regole), Bersani e i suoi che sono stati gli artefici delle correzioni al regolamento. Un regolamento che era stato chiesto già a luglio da alcuni membri dell'assemblea nazionale, Civati in primis, ma che è stato posticipato a ottobre. Si sa che le regole fatte di corsa e a ridosso della competizione non fanno bene alla democrazia (legge elettorale docet).
    Tutte le delibere emanate dopo il primo turno, per correggere, ricorreggere, precisare, dimostrano che, se non c'è stata malafede, allora c'è stata l'incapacità di redigere un regolamento chiaro, semplice, al riparo dalle interpretazioni. Allora ti chiedo, perché non ci siamo tenuti il regolamento delle primarie precedenti? Perché ne abbiamo inventato uno nuovo, che ha escluso i sedicenni, aggiunto firme inutili, inserito il secondo turno bloccato?

    4)Sul fatto che chiunque vincerà sarà appoggiato dagli avversari pro tempore, non ci piove, ma è opportuno avere rispetto dei compagni di partito che la pensano diversamente, se si vuole organizzare una squadra coesa e competitiva.

    Concludo evidenziando l'importanza di questa competizione, che a Borgotaro ha permesso ad un gruppo di ragazze con tanto entusiasmo e passione, di raccogliere un pareggio contro un comitato, quello di Bersani, fatto di giovani con tanta passione come noi, ma sostenuto anche dalle più alte cariche istituzionali e politiche del paese, della Valle e della Provincia.
    Un pareggio che equivale ad una clamorosa vittoria: la vittoria di chi - come Martina, Francesca, Elisabetta, ecc. - si è messo in gioco per la prima volta, e la vittoria di chi – come il sottoscritto, Claudia, Matteo, ecc. - ha fatto una scelta in controtendenza, facile per chi ci vede dall'esterno, estremamente difficile per chi conosce come funziona un partito.

    Ringrazio chi ha permesso questo piccolo miracolo, perché ha motivato diversi giovani, attratti dal messaggio innovatore di Renzi, a continuare ad impegnarsi in politica. Domenica abbiamo bisogno ancora del vostro sostegno, e spero anche di una parte di coloro che non hanno votato Renzi al primo turno, per cambiare in meglio la nostra Valle, il nostro Paese.

  • Cinghio

    30/11/2012

    Come Fausto e simpatizzanti non commentate i furti di Renzi?
    Sono atti ufficiale!! Renzi è indagato e se non vince.....
    Stessa situazione che era Berlusconi!!!
    Deve vincere per stare fuori!!!!
    W L'Italia che cambia!!!!!
    Bel messaggio date ai giovani e poi vi chiedete perchè votano M5S!!
    hahah

  • Fausto Bianchinotti

    30/11/2012

    Secondo me, Belli, la foga e la "necessità di apparire" la inducono a giudizi affrettati.

    Lei dice Renzi è indagato... io rispondo... fino a prova contraria è innocente (salvo lo stile del processo mediatico).

    Se Renzi non vince??? cosa significa... che se vince non è più indagato e se perde va in galera?

    Te pareva che non tirava fuori Berlusconi (ricordo che l'argomento è ... CHI PREFERISCI DEI DUE)

    Deve vincere per stare fuori... Belli, ha fatto una prosopopea sulla DEMAGOGIA e poi mi sembra viva di quella.

    Le faccio una semplice domandina... SE RENZI FOSSE INNOCENTE RISPETTO AI FATTI CONTESTATI... le sue parole che fine farebbero??? Le lasciamo cadere al vento o se ne assume la responsabilità?

    Lei rappresenta proprio l'estremista tipico che abbraccia e rovina il 5 Stelle, si erige a giudice ed esecutore.

    Non funziona così e fino a quando il 5 Stelle non prende distanza da personaggi che si comportano in questo modo non potrà mai ottenere il consenso della gente onesta e contraria alle lapidazioni di piazza.

    Legga il messaggio di Marco e lo paragoni a tutti gli interventi che ha fatto, ma legga attentamente, potrebbe scoprire che il nome nuovo non fa IL NUOVO.

    Il nuovo sono i giovani e le giovani.

    Signor Belli glie lo chiedo con garbo, intervenga a modo se non vuole rovinare quel che di buono è stato fatto dal 5 stelle.

    Grazie

  • Cinghio

    30/11/2012

    No No Fausto gli atti di ingiuntivi e di broglio sono già belli che ufficiali e in attesa di pena.
    Si informi prima di chiamare i giovani a sporcarsi (*).
    9 mil di € fatti volare.
    Lasciamo pure stare lo stipendio di un anno a macca...

    ah, Bersani il vecchio, brutto e antistorico non ha pendenti legali sul groppone.
    Che Camila abbia ragione?

    * Frase omessa dal moderatore. G.C.

  • Arturo Curà

    30/11/2012

    Non so se questo mio dichiararmi "indignato" davanti alle arroganze del sindaco di Firenze verrà accolto come peccato mortale, ma, viste e sentite le "armate" renziane impegnate a "scatenare l'inferno" a colpi di "giustificazioni via e.mail" a carattere medico per lo più, mi vedo costretto a intervenire.
    Perchè tanta foga politicante da parte di chi fino a ieri aveva considerato la politica un tumore e il berlusca la nuova divinità del "fare imprenditoria" possibilmente lontani dalle regole antiche del parlamento ( appunto )?
    Se questi modi da bambini capricciosi che vogliono vincere a tutti i costi sono l'ennesimo "nuovo che avanza" andiamo bene.
    E non aggiungo altro.

  • Marco Cacchioli

    30/11/2012

    Le regole sono state fatte per escludere, scritte male e aggiustate in corsa, poi se vogliamo tirare la croce addosso solo a chi ha cercato di forzarle, avanti tutta:
    http://www.salvatorevassallo.it/taccuino-2/756-chi-manipola-le-regole

    Renzi ha toppato ma chi ha messo in piedi le primarie ha delle grandi responsabilità e dovrebbe ammetterle , prima di fare la predica agli altri. Detto questo, chi lo ha sostenuto a livello locale lo ha fatto in buona fede. Amen.

  • Fausto Bianchinotti

    30/11/2012

    Belli, abbia compassione di se stesso, se vuole intavolare una discussione in termini giuridici ci rifletta bene.

    in questa frase "gli atti di ingiuntivi e di broglio sono già belli che ufficiali e in attesa di pena" ha compresso talmente tante inesattezze ed utilizzi impropri di termini che le risparmio la figura.

    Per semplificarle il ragionamento la invito ad approfondire in questi spazi: http://it.wikipedia.org/wiki/Cosa_giudicata

    E' evidente che la sua conoscenza si alimenta in rete, ma dovrebbe avere l'umiltà di riconoscerlo.

    Ci sono, inoltre, comportamenti che non sono legalmente riconosciuti come reato ma che risultano politicamente inopportuni.

    Le faccio un esempio pratico, affidare dei fondi pubblici ad aziende che si avvalgono della collaborazione di soggetti con fallimenti amministrativi in corso non è reato.... MA E' POLITICAMENTE INOPPORTUNO.

    Se fosse vero che Bersani ha percepito, da imprenditori indagati per illeciti amministrativi, fondi a sostegno della campagna elettorale, non avrebbe commesso un reato ma avrebbe commesso UN ATTO POLITICAMENTE INOPPORTUNO.

    Si riguardi il video che ho sottoposto alla Vostra attenzione, forse non è stato attento.

    Comunque il suo scopo è evidente, massacrare l'immagine del candidato migliore.

    E' questo lo stile 5 Stelle?

    Almeno è questo che lei fa passare, perciò la invito nuovamente a non creare dei danni, magari in buona fede... ma sempre danni sono.

  • Ruggero

    30/11/2012

    Sig. Fausto mi scusi ma Le devo confidare che è un pò di notti che ho un sogno ricorrente con Lei come protagonista!!

    Siamo seduti ad un tavolo di briscola, e Lei mi è di fronte come compagno di gioco!!

    A lato abbiamo come avversari due strani personaggi che continuano a batterci, una partita dopo l'altra!!

    Uno rimane in camicia, sembra più energico, suda parecchio e dà l'impressione di comandare sempre il gioco, ha la fortuna sfacciata di avere sempre i carichi in mano!!
    L'altro rimane in giacca e cravatta, è più riflessivo e apparentemente tranquillo anche perché ha sempre le carte da briscola più alte!!

    Discutiamo di tutto ma soprattutto di politica, ovvio che di questi tempi ad un uomo di "destra qualunquista" come me la disputa sia persa in partenza!!

    Ad un certo punto del sogno però Le faccio un chiaro segnale con la bocca a modi bacio.....mi è arrivata la carta giusta....finalmente possiamo zittire i due avversari.

    Lei fa la Sua giocata ponendo sul tavolo la carta con più punti posseduta nel proprio mazzo, pensando che io abbia l'asso di briscola, i due fanno il solito gioco ed io scopro la mia carta tra lo stupore generale.... cala un silenzio irreale, privo di battute spiritose o di risposte serie!!

    La carta non è un asso e non è una briscola..... porta scritto in neretto e di traverso: FISCAL COMPACT.

    Allora mi giro ai due rivali ammutoliti e chiedo loro alla mia maniera rozza e qualunquistica: " Cari signori, in un periodo di come questo dove il gettito dell'IMU di 10 miliardi di Euro è già stato azzerrato dalla recessione, mi dite in politica economica dove andrete a prendere i miliardi ogni anno per stare nei parametri imposti dall'Europa??? Vi do un aiuto dicendo che le spese primarie sono sempre le stesse ovvero stipendi statali e sanità e pensioni!!".

    Ma sai Fausto che ho poi chiesto il significato di questo sogno e mi è stato detto: " Elargire risposte FUMOSE a problemi SERI e REALI di economia!!! ".

    Ti chiedo Fausto, Tu che sei fuori da ogni appartenenza partitica e apolitico... che significato daresti al mio sogno e alla mia carta??? E soprattutto lo ritieni un sogno oppure un incubo??? Cercane pure il significato su internet e forse scoprirai perché i due se ne sono ben guardati da affrontarne i contenuti nelle loro discussioni accese!!!

    Ti saluto e ti rimando alla prossima partita!!!

    PS:
    A carte sei davvero una frana, non capisci i segni e non ti viene mai un carico in mano figurati una briscola!!!!

  • Cinghio

    30/11/2012

    Le incollo ancora i pezzi estrapolati dagli atti formali e depositati:

    A Florence Multimedia – accusa il dicastero dell’Economia e delle Finanze in una contestazione inviata a maggio – la Provincia di Firenze, presieduta da Matteo Renzi dal 2004 al 2009, ha concesso un “irregolare affidamento di servizi per un importo superiore a quello previsto dai relativi contratti di servizio”, con una spesa complessiva di oltre nove milioni di euro; dei quali sei adesso sono sotto l’attenzio – ne dei giudici contabili, che invieranno un ispettore a Firenze e, per evitare eventuali prescrizioni, hanno messo in mora tutti i dirigenti di quel periodo.

    Florence Multimedia, tra il 2006 e il 2009, incassò 9.213.644 euro:
    Attraverso “contratti, convenzioni, disciplinari di servizio, affidamenti al lordo (…) il cui importo triplica quello dei contratti di servizio di base”. Già un anno fa il Tesoro aveva, in seguito a un’ispezione, prefigurato un danno erariale alla Provincia proprio nel periodo di presidenza Renzi. E dalla difesa della Provincia a quelle contestazioni è nata la nuova indagine, con tanto di documento, di cui riportiamo le accuse nei virgolettati, inviato lo scorso maggio all’ente locale, sul cui trono nel frattempo non siede più Renzi, diventato sindaco e lanciato proprio in questi giorni nella corsa a Palazzo Chigi.

    Non sono mie opinioni, queste documentazioni le può richiedere anche lei.
    Un anno di assenza dal comune di Firenze dal quale prende lo stipendio è allo stesso modo documentato legalmente.
    L’imbroglio di questi giorni che ha causato il ricorso di un Renzi che non sta alle regole è la consacrazione che tutti voi cercavate, ecco il nuovo Berlusconi!! Quello che fermerà i cattivi di Grillo….

    A questo punto non intervengo più convinto che molti hanno capito e diserteranno (come nel primo turno) le false primarie del pd. E consapevole che i promotori dell’effimero movimento Renzi non risponderanno mai esplicitamente sugli argomenti dei furti alla comunità operati dal sindaco di Firenze ma si nasconderanno sempre dietro alla banalissima frase “per cambiare l’Italia” o “per rottamare il vecchio” che neanche ci dicono come?
    Giovani domenica statevene a casa che questi sono truffatori!!

  • Fausto Bianchinotti

    30/11/2012

    oooh Belli... e mi può incollare pure lo scudetto della Juve dell'Album Panini...

    Resta il fatto che quello che incolla non è una Sentenza definitiva passata in giudicato.

    Codeste documentazioni sono atti che fanno parte di una istruttoria (ma visto che non si è preso la briga di erudirsi non vedo perchè le devo agevolare il compito).

    Ma lasciamo perdere dai... che ora come ora sono concentrato su cose serie... che il Ruggero m'ha messo in crisi...

    Si accenda il caminetto e Domenica se la goda al caldo che a cambiare l'Italia ci si prova anche senza di Lei.

    Io mi limito a complimentarmi con quei folli che hanno provato a cambiare le cose dall'interno, perchè richiede grande coraggio.

    Brave soprattutto alle ragazze, il futuro è vostro indipendentemente dal colore.

    Ciao Belli

  • Michele A

    30/11/2012

    Ermes, ho riletto due volte il tuo commento per non farmi scappare particolari. Parole dettate da chi stà sopra di te, affidate al subordinato, al segretario di sezione, è giusto far da portavoce ma se hai 30 anni come dici, perdonami ma sei già da rottamare!!! Non condivido una virgola o un punto. Voto da sempre PD ma non sono fesso

  • PK

    30/11/2012

    Scusate, nonostante mi stia divertendo tantissimo a leggervi, ma... nessuno s'è domandato dove è finito quel 26%? A me sembra importante e se uno ci ragiona un pochetto, vanno direttamente nel cesso molti dei ragionamenti che strenuamente difendete.

    Vi considero sufficientemente intelligenti per non dover esplicare ulteriormente la cosa, e poi sono pigro e questa sera non ne ho voglia.

  • Fausto Bianchinotti

    30/11/2012

    Ci sono elettori che puoi convincere e ci sono elettori che puoi "condizionare in maniera pesante" dice bene Curà I Renziano cercano di convincere, perchè i condizionamenti si stabiliscono nelle stanze dei poteri, ma devi avere qualcosa da offrire come contropartita.

    Semplicissimo... chi è libero va dove vuole, chi deve qualcosa... va dove gli dicono.. ;)

  • Anna L. Morini

    30/11/2012

    Vi leggo da giorni e penso che saranno molti i lettori di questo blog che si stanno divertendo a leggervi e che vorrebbero pezzi antibersaniani più duri, più ironici o più arrabbiati.
    Sarà mica che tutti vorranno votare Renzi? ohhhh ragazzi ci sono anch’io!!!!!

  • Gandalf

    30/11/2012

    Cara Anna, se vuole un po' di pepe ce lo metto io.

    In vista delle prossime Elezioni Primarie del Partito Democratico del 25 Novembre, anche a Parma è stato costituito il Comitato a favore di Pier Luigi Bersani fondato dagli Amici di Parma e di tutto il territorio provinciale che ispirano la loro azione politica al Vice Segretario Nazionale del Partito Democratico On. Enrico Letta.
    Il Paese dopo i pessimi risultati fatti registrare dal Governo Berlusconi e la fase di risanamento, che il Partito Democratico ha accompagnato e difeso, rappresentata dal Governo Monti, necessita di una spinta per il rilancio Economico e Sociale. L’esperienza e la capacità politica e di Governo di Pier Luigi Bersani, di Enrico Letta e del Partito Democratico nella alleanza di Centro Sinistra, rappresentano la certezza e la possibilità concreta per il Popolo Italiano di poter ripartire da una base di sviluppo economico, di democrazia, uguaglianza, equità e solidarietà che il drammatico momento economico impongono.

    Alcuni dei firmatari:
    PIER LUIGI FERRARI
    Vice Presidente Provincia di Parma
    SANDRA MONTELLI
    Vice Sindaco Comune di Borgotaro
    CLAUDIO BARILLI
    Assessore Comune Pellegrino P.se
    ENRICO PIRRONI
    Sindaco Comune Pellegrino P.se
    MARIA CRISTINA CARDINALI
    Sindaco Comune di Tornolo
    GIANCARLO CASTELLANI
    Assessore Provincia di Parma
    MARIO PINAZZI
    Capogruppo Comune Borgotaro
    MICHELE DELLAPINA
    Direttore Consorzio Comunalie P.si
    GLORIA RESTEGHINI
    Presidente Società Montagna 2000
    REMO BATTAINI
    Presidente Cons. Monte Croce Ferro
    ROBERTO DELLAPINA
    Pres. Consorzio Igp Fungo Borgotaro
    ALESSANDRO CARDINALI
    Presidente SOPRIP
    ....

  • Lory

    30/11/2012

    Dedicato ai garantisti che in questo sito hanno il nome di Ermes,Camilla,Arturo,Gandalf
    vi posto un video a riprova della paura insita dentro al cuore dei Bersaniani

    http://www.youtube.com/watch?v=r0XkMTNcHuM

  • Lo Zombie

    30/11/2012

    Ma incuriosito dal meccanismo perfetto di accettazione al voto delle primarie ho seguito il link per poi riempire il modulo che da diritto al voto del ballottaggio per chi non ho votato al primo turno.
    Nel riquadro dedicato alla giustificazione di assenza al primo turno ho scritto;
    “non ho potuto votare perché colpito improvvisamente da morte fulminea”
    Bene, la prima risposta che ho avuto è stata che entro sabato avrei avuto la convalida se ritenuti sufficientemente convincenti i motivi della mia assenza.
    Questa sera invece la notizia boom!!
    Io sono tra i 128.000 e passa morti che possono votare purché si presentano al seggio con la mail stampata!!
    Più che ballottaggio di sinistra mi sembra un ballottaggio sinistro ;-)
    Leggete la tenebrosa risposta:
    Carissimo,
    lei è uno dei 128.733 cittadini che attraverso il sito www.domenicavoto.it ha espresso la volontà di partecipare a questa occasione di rinnovamento dell’Italia con lo strumento delle primarie. La sua domanda di partecipazione al ballottaggio, che si tiene domenica 2 dicembre dalle ore 8 alle ore 20, è perfettamente coerente con le regole che il centrosinistra si è dato. Trova qui il link al regolamento e soprattutto trova qui il video dell’intervista che il professor Luigi Berlinguer, presidente del collegio dei garanti, ha rilasciato domenica 25 novembre a YoudemTv (la televisione ufficiale del Pd).
    Per paura, e solo per paura, alcuni coordinamenti provinciali vogliono bloccare le iscrizioni, ma è un suo diritto partecipare al ballottaggio. La invitiamo quindi a recarsi al seggio con l’email stampata e chiedere di votare. Qui trova il suo seggio dove potersi recare. Le ricordo che ci vuole: documento d’identità, tessera elettorale e qualche minuto di pazienza per le code.

    Un caro saluto,
    Staff www.domenicavoto.it

    (fuori onda) Sto condividendo tutti gli interventi di PK anche se talmente sintetici da dover usare carta e penna per la codifica!!

  • Claudio Agazzi

    30/11/2012

    Buonasera.

    E' tardi ragazzi! E' tardi.

    Alcuni consigli:

    - convertire il riscaldamento a gas con quello a legna
    - disdire sky o mediastepremium
    - se in possesso di abbonamento telefonico disdire e prendere una scheda (c'è una nuova compagnia con prezzi molto bassi)
    - cucire i calzini che si rompono
    - recuperare vecchi abiti che da un po' non si mettono più
    - tenere il lievito madre per fare il pane
    - la cenere della stufa è ottima per conservare le patate durante l'inverno
    - quindi piantare le patate
    - acquistare materbank, il materasso rinforzato con pareti in acciaio per tenere i soldi
    - possibilmente convertire in oro quello che si ha, smontare dentiere e fondere tutto il resto
    - aggiungere chiavistelli e catenacci alle porte. Mettere gli scuri interni alle finestre e bloccarli con chiusure resistenti
    - in casi estremi preparare la valigia e iniziare a capire quale potrebbe essere la nazione che vi potrà ospitare. Se si hanno parenti in loco meglio

    Ne ho altri, ma visto che d'ora in avanti non si regala più nulla, li vendo per modica cifra.

    Ah, dimenticavo la cosa più importante. Se vince Bersani e con Letta formano un nuovo governo tutto quello che ho scritto non vale nulla. Ho letto anche la lista dei firmatari e di colpo mi sono rincuorato. Con firmatari così siamo a posto e quindi queste cose tristi che ho scritto potete tranquillamente dimenticarle.

    Per gli altri consigli a pagamento chiedere a Gigi di fare da tramite.

    Cordialmente

    Claudio Agazzi

  • Fausto Bianchinotti

    30/11/2012

    :) infatti volevo precisare a Lory che secondo me Gandalf la lista non la messa con intenti di promozione... la premessa che ho letto era... metto un pò di pepe.... A leggere gli incarichi direi che ha buttato della benzina più che del pepe...!!!

    A Clà... mi sa che ti sei beccato troppe nomination davvero!!! non mi dirai che avevi azzeccato anche quel pronostico.. altrimenti domani inizio a cercarmi un pezzo di terra...

    Anzi da LUNEDI perchè DOMENICA ABBIAMO TUTTI UNA COSA IMPORTANTE DA FARE PRENDERE PER MANO IL NOSTRO FUTURO.

    Ma se vince il Bersanello non mancherò di certo di addire ai tuoi consigli.

    Ciao e Buona Domenica.


  • Federico Rolleri

    30/11/2012

    Sarà certamente un caso...ma i modi di Renzi mi ricordano quelli di Sallusti: uno per le Primarie, l'altro per una faccenda creata e girata ad arte, non fanno altro che farsi vittime e abbaiare ai media per ovviare all'assenza di contenuti e significati.
    E continuerò a votare e far votare Bersani.

  • Claudio Agazzi

    30/11/2012

    Ciao Fausto

    Seeeee nomination... non abbiamo vinto nulla. Quindi hai ancora una speranza... eheh

    Ciao

    Claudio Agazzi

  • Giuse

    30/11/2012

    Ermes.... 30 anni, "inquadrato" vota Bersani? Sara suo cugino.
    In merito all elenco di Gandalf, sono tutti "mantenuti" a spese del popolo che lavora e che campa con quello che trova. Con quella firma difendono il loro status di privilegio. La rottamazione può cominciare da qui. Salute a tutti.

  • Fausto Bianchinotti

    30/11/2012

    Federico scrive: "E continuerò a votare e far votare Bersani"

    Fausto scrive: "Semplicissimo... chi è libero va dove vuole, chi deve qualcosa... va dove gli dicono.. ;)"

    LIBERTA'

  • Federico Rolleri

    30/11/2012

    Fausto, proponi invece di distruggere, e allora avrai una tua libertà.

  • Marcolino

    01/12/2012

    Gandalf non so se ti reso conto ma a pubblicare la lista dei maritati a Ferrari hai fatto più danno che operato, hai tolto minimo 20 voti a Bersani, non ti facevo così tanto ingenuo da tirarti una simile zappata sui piedi.

  • Fausto Bianchinotti

    01/12/2012

    A Fè... il fatto è che se ti propongo Renzi a te non garba... anzi la chiami distruzione...

    Hai parlato di scuola pubblica... ad esempio, me lo vuoi spiegare perchè Una Provincia Rossa indirizza i fondi pubblici verso la formazione privata??? Ma non lo senti quanti cristo di corsi, fin sulla preparazione dell'ovetto fritto, avvallano???

    Come puoi, tu, dire che LA TUA DIRIGENZA DI PARTITO investirebbe nella scuola pubblica.... a fronte di milioni di euro oggi destinati dalle Provincie Rosse ai corsi di formazione privata?

    Mi vuoi spiegare perchè degli insegnanti laureati devono seguire delle graduatorie, abilitarsi ed aspettare anni mentre nei corsi avallati dalla Provincia Rossa a scegliere i docenti è l'organizzatore stesso del corso?

    Paradossalmente finisce che se uno fa tutta la trafila finisce in coda, se invece conosce il tipo che organizza il corso ci scappa pure che qualche oretta ci salti fuori...

    Oppure che, addirittura, chi organizza il corso si assegni pure delle ore di docenza....

    Oppure che il corso venga progettato avendo già il quadro del personale a disposizione

    Finisce che gente laureata si trova per strada e gente con un misero diplomino ha il lavoretto sotto casa...

    Tutto questo oggi è fatto ad opera delle Provincie Rosse, ti sembra normale che capiti una cosa del genere?

    E' come se tutti sapessero ma nessuno si permetta mai di dire nulla... e te credo, sono mica briciole...

    E' ovvio, come ho già spiegato nessun illecito e nessun reato viene commesso, si tratta semplicemente della scelta politica che ne sta alla base che io trovo contraria alla valorizzazione dell'istruzione pubblica.

    Non puoi lamentarti che mancano i fondi se poi ne investi una marea nel settore privato.

    Vuoi una proposta... propongo di deviare quei soldi interamente alla struttura, pubblica, premiare i docenti meritevoli ed investire in strutture e supporti.

    Ma non lo devi dire a Renzi... lo devi spiegare alla TUA DIRIGENZA DI PARTITO... perchè oggi come oggi sono loro che approvano e finanziano questo tipo di formazione.

    Tanto per capirci... quanta gente orbita intorno a questo fenomeno? Che tipo di filtro di accesso c'è per i docenti? In base a quale criterio vengono scelti? Chi garantisce per le capacità organizzative dell'Ente assegnatario e del relativo personale? La scelta del personale è libera, vincolata o sottoposta a bando? Non dovrebbero essere presenti degli studi sul feedback ottenuto dai corsi? Dove si trovano questi dati? Secondo te di quali cifre stiamo parlando?

    Cosa osta che a che quel tipo di formazione non venga gestito direttamente dall'Istituto pubblico, che magari ce mette pure i locali..

    Risolveresti molti problemi occupazionali trattando la faccenda in modo più trasparente e selettivo.

    Vuoi entrare nel merito... entraci e dimmi, sono tutto orecchi, ma pondera bene perchè non parli ad uno che non ne conosce le dinamiche...

    Se poi mi dici... è un argomento scomodo lasciamo la pentola sul coperchio allora va bene, altrimenti questa è la mia proposta...

    dimmi Fedro dimmi...

  • Ermes

    01/12/2012

    Bene, a proposito dei programmi la pensiamo in modo differente e questo rappresenta anche l'anima del centro-sinistra pluralista e penso che sia il fulcro di un partito che si dichiari democratico.

    P.S. A risposta: fortunatamente ho la mia testa e ragiono con le mie idee come ho sempre fatto, sia in politica che nella vita comune e soprattutto non sono subordinato a nessuno (segretario di sezione....mi sa che qualcun'altro è rimasto a Stalin....) ma visto l'andamento della conversazione che non tocca i contenuti ma le persone, riprendo il silenzio.

  • Gandalf

    01/12/2012

    Il ragionamento di Fausto sulla formazione non fa una piega.
    E' facile dichiararsi di sinistra, molto più difficile agire come tale.

  • Michele

    01/12/2012

    Ermes non ti attapirare che ti accontento subito con 20 contenuti

    DIFFERENZA PROGRAMMATICA TRA BERSANI E RENZI

    1) Noi vogliamo abolire il finanziamento pubblico ai partiti. Loro no. Hanno giustificazioni nobili e risalgono persino a Pericle. Poi però votano con Fiorito l'aumento dei fondi in Regione Lazio. E presentano disegni di legge con Sposetti per aumentare il contributo alle fondazioni.
    2) Noi abbiamo la vocazione maggioritaria. Loro hanno la vocazione minoritaria. E allora va bene chiunque, da Diliberto fino a Casini. Però poi non si governa. E la triste fine dell'Unione lo dimostra
    3) Noi abbiamo rispettato tutte le regole. E le pagine a pagamento comprate non erano per Renzi, ma per invitare al ballottaggio. Loro hanno scritto tutte le regole, ma si sono dimenticate di rispettarle. Dai manifesti di Roma agli annunci su La Stampa con scritto "Vota Bersani" Bisognerebbe diffidare dei moralisti senza morale
    4) Noi non abbiamo vitalizi, perché il vitalizio è la morte della dignità della politica. Loro sì. Hanno i vitalizi. E li cumulano tra quelli regionali e quelli parlamentari.
    5) Noi abbiamo messo online tutte le spese del Comune di Firenze e del comitato elettorale, comprese le fatture. Loro devono ancora mettere online le fatture del partito e della campagna elettorale.
    6) Noi vogliamo un'Italia che scommetta sulla green economy, sull'abolizione dei sussidi alle solite imprese, sulle piccole manutenzioni. Loro sono i sostenitori delle grandi opere e hanno realizzato una politica industriale che ci ha regalato Sulcis, Ilva, crisi Fiat
    7) Noi siamo considerati i berlusconini, loro però si sono dimenticati del conflitto di interessi.
    8) Noi vogliamo incrociare i dati fiscali con la tecnologia, vogliamo mandare a casa la dichiarazione dei redditi precompilata, semplificare il processo tributario. Loro hanno fatto il decreto che ha dato i poteri a Equitalia, forte coi deboli e debole coi forti: hanno messo le ganasce all'artigiano ma non sono riusciti a colpire l'evasore totale
    9) Noi siamo stati accusati come amici degli Cayman ma proponiamo l'accordo con la Svizzera. Loro sono quelli dei capitani coraggiosi, delle trattative sulle banche e di Alitalia.
    10) Noi vogliamo un codice del lavoro con pochi articoli chiari, traducibili in inglese, con il contratto unico a tutele progressive e una sicurezza flessibile. Loro difendono le norme del passato perché devono mediare tra troppe anime diverse per avere un'idea di futuro
    11) Noi proponiamo la civil partnership in 100 giorni. Loro hanno avuto 2.547 giorni ma se ne sono dimenticati. O erano indaffarati.
    12) Noi abbiamo messo in squadra più donne che uomini. Loro si limitano a fare dei bellissimi convegni su questo tema.
    13) Noi abbiamo dimezzato il numero degli assessori. Loro hanno fatto il Governo dell'Unione con 101 membri.
    14) Noi proponiamo per il sud la rivoluzione del merito e della conoscenza, partendo dai fondi europei. Loro sarebbero anche d'accordo, ma poi la rete del potere territoriale è saldamente in mano agli amici degli amici. Che portano voti, ma non cambiano il Mezzogiorno.
    15) Noi proponiamo di restituire dignità sociale al maestro, all'insegnante. Loro hanno fatto la riforma Berlinguer, le scuole di specializzazione e si è visto il risultato.
    16) Noi vogliamo una Rai libera dai partiti. Loro hanno nominato i direttori nella settimana delle primarie.
    17) Noi siamo per le autonomie locali basate sui comuni. Loro hanno preferito dare potere alle Regioni con la riforma del titolo V della Costituzione
    18) Noi siamo portatori di una speranza. Loro vogliono rassicurare chi ha paura
    19) Noi vogliamo mandare a casa chi è stato in Parlamento per quindici anni perché ci siamo dati delle regole. Loro si sono dati delle deroghe.
    20) Noi se perdiamo saremo leali fino alla fine della campagna elettorale. Loro – dice D'Alema – diranno che è finito il centrosinistra.

  • Infanzia Diabolika

    01/12/2012

    Oggi il responso, non ho la deroga “la mia morte è antecedente al primo turno delle primarie perciò non posso partecipare al ballottaggio” Caxxo!!
    Quanto fiscalità nell’ASINISTRA !!

    Non tutte le speranze sono perse però, dopo tante mail del comitato proRenzi (ora vanno nella posta indesiderata di default …) che mi invogliano al disordine sistematico invitandomi a recarmi comunque al seggio anche senza i documenti in regola e soprattutto disubbidendo.

    La sinistra fu di Gramsci, Togliatti, La Iotti, dei valorosi partigiani, di Enrico Berlinguer che solo a scrivere il suo nome provo emozione e rispetto seppur io di destra. Tanto che mi chiedo ma chi cazzo sono questi minkioni che mi dicono di disubbidire alle regole per distruggere la sinistra? Cosa hanno in comune con la Sinistra? Mi credete tanto vigliacco e debole da usare i vostri squallidi metodi? Ma andate a fanculo che io ho argomentazioni e coraggio tanto forti da poter affrontare alla luce del sole l’ Asinistra e sconfiggerla lealmente!

    Oltre i baluardi della ragione
    Al telefono
    -----------------------------------------------------------
    Infanzia Diabolika ”……. Sa forse una delle ultime pratiche”
    Renziano di Perma “a si la vedo, la tua domanda è perfettamente coerente con le regole del centrosinistra”
    Infanzia Diabolika “ma… ma io non sono di centrosinistra”
    Renziano di Perma “ eh eh eh eh”
    Infanzia Diabolika “ha controllato bene tutti i dati e la motivazione?”
    Renziano di Perma “Solo per paura il coordinamento provinciale vuole bloccare le iscrizioni, ma è un tuo diritto partecipare al ballottaggio. Stampa le mail portati i documenti e presentati al seggio che vedrai ti faranno votare”
    Infanzia Diabolika “anche se non ho ottenuto la deroga e sono fuori dalle regole stabilite prima dell’inizio delle contese?”
    Renziano di Perma “ è un boomerang se non ti fanno votare useremo i casi come i tuoi” “bla bla bla bla” “perche noi di Renzi”
    Infanzia Diabolica “ma io voterei Bersani”
    “tu tu tu….tu tu tu….tu tu tu…..” Pronto c’è qualcuno?” “avete buttato giù?” “ ma la democrazia di sinistra” “la tolleranza?” “compagni?” “ho letto Marx, ho la maglietta del Che”

    Fine

  • PK

    01/12/2012

    Ma fatemi capire una cosa, Lunedì mattina che farete?

    No, perché quei 20 punti postati da Michele mica sono roba da poco, la differenza fra un candidato e l'altro non è sul colore della tappezzeria da mettere nella sede di partito, cioè, tanto per capire ma uno che vota Renzi alle primarie (o viceversa) come fa poi alle elezioni "serie" a votare Bersani (o viceversa)?

    A meno che quei venti punti non siano una somma di cazzate retoriche come la frase "dare del tu alla speranza" ( MA CHE VUOL DIRE?)

    e tanto che ci siete, così vi rilassate un pochetto e vi sfogate con PK, ma quel 26 % in meno di elettori (pure al Borgo la stessa percentuale nazionale) che vuol dire?

    CURIOSO
    PK

  • Velia

    01/12/2012

    Sono in politica da una dozzina d'anni, un tempo non lunghissimo ma durante il quale ne ho viste di tutti i colori o quasi. Non sono dunque facilmente impressionabile, ma non potrò dimenticare la scorsa notte in via Rivani. L'ufficio elettorale provinciale si è riunito per esaminare le richieste pervenute di ammissione al voto per domenica prossima da parte di persone che non si erano registrate entro il primo turno, poco meno di 3000 fra mail, fax e moduli compilati personalmente.
    Non abbiamo guardato da lontano i pacchi di carta, prendendo decisioni sommarie, ma ci siamo messi a leggere le richieste, ed è proprio questa la parte che non potrò dimenticare. Sono sprofondato - e con me credo anche gli altri presenti alla riunione - in un mondo fatto non di numeri e voti ma di persone, gente che ti raccontava la sua storia a volte in modo dettagliatissimo e a tratti commovente.

    C'era il giovane universitario che era all'estero per l'Erasmus o la giovane ricercatrice come visiting professor. C'era la persona malata a cui avevano cambiato il turno per la dialisi e non era riuscita ad andare a votare domenica scorsa. C'era chi ti parlava dei figli piccoli, della moglie malata, di un ciclo di chemioterapia, della nascita della sua secondogenita. E allegavano certificati medici, biglietti aerei, programmi dei convegni a cui avevano partecipato, ricevute dei telepass, certificati elettorali. C'era anche chi era laconico: motivi personali, dissenteria, influenza, uno ha scritto per motivi che non ritengo di dovervi raccontare (e aveva ragione, ovviamente!). C'era chi ti raccontava che la moglie era andata al seggio a votare e lui era rimasto con la mamma anziana, aspettando che lei tornasse a casa; ma al seggio c'era la coda, e quando la moglie è rientrata era troppo tardi per votare. C'era chi sapeva di essere via la domenica 25 e quindi aveva provato ad andare all'ufficio elettorale nei giorni precedenti, ma dopo un'ora di fila aveva desistito (ricordo che la semplificazione emiliana delle procedure ha riguardato solo il giorno del voto, non il funzionamento degli uffici elettorali nei giorni precedenti). C'era chi ti scriveva che non sapeva che poteva registrarsi direttamente al ballottaggio, chi ti diceva candidamente non voglio inventarmi una scusa perché la verità è che me ne fregavo ma dopo aver visto il dibattito in tv ho deciso che voglio partecipare al voto (e queste richieste, alcune appassionate e bellissime, non potevano essere accolte anche a norma del Regolamento - quello vero, deciso prima - ma che errore anche quello).

    Altri che temevano che su di essi gravasse il sospetto di non essere di centrosinistra - avete presente certe dichiarazioni sui giornali? quelle che se uno ci teneva davvero aveva 20 giorni per registrarsi, e quindi se non l'ha fatto è perché evidentemente non ci teneva - ti scrivevano che erano iscritti al partito da anni remoti, ti citavano gli esponenti del partito di cui erano amici, o ti dicevano che erano fondatori del PD e conservavano il certificato di cui ti davano il numero, e comunque ti raccontavano che loro ci tenevano proprio a votare, oppure ti parlavano della madre anziana che dalle 6 di stamattina stava insistendo per poter votare. E poi i nomi noti, persone comuni (ma questo è il compagno tal dei tali, esclamava qualcuno dei presenti, oppure ecco una famiglia di cinque persone miei amici dall'infanzia, da sempre di centrosinistra), e persone pubbliche: il docente universitario, l'editorialista politico, la cantante famosa che era in giro per concerti. Mentre la notte era ormai fonda io andavo avanti a leggere e dicevo a me stesso: ma cosa ci chiedono queste persone? Solo di partecipare! Non è per questo che facciamo politica? Non era per questo che abbiamo fatto le primarie? Ha senso avergli chiesto la giustificazione? Ha senso respingere le loro richieste? No, non ha alcun senso! Stanotte abbiamo celebrato un rito completamento privo di senso...

    Tutti gli esempi che ho fatto - tutti - sono richieste che sono state rigettate a norma della delibera n. 26, quella che con il pretesto di interpretare il regolamento (le regole che non si cambiano?) lo deforma, chiudendo una porta che nel regolamento era socchiusa e che invece sarebbe stata da spalancare! Fra le richieste accolte ci sono alcuni casi ancora più complessi di quelli che ho citato, come persone ultranovantenni a cui è apparso assurdo anche agli altri che di fronte alla giustificazione valida solo per domenica 25 si rispondesse che potevano fare la preregistrazione online (che è l'argomento usato per respingere tutte o quasi le richieste). Qualcuno oggi mi ha fatto osservare che gli ultranovantenni voteranno in prevalenza per Bersani, ma francamente me ne infischio. Sono stanco di una politica che è sempre virtuosa a parole ma poi segue sempre la convenienza, e credo tanti italiani con me: avete presente le manfrine sull'election day ad anni alterni, dove la parte di chi vuol far risparmiare accorpando le elezioni la fanno gli altri o noi a seconda delle convenienze? Basta, sono queste le cose da rottamare...

    Per me, sulle 2837 richieste pervenute (ma attenzione, diverse riguardavano più elettori), a norma di buon senso avremmo dovuto accoglierne 2644, scartando solo quelle incomplete o fasulle. A norma di Regolamento (perché le regole non si cambiano!) avremmo dovuto accoglierne 2547 (e per questo a malincuore non mi sono opposto al respingimento delle richieste belle ma che non riportavano l'impossibilità di essersi registrati prima). Invece ne sono state accolte solo 224 a causa dell'assurda delibera 26. Sono cose che ci fanno male.
    Rispondo infine all'altra domanda che tutti mi fanno: avete litigato? No. Perché la delibera 26 non è colpa di quelli che erano ieri con me in via Rivani, né si può pretendere che tutti siano leoni. Naturalmente ho lasciato a verbale il mio fermo dissenso, ma non è colpa loro se il garante Berlinguer dichiara il 25 novembre che anche chi non ha votato al ballottaggio potrà liberamente registrarsi e votare, e il giorno dopo emana con gli altri garanti una delibera che di fatto lo impedisce, e poi continua a ripetere - lui e altri - che le cose stavano così da prima e che le regole non si cambiano (dopo averle appena cambiate).

    Non è colpa loro né mia se da quel momento cominciano colpi bassi da ambo le parti e a Roma non riescono a trovare una squadra che ci consenta di andare serenamente alla giornata di domani.
    Sogno che a Roma oggi ci sia chi capisca che è ora di smettere di parlare in un modo e di agire in un altro, finendo di scaricare le tensioni sugli organi periferici del partito e sui militanti e sui volontari, che al 99% è gente pulita e bella sia che stia sostenendo Bersani che Renzi. O vi date una sistemata, oppure venite a leggervi le migliaia di lettere appassionate del nostro popolo, quelle che ieri notte ci siamo letti noi. Ma dovete leggerle una per una: sono convinto che vi farebbe bene!

    Giuseppe Paruolo - Ufficio elettorale Primarie di Bologna

  • Un elettore di Renzi

    01/12/2012

    Caro gigi, eccoci quà alla "porta" del ballottaggio (ci fosse ancora dante scriverebbe un'altra commedia), che per i democratici conservatori non s'à d'aprire per quelli riformisti invece sì;
    le regole son scritte, è l'unico caso in cui saranno fatte rispettare, perchè nelle aule di giustizia c'é la bellissima frase "la legge è uguale per tutti".... ma qualcuno ha l'immunità parlamentare.... tanto per fare un esempio, i concorsi sono aperti a tutti ma vincono sempre i soliti.....
    Sallusti deve andare in carcere, ma dorme nella sede de "il giornale" ma stà italia la vogliamo far crescere o no!!! la meritrocazia... la competitività....

    Voglio gigi, aprire una piccola parentesi sulla "competizione"...nel mondo della scuola, in tutti i paesi vicini a noi, non ti parlo del kazakistan o della Mongolia.... la scuola fà scuola... lo dimostra che l'italia si piazzia sempre tra gli ultimi, nei test di matematica e cultura... eppure abbiamo inventato gli spaghetti, la mafia ed i mandolini... non siam mica un popolo da gettar via...

    Allora ti domando... questa generazione sessantottina, che vinse grande battaglie, non dimentichiamolo, non è ora che si faccia da parte e sostituisca gli slogan "l'importante è partecipare" con "l'importante è vincere".... perchè a forza di "partecipare e basta" le battaglie son tutte perse.....

    una cosa dimenticavo bersani... ha nominato politici e filosofi dell'antica grecia.... occhio a non far la stessa fine (della gracia).

    io domani voto renzi ciao!!

  • Fausto Bianchinotti

    01/12/2012

    Rispondo a Pk, il 26% che mancava sarà presente, le truppe cammellate sono state chiamate a raccolta, con il pepe nel sedere hanno chiamato i loro a raccolta e non avranno avuto difficoltà a fargli cacciar fuori documento + modulo. Per quelli che semplicemente "simpatizzano" per Renzi più che per il Partito la faccenda diventa leggermente più delicata...

    Perciò, oltre ad essersi assicurati nelle stanze dei bottoni la fedeltà del puro Vendola, loro potranno contare sui nuovi supporters.

    Renzi farà un pò più fatica.

    Ho apprezzato la risposta di Federico, che entrando nel merito dei fatti ha espresso il più elevato degli elementi concettuali... IL NULLA... si vede che ha preferito lasciare il coperchio alla pentola perchè di denari in brodo ce ne sono troppi.

    Credo che senza argomenti, l'unico modo per "portare la gente a votare Bersani" sarà quello dell'utilizzo dell'IMPOSIZIONE DELLE MANI...

    Ora cito solo un passaggio di Infanzia Debole: "Mi credete tanto vigliacco e debole da usare i vostri squallidi metodi? Ma andate a fanculo che io ho argomentazioni e coraggio tanto forti da poter affrontare alla luce del sole l’ Asinistra e sconfiggerla lealmente!"

    Ma vorrai mica far credere di essere diventato il nuovo sostenitore del Sindaco Bersaniano di Borgotaro? No perchè se vuoi ti copio e incollo tutte quelle belle cose "leali e alla luce del sole" che avete scritto sul Bersaniano Diego Rossi.

    Vi sarete mica rimangiato tutto fino a domenica vè....???

    Per me Diego era un grande prima e lo sarà anche dopo Domenica... valuto la persona, non la sua posizione politica.

    La verità è che l'estremismo a 5 Stelle con Renzi non saprebbe di cosa parlare... mentre con Bersani è impossibile sbagliare la mira... hai 20 anni di cazzate di cui parlare...

    Vieni a votare e cresci caro Infante.

  • Infanzia Diabolika

    01/12/2012

    Attento PK, 26% di votanti in meno equivalgono al fattore M5S. Sono quella quota che per ora il movimento si è conquistato togliendola ai partiti tradizionali (tutti inclusi anche pd). La percentuale da noi non si muove tanto da quel 25/28% della stima nazionale.
    Rossi è capo del partito a Parma (presidente) che vuole Bersani. Con Renzi i 5 stelle parleranno (anche se non vincerà mai le primarie) del suo anno che ha rubato lo stipendio, dei 9 mil fatti sparire quando era in provincia, della metropolitana (ah voi ancora non sapete…) insomma tra i due forse il più vulnerabile e con pendenti legali al carico (Bersani è pulito).
    Fausto tu sei vecchio e accetti il furto di stipendio ma i giovani no e votano 5 stelle. Movimento nel quale non ti vogliamo, fattene una ragione
    Ciao e buona sconfitta

  • Federico Rolleri

    01/12/2012

    Anche Laura Puppato pro Bersani.
    http://www.laurapuppato.it/rassegna-stampa/mi-rendo-conto/

  • Fausto Bianchinotti

    01/12/2012

    Infanzia Debole il 5 stelle in valtaro con il 25/28% ci si pulisce il culetto... o si presenta epurato da estremisti come voi o faticherà ad arrivare a quella soglia che gli permetterà di fare zero.

    Il furto di stipendio è A da dimostrare B da condannare C da passare in giudicato D da restituire.

    Il vero populista di solito salta la A e si ferma alla B.

    Infanzia Debole sei così forte che nemmeno ti firmi... sei una continua contraddizione in termini.

    La prima volta che vedrò un comunicato ufficiale fare i nomi ed i cognomi dei rappresentanti del Movimento 5 Stelle che si propongono come referenti per la Valtaro ti saprò dire di cosa stiamo parlando.

    Altrimenti l'ho già scritto al cinghio... La lalla il Titti il Dodo e tutto il potere crociato saranno sempre e solo un danno per la divulgazione dei giusti valori proposti dal Movimento.

    Ricordati Infante che oltre ai contenuti, anche il modo assume una notevole importanza. Con i Vostri modi non arriverete da nessuna parte.

    Io mi sono schierato contro i poteri forti prima che tu fossi infante, perciò farmi dare del vecchio farà sorridere quelli che da anni tiro per la giacchetta.

    Questo conferma che tu non sai niente del territorio altrimenti non faresti queste gaffe. Sei un semplice foresto non legato al territorio ed alle tradizioni parli della nostra terra senza titolo. Per quelli come te siamo solo una riserva naturale da sfruttare durante le vacanze.

    Vi piacerebbe la nostra terra epurata dai suoi abitanti e dalle sue tradizioni.

    Per voi noi siamo solo il virus che occupa questi territori, ammettilo.

    Mi auguri in fine una buona sconfitta... vedi Infante Debole, non c'è nulla di disonorevole nell'essere sconfitti se la causa per la quale ti sei battuto ti rende onore.

    Io sono stato profondamente onorato di aver visto questi giovani ragazzi e ragazze darsi da fare (si parla di loro, non di me, io non ho fatto niente) e ti assicuro che non vi sarebbe nulla di disonorevole in una sconfitta, perchè da quella getterebbero le basi per una nuova battaglia (ma fino a Domenica mi piace sperare che possano da subito mettersi all'opera).

    Se svolgi qualche ruolo all'interno del Movimento 5 Stelle comunque la prossima volta firmati con nome e cognome, non è da persone onorevoli nascondersi dietro ad un nick senza motivo.

    Se tu sei il 5 stelle sono io che non lo voglio... fattene una ragione.

    Buona firma... non dico quella sulla scheda, ti si chiede molto meno prode infante, mettila in calce alle tue parole.

    Ps. mi permetto di storpiare il tuo nick volutamente per farti capire che non sempre nascondersi dietro ad uno pseudonimo ti rende più forte, se ti firmassi ti rispetterei almeno come persona e nella tua identità.

  • Fausto Bianchinotti

    01/12/2012

    Fedro... ti sei dimenticato di rispondere... non fare il DEMAGOGO....

    Non usare slogan di sinistra tanto per atteggiarti di sinistra...

    Dai una risposta nel merito prima di domani... dopo sarà tardi ;)

  • Ruggero

    01/12/2012

    PK cercherò di risponderti io.
    Rispetto gli elettori del Partito Democratico (come new entry annoveriamo Gigi!!) perchè mettono davvero passione nella lotta politica ed alcuni mostrano grande preparazione nel loro credo come Federico Rolleri o Marco Cacchioli!!
    Altri si stanno formando come Ermes oppure sono già formati e scrivono in modo accorato come il Sig. Giuseppe Paruolo però.... rispondono sempre da idealisti sui numeri oppure non rispondono affatto!!!
    Tu gli hai fatto una domanda precisa ma tutti deviano da quel numero perchè parla e dice che la disaffezione alla politica ha toccato in maniera piuttosto evidente il tanto decantato "grande" successo delle Primarie!!!!
    E' una consultazione un pò particolare questa che ci porta al confronto con l'edizione del 2005 dove prevalse Prodi e dove in fila si misero in 4,3 milioni di elettori di centro sinistra.
    Ora, muovendosi con un ragionamento deduttivo semplice dobbiamo decurtare ai 4,3 milioni di allora, i voti del partito di Di Pietro che questa volta non era presente e tenere conto della sostituzione di Mastella del 2005 con Tabacci di quest'anno per quello che riguarda i voti dell'area ex democristiana.....ne consegue che nel 2005 le Primarie mossero circa 4,1 milioni di elettori.
    Come molti "neutrali" hanno confermato c'è stata una perdita di circa 1 milione di "elettori da Primarie" che anche facendo i salti mortali, non è stata compensata dal solo voto di Gigi Esvaso Cavalli seppur voto pesante!!
    Alle consultazioni del 2005 l'idea di un vero progetto impermeata sulla figura di Prodi fece da impulso per portare la gente al seggio mentre in quelle di quest'anno si è giocato tutto sulla comunicazione di Renzi, di Bersani ed in parte di Vendola però il contesto socio-economico-politico in questi 7 anni è enormemente cambiato!!!
    La conclusione è semplice e ci fa desumere che c'è un' alta probabilità che le future elezioni politiche nazionali contestualizzeranno una chiara ingovernabilità del paese oppure la formazione di un governo incerottato fatto di un puzzle di componenti politiche con pochi punti in comune e facili alla rapida rottura per il precario equilibrio!!!!!!!
    Mi sa PK che torniamo alla mia precedente partita con Fausto Bianchinotti e mi tocca chiedere a Te se la mia carta era poi un sogno, un incubo e forse realtà su chi davvero governerà questa italica penisola????

  • Fausto Bianchinotti

    01/12/2012

    Parola di Puppato "come posso affidarmi a uno che le regole le butta via, fa pubblicità ingannevole, parla di brogli senza un minimo di fondamento, tende a far credere che “o lui o il diluvio” con un personalismo di berlusconiana memoria, si propone con fondi recuperati in modo dubbio, mette sul tavolo disponibilità che hanno a che fare con mondi dell’industria, dell’editoria, della finanza? La correttezza è tutto, è il prerequisito e lo stesso silenzio di Berlusconi sul tema primarie in attesa del nostro esito fa pensare tutto il male possibile."

    Credo che la scelta della Puppato sia basata proprio sui contenuti programmatici proposti come piace a te Federico...

    Come vedi delle volte si valutano i programmi altre volte si valuta "la pancia".

    Io ho letto quello che ha scritto la Puppato, ed il motivo per cui sta con Bersani è che Renzi le sta sul culo. Altro che programmi... valuterò se porteranno avanti le nostre proposte... se ci sarà affinità programmatica..

    Guarda che ad analizzare proprio di "pancia" a me verrebbe quasi da pensare che alla Puppato e al Vendola siano già stati assegnati due scranini... ma vedrai che mi sbaglio ;)

    Secondo me avresti dovuto leggerlo questo articolo Federico prima di citarlo, delle volte il contenuto va oltre il titolo, anzi va oltre il contenuto proprio...

    Questa è una che dice che il suo programma non è rappresentato da nessuno ma che voterà Bersani perchè Renzi gli sta sulle palle.

    Dove è il merito Federico, dove???





  • Giuse

    01/12/2012

    .....la legge è uguale per tutti... fino alla delibera 26...
    Caro Paruolo dici cose sacrosante. Roma ha la lingua biforcuta da sempre, ha già fatto disastri in passato (vedi Cacciari) gli errori sono sempre gli stessi,presunzione, immobilità, improvvisazione.
    La figuraccia di Berlinguer, fa testo, i detrattori la citeranno come esempio per anni. E poi lamentiamoci che i giovani ci snobbano. Certe cose fanno veramente girare le scatole. Per farla breve, domani non vado da nessuna parte e poi ci penserò.
    Giuseppe Paruolo mi sei piaciuto, ti saluto e se ti incontro ti pago da bere, ciao giuseppe.

  • Infanzia Diabolika

    01/12/2012

    Queste in realtà sono le primarie a scopo anti M5S. Quel 26% che mancano al voto sono quelli che si son rotti della sinistra e che han capito che i nuovi brillanti personaggi del pd null’altro sono che la solita fregatura. Diego Rossi di Borgotaro ne è la più nitida dimostrazione.
    I giovani del pd? ma stando alle statistiche, ai tesseramenti, alle manifestazione il numero di loro mi sembra tanto esiguo che non so dove tirate fuori questa voce. In questo forum c’è chi ha azzardato un numero di mezzo milione e più di giovani che volevano votare al ballottaggio!!! La miseria!!! Dove tirate fuori questi numeri?? 500/600 mila giovani?? Ma avete idea di come sentono la politica i giovani??
    L’età media dei votanti alle primarie è sopra i 45 anni, dove vedete questi innumerevoli giovani? Me lo spiegate? O avete alzato la soglia di giovinezza a 50 anni?
    3,1 mil di votanti con una partecipazione dei midia cosi alta è un fallimento totale. Il pd è il vecchio, il pd è l’unico partito superstite ed ecco perché chi non vuole il cambiamento ci si aggrappa e si inventa un fenomeno che in realtà non c’è. Di questi solo 1 mil. di voti a Renzi, dov’è questo fenomeno in grado di muovere la massa. Me lo spiegate?

  • Vinicio

    01/12/2012

    "Sono Alessandro Maiorano, la persona che ha presentato alcuni mesi fa diverse denunce nei confronti di Matteo Renzi in relazione ai 20 milioni di euro che il sindaco di Firenze ha speso nel periodo in cui era in Provincia. Sono dipendente del Comune di Firenze da 33 anni, il più anziano dei 6.480 in forza al Comune. 15 mesi fa ho deciso di far emergere alcune situazioni che non mi tornavano relative a Renzi e con l'aiuto di un funzionario del Tesoro, dottor Stefano Bisogno, mi sono messo a "caccia" di fatture, conti e quant'altro. Nella mia ricerca sono emerse 20 milioni di euro di fatture che Renzi, ai tempi della Provincia, ha dilapidato, sono emerse spese che reputo folli in relazione ad alcune partecipate, sono emerse situazioni che da cittadino non mi sono tornate e ho deciso di rivolgermi alla Guardia di Finanza. Vi posso fare qualche esempio: 4,2 milioni di euro alla Florence Multimedia, una società di comunicazione che doveva essere usata per valorizzare la Provincia e in realtà è stata usata da Matteo Renzi per valorizzare soltanto la sua persona. Ci sono poi 707.000 euro dati a una fantomatica associazione chiamata Culter. 70.000 per due viaggi in America con un giornalista al seguito. 3.000 euro spesi all'interno di un Grand Hotel. 150.000 euro dati a la Nazione per realizzare una mostra. 1.800.000 dati per altre donazioni. Fiori, regali, pranzi, cene, voli intercontinentali. Per un totale finale di 20.000.000 di euro. Questo è stato rilevato dal sottoscritto che ha portato questi atti alla Guardia di Finanza. Alla Guardia di Finanza ho chiesto anche di indagare sulle famose 100 assunzioni al Comune di Firenze e su altre situazioni alquanto strane e bizzarre che riguardano il sindaco. Sono anche riuscito a far si che il sindaco di Firenze fosse nuovamente messo in mora dalla Corte dei Conti. Spero quindi che qualcuno indaghi su queste cose e su quelle 100 assunzioni a chiamata diretta del sindaco di Firenze che, manco fosse il presidente degli Stati Uniti, a noi fiorentini sono costate 25-30 milioni di euro. In questi 15 mesi credo di aver fatto un lavoro che forse a Firenze avrebbe dovuto essere fatto da altri e mi riferisco a molti, molti politici che parlano parlano e poi in realtà non fanno niente. Bisogna avere rispetto dei soldi pubblici e non fare il nababbo con i soldi dei cittadini. Questo è ciò che volevo dirvi e con questo vi saluto nella speranza che alla fine tutta la verità emerga." Alessandro Maiorano
    Alla faccia del nuovo salvatore!!

  • Claudio Agazzi

    01/12/2012

    E' tardi. Troppo tardi. Pare però che si continui ad ingnorare che è tardi. Che è inutile scrivere parole, parole, parole.

    E' tardi, ma questo essere tardi danneggerà non voi, forse marginalmente. Danneggerà soprattutto coloro che le parole non le sanno esprimere, coloro che supinamente subiranno senza poter proferire pensiero.

    Per favore. E'tardi. Abbiate almeno la decenza di rispettare questa agonia che ormai sta giungendo al termine.

    Il termine dell'agonia è la morte. La morte è liberazione. In questo caso la fine dell'agonia è l'inizio di un'agonia diversa. La disperazione di non poter comperare un abito al proprio figlio, la paura di non poter avere i soldi necessari per curarsi quando si sarà più vecchi. La paura di non poter affrontare il futuro con i mezzi necessari. La necessità di rinunciare a quanto prima ci pareva un diritto acquisito.

    E' tardi. Per cortesia evitate tutte quelle CAGATE di discorsi snob, ideologici, partitici. Per favore per un attimo, CAZZO, fermatevi a ragionare liberi da tutti gli schemi che la vostra mente si è creata diventandone prigioniera.

    Claudio Agazzi
    Dittatura Illuminata

  • Giuse

    02/12/2012

    I giovani, si è detto furono 600mila con Prodi, saranno 500mila a queste primarie 16%.
    In merito ai tesseramenti non si sa nulla. Alle manifestazioni i giovani ci sono eccome.
    Statistiche? Quali, di chi e riguardo a che cosa. Nessun partito in Italia oggi può permettersi di fare le primarie cosi. In merito al desiderio di cambiamento io sono per la rottamazione dopo due legislature, al taglio del 50% dello stipendio di politici e dirigenti, al tetto max per le pensioni e a tutto quello che da ad ognuno stessi diritti e doveri, ma voglio che avvenga in modo democratico e lo spero per me e per i miei figli.
    Saluti, Giuseppe

  • Fausto Bianchinotti

    02/12/2012

    Vinicio riporta una dichiarazione, allo stato attuale, di carattere diffamatorio in quanto non comprovata da sentenza passata in giudicato.

    Vi professate sempre come i paladini dei Diritti Universali e siete i primi a calpestarli.

    Il Signor Vinicio per correttezza dovrebbe citare la fonte e specificare in quale contesto sono state riportate le accuse mosse.

    E si ricordi che il medesimo testo può assumere o meno valore diffamatorio a seconda del contesto in cui lo si pubblica.

    Ogni uomo ha diritto ad un equo processo che deve essere svolto nelle sedi appropriate.

    Ogni uomo ha diritto ad essere ritenuto innocente ed estraneo ai fatti fino a condanna definitiva, dopo di che paga fino all'ultimo giorno di condanna, altro che condono!!!

    Mi piacerebbe sapere il Signor Vinicio in base a cosa ha emesso e pubblicato la propria sentenza personale? Cosa Signor Vinicio la rende certo al 100% di ciò che ha riportato? La fiducia cieca nella fonte? Come può Lei dare per certo ogni singolo capo di accusa mosso se ancora non vi è stato processo? La semplice somiglianza con i modi del Cavaliere?

    Più vi leggo e più mi rendo conto che voi, di Sinistra non avete proprio nulla.

    Voi non difendete le persone ma quello che vi conviene. Siete di sinistra solo quando dovete difendere un delinquente che attacca le forze dell'ordine o quando c'è da mantenere in Italia uno straniero con 32 condanne sul groppone.

    Ma poi la cosa più paradossale è che se anche fosse dimostrato... il tutto sarebbe accaduto all'interno PD SOTTO GLI OCCHI DELLA STESSA DIRIGENZA CHE SI PROPONE COME USATO SICURO... La dirigenza di Bersani, se fossero confermate le accuse cosa stava facendo? Preparava le primarie? No perchè il tipo che ha fatto gli esposti non è mica un Dirigente vè... è solo il più anziano dei dipendenti comunali....

    LA STESSA DIRIGENZA CHE SI PROPONE COME GARANTE DELLE PROSSIME AMMINISTRAZIONI.


    ULTIMO APPELLO....

    Sto aspettando ancora la risposta di Federico perchè al grido W LA SCUOLA PUBBLICA si era professato scandalizzato dal programma di Renzi. Ma alle mie specifiche non ha mai saputo argomentare...

    PERCHE' PROPRIO GLI ENTI PUBBLICI DI SINISTRA GOVERNATI DAGLI ATTUALI DIRIGENTI DI PARTITO AVALLANO I SISTEMI DI FORMAZIONE PRIVATA? PERCHE' LA SINISTRA NON DIFENDE REALMENTE LA SCUOLA PUBBLICA? PERCHE' QUEL LIVELLO DI FORMAZIONE NON VIENE ASSEGNATO AI DOCENTI PUBBLICI IN LISTA DI ATTESA CHE POTREBBERO FARE PRATICANTATO ED ESPERIENZA IN QUEI CONTESTI? PERCHE' SI DEVE PER FORZA PASSARE DA QUESTI MEGA ENTI CHE GESTISCONO IN QUESTO MODO DENARO PUBBLICO?

    PERCHA' FEDERICO UOMO DI SINISTRE E DI SCUOLA PUBBLICA ACCETTI CHE ESISTA QUESTO? IN NOME DI COSA LO ACCETTI? PERCHE' NON USARE QUEI FONDI E QUELLE SITUAZIONE PER VALORIZZARE LA SCUOLA PUBBLICA ED I PUBBLICI DOCENTI?

    Guarda che, se credi, puoi anche rispondermi che sto dicendo delle grandissime cazzate!!! e che non è vero niente di quello che ho detto.

  • Fausto Bianchinotti

    02/12/2012

    Vi risponde lui dai...

    http://www.youtube.com/watch?v=Bk7b3y1UwNk&feature=player_embedded

  • Sempre Vinicio

    02/12/2012

    “Cosa si inventa il POLITBUREAU? Bloccare tutto cosi siamo sicuri di vincere ( non è più possibile registrarsi in nessun modo). Questa mossa bloccherà circa 5/6 centomila voti di giovani che cosi capiranno di essere andati troppo oltre con le aspettative.”
    Questa frase era decisamente esagerata. Di domande c’è ne sono state 300.000 in tutto e non tutti giovani. Presumo che neanche tutti per Renzi qualcuno ci sarà stato che temeva per il segretario del pd, e dai Giuseppe.
    --------------------------------------------------
    Vi lamentate delle regole.
    Voglio ricordarvi che le regole erano queste a partita iniziata, in corsa non si possono cambiare.
    Chi è stato a spendere fior di soldi per pubblicità sui quotidiano Bersani o Renzi?
    Chi sta riempiendo le caselle di posta elettronica con indicazioni false?
    Mi suona strano l’atteggiamento di denuncia al segretario Bersani che ha modificato le regole per permettere al Renzi di gareggiare perché altrimenti avrebbe dovuto presentarsi solo il segretario al confronto con gli altri e mica 2 dello stesso partito. Sarebbe stato più facile per Bersani vero o no?
    Nessuno di voi nell’entusiasmo dell’avvenimento da tifo calcistico spende una parola di quanto è confusionale e poco democratica questa elezione.
    Perché mai imporre un solo elemento agli alleati e 2 del pd? Legge del più forte vero? Perché (siccome si tratta di una cosa in famiglia) non c’è stato un congresso per decidere il segretario fra Bersani e Renzi per poi presentarsi all’elettorato con una posizione stabile e chiara?
    Ma vi rendete conto che uno del pd (ex partito storico e glorioso di Gramsci, di Berlinguer ecc.) sta elemosinando voti dalla destra? E che la stragrande maggioranza di destra gli sta mostrato il sedere? Poi mi sento dire il pd è pronto a governare, Renzi è il nuovo salvatore della patria che spende 70 mil € per 2 viaggi in USA alla faccia dei disoccupati!!
    Per vent’anni avete rotto le palle con ‘sto Berlusconi e adesso che avete un pirla uguale da voi cos’è un messia? Avete un po’ di coerenza?
    Se fossi uno di sinistra mi vergognerei, andare a votare questa zizzania mi vergognerei

  • Fausto Bianchinotti

    02/12/2012

    "Poi mi sento dire il pd è pronto a governare, Renzi è il nuovo salvatore della patria che spende 70 mil € per 2 viaggi in USA alla faccia dei disoccupati!!"

    "Per vent’anni avete rotto le palle con ‘sto Berlusconi e adesso che avete un pirla uguale da voi cos’è un messia?"

    Evidentemente il concetto di reato per diffamazione ed ingiuria fa parte del vostro bagaglio culturale.

    Avete l'immunità solo grazie alla lentezza della burocrazia della Magistratura.

    Commettete dei reati con la certezza di rimanere impuniti.

    Io oggi mi potrei inventare che lei Signor Vinicio è abitudinario di pratiche illegali (decida lei il ramo che preferisce).

    Prima che lei sia riuscito a dimostrare che ho infangato il suo buon nome con passano almeno 10 anni.

    Nel frattempo la verità che passa è la mia..

    Anche se non siete punibili, in tempi brevi, ciò non meno dimostrate una totale mancanza di senso civico.

    La civiltà non ha bisogno di gente come voi per crescere, infatti siamo al palo da anni.

    Libertà di espressione non significa poter calpestare i diritti altrui, e tra questi rientra il diritto ad essere considerato innocente fino a definitiva prova contraria.

    Altro paio di maniche riguardano le considerazioni di opportunità politica...

    Le faccio un piccolo esempio, si sostiene che il Sindaco di Borgotraro abbia dedicato del tempo per supportare la campagna elettorale di Bersani.

    Bene, le chiedo, secondo lei quanti di quelli che lo hanno scritto si sono informati sul suo stato di servizio?

    E se il Sindaco fosse stato in quei giorni in permesso o in ferie ed abbia voluto dedicare il suo tempo libero invece che quello retribuito?

    Si faccia questa domanda, si dia una risposta, cercando di essere sincero con se stesso.

    Dopo di che la prossima volta si limiti ad esprimere pareri di valenza politica.... perchè se non le fosse chiaro scrivere in luogo pubblico che "che avete un pirla uguale" con indicazione univoca del destinatario dell'ingiuria (sono riconoscibili entrambi) rappresenta un reato perseguibile a mezzo di denuncia, se poi la compatiscono è un altro paio di maniche.

    MA QUESTO NON LA AUTORIZZA AD OFFENDERE NESSUNO.

  • Federico Rolleri

    02/12/2012

    Caro Fausto,
    primarie chiuse, vedremo come andrà. Ora potrai andare finalmente a partecipare alle primarie che ti competono, ammesso che si facciano.
    La scuola: accostare e mischiare istruzione pubblica fino alla secondaria e formazione permanente non è corretto, in quanto ambiti completamente separati. La prima è a gestione statale, la seconda no. Stop.
    Detto questo, detesto l'arroganza che hai dimostrato durante queste discussioni, non solo nei miei confronti: modera toni e maniere, forse più persone avranno il piacere di scrivere su questo forum. Qui chiudo.
    Ciao
    Federico

  • Fausto Bianchinotti

    02/12/2012

    Ciao Federico

    la tua premessa dimostra che hai capito poco nulla di quello che ho detto, perchè la tua visione PARTITICA non ti permette l'allargamento dell'orizzonte, almeno credo sia per quello.

    Le mie primarie sono ovunque troverò persone in gamba degne di essere sostenute. Il tuo sottintendere una mia appartenenza partitica avvalora la tesi di apertura (hai capito poco o nulla).

    La chiusura della tua risposta sull'istruzione dimostra, ancor di più, una chiusura verso qualsiasi tipo di cambiamento.

    Scrivi : "La prima è a gestione statale, la seconda no, Stop"

    Ti invito sempre a farti un paio-tre domande progressiste:

    1) chi lo ha stabilito?
    2) è la soluzione ottimale?
    3) perchè non si può modificare?
    4) è socialmente corretta come scelta?
    5) quanti SOLDI PUBBLICI VENGONO BRUCIATI DAL PRIVATO LASCIANDOGLI CARTA BIANCA, O GRIGIA?


    Se ti poni queste domande potrai scoprire che il mondo può cambiare. Ma visto che non entri nemmeno in argomento devo dedurre che il coperchio è molto pesante ;)

    Parli di istruzione pubblica e poi ne delimiti il raggio di azione in base a cosa???

    Associ prima l'istruzione privata al Medioevo e poi quando ti si chiede perchè quell'ambito deve rimanere privatizzato rispondi STOP.

    A me sta bene, nulla in contrario, però col cazzo che ci metti i soldi pubblici!!!!

    Si fanno i corsi, li promuovono, trovano gli iscritti, si fanno pagare. A quel punto fanno quello che vogliono.

    A Parma, altrimenti, si dice... COMDA.

    Ammettilo Fedro tu detesti l'arroganza di CHIUNQUE sostenga con forza le proprie posizioni, basta che siano diverse dalle tue.

    Io non ho mai insultato, ingiuriato o diffamato nessuno, ma segnami i passaggi e mi scuserò.

    Ma visto che ti sei permesso di esprimere un parere personale su di me ti ricambio il favore ricordandoti che mi risulta che tu abbia dimostrato la stessa tendenza anche in altre circostanze, perciò se permetti, ormai i maestri di vita me li scelgo in atro modo...

    Perciò, credo di poter dire che ognuno ha le sue...

    E chiudo invece dicendo che senza il mio esempio la maggior parte delle voci che puoi leggere sarebbe ancora celata dietro a quel listone che ti è stato snocciolato in questo post.

    Ho sicuramente i miei difetti, ma ho un grandissimo pregio, non partecipo mai per tutelare un mio interesse sono una persona libera IO.

    Con la tua prosa, mi spiace, non ci si campa, arriverà il giorno in cui te ne renderai conto.

    Comunque, nonostante tutto, farai fatica a crederci, ma in fondo in fondo un pò ti stimo, perchè mi limito a valutare i lati positivi.

    Ciao
    Fausto

 

Commenta

Newsletter
Scrivi la somma dei due numeri e poi invia: 13 + 4 =
Invia