post commenti
  • Basta, il tempo è scaduto

    Considerare di votare questo, quello o quell’altro, non serve più a nulla. Non lo dico per populismo, ormai ne ho la certezza.
    Da quello che vedo e sento in giro temo proprio di essere rientrato tra quei milioni di italiani che ne hanno le palle piene. Inutile il giro di parole, il concetto è e rimane questo.
    Ogni giorno si scopre un nuovo scandalo, ruberie che vanno dal carrello della spesa a milioni di Euro, ma che dico milioni, miliardi… tutto alla facciaccia nostra, senza neanche un “mea culpa” uscito dalla bocca di questi corrotti, impostori, ingordi e ladri. Sì perché la colpa è sempre di qualcun altro, del sistema e mai personale.
    Nel frattempo in TV e sui giornali continuano imperterriti i proclami, fioccano come neve d’inverno, da destra, sinistra e centro, tutti a mostrarsi puliti, diversi, essenziali. Più che politici in cerca di credibilità mi sembrano tanti aspiranti al club del Mago Otelma.
    Non voglio essere vostro complice. Non vi credo più.
    Chiunque voi siate!
    Basta, il tempo è scaduto.

    E allora cosa faccio, non vado a votare? No, non mi sembra la soluzione adatta per risolvere i problemi, anzi la peggiorerebbe facendo il loro gioco. Allora dove vado a sbattere la testa?
    A Renzi sappiamo bene che fine gli han fatto fare; Oscar Giannino di “Fare” se l’è fatta addosso all’ultimo minuto per troppa leggerezza; quindi non rimane che pensare al voto di protesta, ovvero al Movimento 5 Stelle.
    Credo proprio che questo sia l’unico criterio rimasto per sconfiggere, anzi per decimare questa classe dirigente ormai allo sbando, lontana dai problemi effettivi della gente e dell'Italia, tanto da far giungere al loro posto una squadra di rompicoglioni.
    Più passano i giorni e più mi guardo intorno, più ascolto i proclami e più mi convinco che una svolta sia necessaria, qualunque essa sia, purché drastica. Guardate come hanno ridotto un paese con le potenzialità dell'Italia.
    Tra qualche giorno metterò finalmente sta benedetta croce sulla scheda elettorale, consapevole che per qualcuno, spero per molti, rappresenterà effettivamente una “croce”.
    Sì, credo sia questo il più grande dispetto che posso fare a questa classe politica!
    Una scelta dettata dall'esigenza, non dalla ragione e tanto meno dal cuore.

71 Commenti

  • Informataro

    20/02/2013

    E' da mo' che bisognava farlo, in altri paesi ci sono arrivati prima di noi e ora a distanza di due, tre , cinque anni vanno a gonfie vele.. ci sono arrivati anche con azioni più pesanti; noi abbiamo la possibilità di farlo con elezioni.. strano ma l'Italia è anche questo.. calci calci calci calci.. a casa, e se possibile dopo al lavoro ma tanto tanto lavoro per ricostruire il paese.. sarebbe davvero bello vederli al lavoro.. tutti parassiti che ci hanno messo in ginocchio..e questo vale anche per i "Piccoli" amministratori ovunque siano.. mettiamo ste croci.. appoggio..

  • Fausto

    20/02/2013

    L'altro giorno ho parlato con una decina di Imprenditori che hanno fatto tutti lo stesso percorso, vorrà pur dire qualcosa!!!

    Anche se devo ammettere che provo una leggera stima per coloro che provano a difendere, in buona fede, un ammasso di ladroni.

    Però è giusto, il tempo è scaduto, le promesse non mantenute e le scelte suicide devono avere una paternità.

    L'unica cosa che mi consola è che o si riesce a mandarli tutti per zanzare oppure tra pochi giorni, in base alle mille promesse che hanno fatto, saremo ricchi e fuori dai guai.

    .... me bala l'ocio però ...

  • Gian Marco Tedaldi

    20/02/2013

    Gigi, spero vivamente che ti ricrederai: votare MIR come segno di protesta? No, dai, non può essere.

  • Brontolo Nè

    20/02/2013

    Caro Gigi, sono sempre stato un uomo che, pur non essendo mai certo di essere dalla parte giusta, non sono mai stato un indeciso ed ho sempre saputo cosa fare, cosa dire, perchè ho sempre pensato che una delle peggiori situazioni per un uomo è l'incertezza. Ho sempre sostenuto che è meglio un leggero errore per aver agito subito, magari d'istinto , che non sbagliare per non aver agito ! Certo questi politici, TUTTI, mi hanno rubato, massacrato, distrutto, la mia cara Italia, ma la cosa che mi dispiace ancor di più è che mi hanno rubato la mia capacità di decidere per tempo, oppure d'istinto, mi sento incapace di fare una scelta minimamente assennata nei loro confronti.

    Hanno fatto di tutto per allontanare il popolo dalla politica, ma ciò nonostante, caro Gigi, tu sai con quanto fervore ho partecipato in tante occasioni esprimendo idee credendoci davvero, devo dire che con questa campagna elettorale sono riusciti a dare la mazzata finale.
    Se prima provavo repulsione ora provo ribrezzo, forse un poco più che schifo!
    Eppur bisogna votare !
    Il meno peggio ? ah ah ah ...

    Non so se ti è capitato di leggere quando ho scritto che " questa non può essere considerata democrazia solo per il fatto che ci fanno scegliere quali polici potranno derubarci nei prossimi anni " E DIFATTI una campagna elettorale dalla quale non è venuto fuori nessun piano ben strutturato, nulla di nulla!
    Sono tutti tesi a beccarsi l'un con l'altro senza costrutto alcuno
    Eppur bisogna votare !

    So benissimo che se a questo punto non tiro fuori la smia soluzione, il discorso rimane zoppo e mi dispiace, ma dentro ognuno di noi la soluzione c'è, difficile da prendere, ma c'è.
    Bisogna votare questa volta, proprio perché difficile è più necessario che mai.
    Forza e coraggio amico mio, ci aspettano ancora tempi duri, durissimi.
    Quanto durerà il prossimo governo? Poco! E questa volta non sarà nemmeno applicabile la scappatoia del governaccio tecnico, mi preoccupo per lunedì, ma sono terrorizzato per mercoledì (in senso figurato ... intendo il futuro !)
    Non sono per nulla ottimista, MI HANNO DERUBATO DEL MIO PROVERBIALE OTTIMISMO... LADRI!
    E' il peggior furto che potevate farmi

  • Gigi Cavalli

    20/02/2013

    Gianmarco,
    non so nemmo cosa sia il MIV, ma ti ringrazio ugualmente per avermi così fornito lo spunto per puntualizzare l'annuncio del mio voto di protesta.
    Pensavo che il messaggio fosse chiaro, invece mi sbagliavo, tant'è che ho appena modificato il post aggiugendo la specifica, proprio per non essere frainteso, ovvero: "Movimento 5 Stelle".

  • Nicola

    20/02/2013

    I nuovi del parlamento e che andranno a sostituire le vecchie balene saranno senz’altro etichettati come inadeguati e dilettanti ma sono sicuro che non potranno far peggio di quelli che siedono da decenni su quelle poltrone. Saranno proprio loro che porteranno fuori dal “palazzo” le mascalzonate, gli inciuci sul voto, le più piccole magagne che affliggono il sistema "partito" e ci faranno sapere cosa succede là dentro. Forza!

  • Fausto

    21/02/2013

    Se non si ha voglia di sentirlo urlare, almeno lo si ascolti parlare... https://www.youtube.com/watch?feature=player_embedded&v=b2kTsI0SXpQ

  • Tempesta

    21/02/2013

    Con un voto Noi non abbiamo mai deciso niente, si sono sempre fatti i loro luridi affari, ora comunque vada questi soliti vecchietti della politica sapranno cos'e' la pensione!!

  • Claudio Agazzi

    21/02/2013

    Buongiorno

    Il problema dell'Italia è tutto nell'ipocrisia e il clientelismo. Questa determina che l'incapace abbia meriti e il capace sia tenuto, come un untore, lontano.

    Il problema dell'Italia sono le persone che sono ampiamente rappresentate dalla maggioranza dei lettori di questo forum, cagasotto, ipocriti, opportunisti, invidiosi, cinici.

    Non sono capaci di mettere una firma, hanno paura a fare una garbata critica al loro sindaco o assessore.

    E mi dite che la colpa è di Berlusconi, Bersani e compagnia cantante?

    La colpa è tua caro lettore apatico che sei solo interessato al tuo conto in banca, ai tuoi piaceri, alla tua casa e a nulla di tutto quello che è società.

    Cordialmente
    Claudio Agazzi
    Dittatura Illuminata

  • Emanuele Mazzadi

    21/02/2013

    Caro Gigi, sono anche io nauseato dalla nostra classe politica a livello nazionale e anche a livello locale vedo più ombre che luci. La notizia della ripresa del progetto delle 9 pale eoliche da 150 metri al passo Santa Donna dimostra la miopia della classe dirigente locale sulla salvaguardia del nostro territorio, sulla mancanza di pianificazione. Pensavo di decidere per chi votare all'ultimo momento. Unica certezza: non starmene a casa. Ora credo che voterò per Giorgio Pagliari al senato, non tanto per il partito che rappresenta (PD), ma per il fatto che è una persona molto preparata, che si eleva dal resto della classe politica. Alla camera, però, credo che anche io voterò per il Movimento 5 Stelle.

  • Paolo Muratori

    21/02/2013

    Un voto contro una casta paralizzata e che ha messo in ginocchio l'italia e non lei. Votate

  • Lina Piscina

    21/02/2013

    Sono d'accordo con te Claudio... purtroppo penso che il popolo italiano sia, aimè, ben rappresentato dal nostro parlamento !!! Finchè non smetteremo di riferirci alla politica come persona terza non faremo passi avanti... è un'ipocrisia usare "loro" sappiamo benissimo che la maggior parte degli italiani farebbe lo stesso... è questo il vero dramma italiano ed è per questo che non riusciamo neanche più a fidarci dei possibili nuovi eletti ... abbiamo fatto della "regola del fango di Saviano" il nostro dito dietro il quale ci nascondiamo.
    ORGOGLIO e DIGNITA' ITALIANI QUESTO E' CIO' DI CUI C'E' BISOGNO ORA... PERO' E' FATICA portare avanti un'idea richiede dedizione e fatica senza scorciatoie : ci vogliamo provare ??
    ciao Lina

  • Anna Laura Morini

    21/02/2013

    Il Movimento 5 Stelle è un movimento senza.
    Senza contributi pubblici; Senza sedi; Senza strutture; Senza giornali; Senza televisioni; Senza candidati pregiudicati; Senza candidati presenti in passato in Parlamento; Senza faccioni civetta presentati come capilista in tutta Italia; Senza compromessi; Senza inciuci; Senza leader; Senza politici di professione; Senza corrotti; Senza tangenti; Senza responsabili regionali, provinciali; Senza candidati scelti dalle segreterie dei partiti; Senza candidati con un incarico attuale in Comune o in Regione; Senza alleanze con i partiti; Senza un passato di cui vergognarsi; Senza candidati fuori dalla propria circoscrizione elettorale; Senza ideologie; Senza assicurazioni; Senza banche; Senza respiro. Ma anche senza fretta
    Il mio è un arrivederci in Parlamento

  • Rodolfo Marchini

    21/02/2013

    Se uno ha preso in seria considerazione di votare Fare per Fermare il declino, può valutare positivo il gesto di Giannino? L'uomo si è scusato e umiliato pubblicamente, riconoscendo i gravi errori. Errori, dobbiamo ammetterlo, che sono tipici di un esibizionismo ben evidente anche nel modo di vestire. Se questo neo non ci aveva impedito di apprezzare la validità di un programma, allora si può anche apprezzare il gesto delle dimissioni, un fatto veramente unico e nuovo nel panorama politico nostrano. Personalmente continuo ad avere fiducia in Fare per, anzi in un certo modo l'ho accresciuta in seguito alle ultime vicende. Capisco il voto a Grillo , ma anche Grillo non è forse incandidabile per sua stessa ammissione? E cosa pensare degli impegni fatti sottoscrivere ai candidati a favore della famosa Soc. di Casaleggio. Come può convincervi una proposta che non vede candidati i veri protagonisti, ossia Grillo e Casaleggio ? A me sembra autolesionismo indiretto.

  • Remo Ponzini

    21/02/2013

    Avevo deciso di abbandonare l’assenteismo già attuato nel 2006 e nel 2008 per darlo ad Oscar Giannino ma gli ultimi noti accadimenti, anche se sono frattaglie in rapporto a latrocini ed alla incompetenze che imperano ovunque, mi hanno smorzato quel poco di entusiasmo che avevo.

    Ora sto meditando se procedere comunque nel pensiero originario (ipotesi più probabile) o se diventare un grillo pure io. Ciò non toglie che sono sempre pervaso da uno scoramento che non mi concede tregua. Ma che razza di democrazia abbiamo se non ci consente di scegliere con chiarezza ? Se ci mostra luridume ovunque.

    Sono troppo incazzato per procedere oltre. Quando affronto questi argomenti mi sgomento.

  • Marco Cacchioli

    21/02/2013

    I messaggi come quello di Lina Piscina restituiscono un po’ di speranza e di stimolo agli impavidi che cercano ancora di impegnarsi in politica. Per troppo tempo ci siamo limitati a delegare la gestione della cosa pubblica, perché impegnati a curare il nostro orticello, magari aggirando anche qualche restrizione pur di vederlo crescere più velocemente. Adesso che tutto va a rotoli, vogliamo davvero pensare che la soluzione sia limitarci, ancora una volta!!!!, a mettere una croce su questo o quel simbolo? Non è forse vero che i cambiamenti, quelli veri, devono partire dalla sfera personale per poi essere estesi a quella pubblica? Pensate che se c’è un partito che predica l’onesta poi questa automaticamente si infonde, come lo spirito santo, su tutti gli italiani? La storia della Lega Nord, che all’epoca si propose come movimento legalitario e antisistemico, non ci ha insegnato nulla? Siamo ancora convinti che affidandoci ad un movimento e ad un leader, questi possano rivoluzionare il paese?
    Se davvero vogliamo che questo paese cambi, dobbiamo staccare la croce dal foglio e mettercela in spalla. Dobbiamo prenderci tutti un pezzettino di responsabilità e coltivarla dentro ad un partito, un associazione o ad un movimento, perché fino a prova contraria la democrazia la si esercita ancora attraverso forme di aggregazione. E’ chiaro che se queste “forme di aggregazione” vengono lasciate in mano a pochi, ci sarà sempre il rischio che quei pochi ne abusino… Quindi, se proprio vi piace il m5s, vi esorto ad entrarci e a diventare attivisti. Io sarò un vostro leale avversario. Buona politica!

  • Andrea Ferraglia

    21/02/2013

    Ciao Gigi, è un piacere leggere come tante persone si stiano rendendo conto che il voto ai ragazzi del 5 stelle rappresenti l'unica vera novità e l'unico vero progetto di sviluppo futuro per una società in evoluzione, per la quale occorrono nuovi e coraggiosi obbiettivi.
    Spero che un giorno trasformerai il tuo voto di protesta in una consapevole adesione indispensabile per raggiungere e difendere risultati importanti.

  • Remo Ponzini

    21/02/2013

    Caro Marco, apprezzo il fervore e l’attivismo che poni nel tuo operare. Ti ho sempre letto con attenzione perché sai esprimere riflessioni e concetti che spesso ho anch’io condiviso. Invochi partecipazione fattiva da parte dei cittadini e questo è apprezzabile e sarebbe doveroso da parte di tutti.

    Però vorrei guardare la medaglia anche dall’altro lato. In parlamento non ci andiamo noi ma i nostri pubblici rappresentati. Sono loro che prendono decisioni, che votano le leggi, che si gratificano con continui aumenti di compensi e con una infinito elenco di “benefit” che nessuno è ancora riuscito a quantificare. Ultimamente si sono persino approvati della lautissime liquidazioni, in aggiunta a quelle che già avevano, a favore di chi non riuscisse ad essere rieletto. Quelli che volgarmente vengono chiamati "trombati". Un orrore aggiunto ai tanti squallidi orrori.

    Il popolo da anni inveisce contro questa classe politica per i latrocini e gli sprechi di denaro pubblico. Ti è mai capitato di sentire dalle loro bocche una seria e concreta autocritica sul loro operato ??? Ci hanno fatto mille promesse che sono state totalmente inevase.
    Hanno ridotto il numero dei parlamentari ???
    Hanno eliminato le Provincie ???
    Hanno eliminato il finanziamento ai partiti che è diventato un colossale furto legalizzato ???
    Un eletto dovrebbe essere da esempio per tutto il popolo. Come lo dovrebbe essere un sacerdote per i suoi parrocchiani.
    O no ???

    Noi che dovremmo fare ??? Scendere in piazza con i forconi ??? Andare in parlamento e cacciarli a frustate ??? Invocare un governo autoritario che ci liberi da questo marciume ???
    Abbiamo il record mondiale dei costi della politica. Ed abbiamo un popolo che viene continuamente berteggiato, gravato da tasse e condannato a diventare sempre più povero.
    Il governo Monti aveva costituito una commissione con l’incarico di decifrare gli emolumenti + benefici dei parlamentari. Come saprai dopo un paio di mesi diede forfait dicendo che non era in grado di capirci nulla.
    Mi sembra che nelle altre nazioni occidentali venga messo in evidenza sul web anche il conticino della pizzeria o il biglietto del treno.
    Il movimento di Grillo non sarebbe neanche sorto se avessimo avuto dei politici capaci ed onesti.
    Non ti pare ???

  • Arturo Curà

    21/02/2013

    Gesùmmaria benedetta! Leggere i vostri commenti, magari ottimistici, ( vedi movimento di Grillo ) si ha la sensazione di un paese ( un popolo? ) moralmente allo sbando e al limite di una finta rivoluzione ( sappiamo che altre nazioni hanno rivoluzionato qua e là per poi fare ritorno ai "padroni" dopo aver tagliato migliaia di teste per il compiacimento del pubblico di piazza.
    E noi? Poco, pochissimo per la verità poichè siamo sempre stati una nazione accondiscendente eccetera... ).
    La Rivoluzione ( non quella grillina che urla negli altoparlanti per rappresentare il nulla politico ) dovrebbe essere più che necessaria ma, pensandoci bene, chi ha il coraggio e la fede e la forza di scaravoltare per aria il letamaio italico una volta per tutte? Credo proprio tutti a parole, nessuno in pratica! Perchè?
    Perchè noi italiani senza saperlo siamo diventati uguali ai nostri "politici", pronti a sgraffignare come a mentire ( l'esempio della lettera che invita il pubblico ad accedere alle Poste per farsi dare i soldi dell'IMU è paradigmatica, vile, cialtrona etc. ), prontissimi al lamento pubblico e all'accattonaggio morale direttamente discendente da certa mal interpretata idea cattolica che, come in molti sappiamo, è ben lontana dall'idea "cristiana".
    Quindi che fare?
    Una cosa sola: andare a votare ancora una volta.
    Io lo farò, magari ad occhi chiusi, ma lo farò cercando la persona meno corrotta, meno stupida e con un briciolo di sensibilità umana e civile. Vuoi vedere che magari la trovo?

  • Fiorella

    21/02/2013

    La situazione la vedo grigia anzi con 50 sfumature di grigio. Il movimento 5 stelle lo danno sotto al 20 % a mio parere sarà ben oltre se non addirittura al 30.
    Quelli che mi danno da pensare sono i votanti del PD (ex elettrice) e del PDL che credono ancora alla favole dei loro leader, gli stessi che dicono che Grillo è solo un pagliaccio, un comico, etc etc etc. Voi continuate a credere che i leopardi vanno smacchiati e che il rimborso dell'IMU arriva per posta, a me non mi abbindolate più. Io voto questo movimento perchè sicura e perchè nessuno mi ha chiesto di votarlo.

  • Gianpaolo Serpagli

    21/02/2013

    Ho appena ascoltato la diretta su SKY di una manifestazione nel lodigiano di Matteo Renzi che chiudeva chiedendo di convincere in questi ultimi giorni che ci separano dal voto un po' di persone indecise a votare PD. Nel mio piccolo da militante cerco di fare quello che un importante dirigente come Renzi mi chiede.
    Non faccio parte di quei politici che prima di dire qualcosa leggono i sondagggi, vedono cosa pensa la gente, poi la ripetono come dei pappagalli. Non amo le mode. Anzi come disse un grande politico "ho un fastidio antropologico per le mode politiche". Penso che la politica non possa essere questo.
    Siamo in una strana campagna elettorale in cui c'è un solo partito che si candida a governare il paese con proposte serie che non SVACCANO, che si è posto con umiltà davanti al voto dei cittadini per la scelta del capo della coalizione e per la scelta dei parlamentari. Non a caso in provincia di Parma sapevano che, con la porcata di legge elettorale che ci troviamo, fatta per citare Renzi "da quel noto filosofo lombardo di nome Calderoli", ci sarebbero spettati 2 parlamentari e i primi 2 arrivati alle primarie saranno parlamentari.
    Gli altri partiti e movimenti in campo non cercano di vincere, cercano di non far vincere il PD, non si candidano alla vittoria, non hanno un disegno politico, non fanno proposte realizzabili, non sono, insomma, un'alternativa. Perchè vedi, caro Esvaso, in politica contano i numeri e il centrosinistra chiede il 51% proprio per riuscire a governare seriamente. Governare seriamente vuol dire anche proporre al parlamento, a tutto il parlamento, leggi e lì si possono accogliere proposte che vengono dagli altri schieramenti. Ma chiede il 51. A questo proposito vi faccio una domanda: Chi proporranno gli altri movimenti e partiti al capo dello stato come Presidente del Consiglio in caso di vittoria? E' una domanda a cui non so rispondere nè per M5S, nè per il PDL.
    Proprio per questo vorrei rimarcare la radice del disegno politico del centrosinistra che è L'ITALIA GIUSTA. Se tutto quello che faranno verrà declinato in quel messaggio potrà essere una rivoluzione vera e propria in questo paese. Su questo ti allego il video di ieri sera di Renzi e Bersani a Palermo.
    So caro Esvaso che tu ti sei impegnato per le primarie a favore di Matteo Renzi. Mi ha stupito un po' leggere il tuo post. A ottobre sono 14 anni che mi impegno in politica. Ho fatto molte battaglie. Molte le ho perse. Ma ringrazio il centrosinistra che in questi anni mi ha dato la possibilità di farle queste battaglie. Quando ho perso non ho portato via la palla. Mi sono tirato su le maniche e ho continuato a discutere per cercare di migliorare la vita dei miei concittadini.
    Vedi il Movimento 5 stelle pone molti problemi, alcuni anche condivisibili, ma non riempie vuoti, perchè non da risposte. Perchè se la risposta è: distruggiamo i partiti. Il male italiano è che i partiti sono già distrutti in gran parte, il problema semmai è ricostruiamoli. La grande illusione che distrutti i partiti avrebbe vinto la società civile è stata coltivata anche agli inizi degli anni '90. Ma distrutti i partiti ha vinto chi aveva i soldi e gran parte dei mass-media.
    Anche questa volta sarà così, distrutto tutto, vincerà ancora chi avrà i soldi e i media.
    Per curare le malattie del sistema politico italiano bisogna partire dalla serietà.
    I grillini al governo li stiamo vedendo a Parma. Cosa si fa sull'inceneritore, cosa si fa per risolvere il problema del debito. Sul sociale non voglio neppure parlarne: asili più cari, assistenza più cara, meno servizi. E poi anche proposte choc come quella dell'assessore al sociale che non sapendo come risolvere i problemi ha detto: "privatizziamo il sociale" fortunatamente Pizzarotti l'ha corretta.
    Il programma del centrosinistra parte appunto da queste due parole MORALITA' e LAVORO. Prima però la moralità.
    In ultimo, credo che la politica spettacolo l'abbiamo già misurata in questi vent'anni. Ci ha portato al fallimento. Ritorniamo alla serietà in politica. Sarà più noiosa, ma riporterà il paese in carreggiata.
    Buon voto a tutti.

    Gianpaolo Serpagli

    http://www.youdem.tv/doc/251134/litalia-giusta-palermo-intervento-di-matteo-renzi

  • Fausto

    21/02/2013

    Cavolo, non ci avevo pensato, quasi quasi vado anch'io per il meno peggio.

    Grazie a questa assurda, miope codarda e suicida scelta gli Italiani hanno avuto quello che si meritavano davvero.

    Io voto 5 Stelle perchè mi aspetto un referendum sulla possibilità di uscire da sta baggianata chiamata Europa, che nessuno dei suoi sostenitori è stato ancora in grado di giustificare realmente. IO VOGLIO POTER DIRE NO. Poi mi adatterò alla decisione della maggioranza.

    Io voto 5 Stelle perchè pretendo che vengano cambiati gli interi apparati di Governo e tutti i suoi esponenti e rappresentanti.

    Io voto 5 Stelle perchè non guardo più la televisione che FA SCHIFO (e schifo non si dice...) sia in termini di qualità che di QUALITA'. Per questo tramite il web ho potuto seguire le miriadi di proposte fatte che l'idiota medio teledipendente non ha mai nemmeno sognato. Poi però si permette di dire che il 5 Stelle non dice nulla... te credo se guardi Tlekabul e TeleBerlusca di cosa credi che parlino?

    Io voto 5 Stelle perchè così gli amministratori locali saranno liberati da quello schifo di catene e in quell'ammasso di compromessi che il Partito gli impone.

    Io voto 5 Stelle perchè senza l'accordo tacito e la copertura tra PD e PDL tanti delinquenti finiranno finalmente dove gli compete "al fresco". A Parma, senza l'elezione di Pizzarotti, avremmo ancora certi soggetti in giro a fare danni.

    Io voto 5 Stelle perchè il Leader del movimento NON E' CANDIDATO. Berlusconi dice che farà primo ministro uno che lui stesso offusca in campagna elettorale delegittimandone capacità e ruolo.

    Io voto 5 Stelle perchè sul palco nei comizi a parlare e in parlamento ci vanno i candidati che sono persone comuni della porta accanto, e rappresentano una classe intellettuale molto superiore ai delinquenti analfabeti che ci sono stati fino ad ora. Certo che se ti limiti ai 2 minuti che ti sparano in TV per far vedere Grillo che urla, non puoi capire che in realtà esistono persone vere ed attive.

    Io voto 5 Stelle perchè, la gente che andrà in parlamento è stata selezionata dal basso (qualcuno glie lo dica al Berlusca che nel 5 stelle le nomine si fanno all'inverso e non vengono decise dal dittatore di partito).

    Io voto 5 Stelle perchè è stato dimostrato con la bocciatura di Renzi che i Partiti non hanno volontà di rinnovamento, non se lo possono permettere e ne regalano solo una pia illusione (vogliamo parlare degli accrocchi delle primarie?).

    Io voto 5 Stelle perchè l'Italia fino a qui ce l'hanno portata loro, si sono fatti da parte un anno fa per non accollarsi l'onere del massacro e per poter dare la colpa a Monti (scelto con un colpo di stato da loro).

    Oggi ci dicono che Monti è stata la scelta sbagliata... LO AVETE SCELTO VOI CAZZOOOO!!!!!!

    ASSUMETEVI LA VOSTRA RESPONSABILITA' E DICHIARATE LA VOSTRA INADEGUATEZZA.

    L'UNICO "MENO PEGGIO" CHE EISTE E' CHI NON C'E' STATO FINO AD OGGI.

    Per il resto invito le persone a farsi un giro per le Aziende e parlare con chi da lavoro a migliaia di persone... loro la scelta l'hanno fatta NON CI CREDONO PIU' ALLA TEORIA DEL MENO PEGGIO.

    Io non ho fatto del male a nessuno per meritarmi una classe politica ladra e incompetente che deruba il mio futuro e quello di chi verrà.

    IO SONO CERTO DI NON MERITARE IL MENO PEGGIO e se anche mi tappo il naso la puzza, ormai, la sento lo stesso.

    Marco... per come la vedo io .... sei un talento sprecato, il tuo partito non merita persone come te.

    Buon Voto anche a te :)

  • Fausto

    21/02/2013

    Serpagli cita RENZI nooooooo!!!!!! Lo scherzo di carnevale continua?

  • Marco Di Tarsogno

    21/02/2013

    Io voto M5S perché sono stati i politici di oggi a suggerirmelo

  • Fausto

    21/02/2013

    Comunque per rispondere al qualunquismo che viene strumentalmente addebitato al 5 stelle di seguito le risposte alle critiche sollevate.

    Queste le risposte di Pizzarotti :

    Ore 23,42 - L'ultima parola al sindaco Federico Pizzarotti. "Quando abbiamo chiesto di fare proposte, dovevo aggiungere che fossero sensate". Ai consiglieri Guarnieri e Buzzi: "Le proposte devono avere sostenibilità economica". Pizzarotti ricorda che dalla passata amministrazione sono stati lasciati debiti in conto capitale che oggi bloccano gli investimenti. Critiche anche verso le proposte di ridurre le riserve: "Abbiamo 110 milioni di cause possibili che gravano sul Comune".

    "Le tasse al massimo compensano ciò che non entra più", dice Pizzarotti lanciando qualche stoccata a Paolo Buzzi (Pdl).
    Sul Quoziente Parma: in altri Paesi, uno strumento del genere è gestito dallo Stato e funziona, fa notare il sindaco. "Se non si fossero spesi milioni in consulenze" in passato, "forse ci sarebbero le risorse da dare alle famiglie".
    "I cittadini sanno che riusciamo a promettere ciò che possiamo mantenere", fa notare il sindaco. "L'annuncio non fa parte della nostra politica. Non mi sentirete fare sicuramente promesse che non sono sicuro di poter mantenere".
    Sull'agenda digitale: "Nel sito del Comune non c'era un motore di ricerca... Quando si parla di condividere i dati, questi voi li trovate".

    La task force sull'evasione fiscale: "Noi abbiamo fatto un ufficio che si occupa di lotta ad evasione ed elusione. La passata amministrazione era l'ultima in Emilia-Romagna per andare alla ricerca di questo! Quando ci saranno entrate, saremo i primi a spenderle, ma ci vogliono entrate certe".

    E qui si trova un altro sunto.

    http://uncomunea5stelle-parma.blogautore.repubblica.it/2013/02/04/bilancio-le-risposte-di-capelli-ai-lettori/a

    Oggettivamente trovo tutto ragionevole e sono certo che le loro posizioni siano condivisibili da amministratori in carica, per lo meno quelli senza bandiera tatuata in fronte.

  • PK

    21/02/2013

    Faccio mio questo:
    http://www.keinpfusch.net/2013/02/sempre-sull-onesta-intellettuale.html .

    se lo legga pure il maestro curà

  • L. Z.

    21/02/2013

    Gentile Esvaso,

    Ho letto la tua mail in oggetto della quale apprezzo pienamente la prima parte e volendo comunque esprimere una semplice opinione personale mi permetto di farti presente quanto ci ha insegnato la storia, da dove proveniamo di che costume siamo fatti essendo italiani !!! A proposito gradisco aggiungere che negli anni 60 essendo stato in Inghilterra per qualche mese e casualmente durante una tornata elettorale, registrai che la partecipazione al voto fu del 49%.
    Questo fin dall’ora mi ha insegnato la percezione di un Popolo differente...... dalla nostra. In buona sostanza la maggioranza di quel Popolo era ed è rimasto “lucco” oppure aveva capito il senso.
    Con tanta cordialità.

  • Gilio

    21/02/2013

    Liberissimi tutti di fare le proprie considerazioni, ci mancherebbe, e di votare quello che ognuno vuole, mi permetto solo di ricordare che l'attuale Parlamento in carica è stato votato da quasi 37 milioni di italiani ed è stato il risultato di 37 milioni di croci che ognuno di noi (mi ci metto anch'io) ha messo sulla scheda elettorale, e quindi rappresenta almeno i 37 milioni che sono andati a votare.

    Ora mi sembra di capire che quasi tutti quelli che sono intervenuti stanno riconoscendo di aver sbagliato di brutto a votare l'ultima volta, sempre se ci sono andati, ora con decisione e fermezza hanno individuato per questa tornata il posto giusto per mettere la croce liberatoria, bene..... probabilmente la stessa convinzione ce l'avevano anche le precedenti tornate elettorali, facciano pure ma si riservino almeno il beneficio del dubbio, perchè errare è umano ma perseverare...........

    Devo anche dire che io non ritengo di aver sbagliato a votare l'ultima volta ed anche questa volta voterò PD e contribuirò all'elezione di due persone: Pagliari e Maestri che sono in grado di identificare in carne ed ossa e che ci hanno messo la faccia con le primarie dell'ultimo dell'anno e non hanno bisogno per far sapere che esistono da un imbonitore che urla dai palchi di tutta Italia e che alla fine starà fuori dai giochi e continuerà a fare il comico come da lui stesso affermato.

    Possiamo discutere se è una scelta giusta o sbagliata, parliamone fin che volete, ma esigo rispetto per quello che sono le mie opinioni e quello che sarà il mio voto, se qualcuno non ha avuto rispetto del suo, arrivando anche a rinnegarlo, non si permetta di non avere rispetto del mio, non ho nessuna intenzione di tollerare, chiaramente a livello di interlocutore, chiunque alla fine delle elezioni ed a risultato acquisito con un parlamento comunque eletto e spero con una maggioranza, e le premesse ci sono tutte visto i toni, chi si permetterà di continuare ad insultare gli eletti e raffigurarli magari nel bidone del rudo.

    La democrazia non è un pollo della quale si pretende solo la coscia e si buttano le alette, i risultati ti possono premiare o sfavorire ma vanno comunque rispettati.

    Ora due cose una per Gigi..... se ti può servire, visto che il comizio di Grillo a Milano l'ho seguito tutto, ho sempre pagato il biglietto per sentire Grillo negli ultimi trent'anni figurarsi se lo perdo, tra i risparmi ha indicato anche l'accorpamento dei Comuni fino a 5000 abitanti e l'abolizione delle provincie, speriamo che qualcuno che lo vota ne prenda atto anche da queste parti e faccia propria la proposta.

    L'altra è per Remo Ponzini che come me non è più un ragazzino, ho notato che anche lui, certamente in buona fede è vittima della bufala sulla buona uscita dei trombati..... è un po' che gira sul WEB e che viene venduta come votata da un Senato di 422 senatori, in realta al massimo sono 315, e proposta da un Senatore che non esite in nessun Senato del mondo, la tua arguzia credo possa trovare nella realtà altre motivazioni basate sulle verità e non sulle baggianate per poter rafforzare le tue convinzioni.

    Andate a votare e sono certo che qualcuno in cabina ed al momento di votare, vacilli con le sue certezze e magari sposti la mano inconsciamente nel posto giusto...........

  • Peppo C.

    21/02/2013

    Nota preliminare: sono sempre in simpatia con chi esce dal gruppo e dichiara senza reticenze i propri orientamenti, anche se sono al opposto dei miei e se rimango un po’ perplesso di fronte alle rapide variazioni di posizionamento, in un mese o poco più, da Renzi (obtorto collo) a Grillo.

    In vita mia ho osservato almeno cinque movimenti che partendo dall’analisi di situazioni catastrofiche hanno proposto di ribaltare tutto; andando con ordine:

    * Guglielmo Giannini ed il suo movimento dell’Uomo Qualunque, a dire il vero in questo caso i miei ricordi personali sono limitati ad alcuni manifesti elettorali divertenti, ho però approfondito successivamente il fenomeno politico leggendo analisi ed interpretazioni storiche.

    * Brigate Rosse e consimili, ne conosco la storia per essere cresciuto insieme ad alcune delle seconde linee nei movimenti giovanili cattolici di Milano, poi le strade si sono divise, ma ho alcune certezze: non erano culturalmente sprovveduti e, almeno al'origine, erano in buona fede. Gli eventuali epigono di oggi sono semplicemente fuori dalla storia.

    * Loggia P2 e “l’Illuminato”di Castel Fibocchi, gli eredi sono ancora sulla scena e non sono certo un esempio di linearità e di onestà politica e personale (se non si fosse capito parlo dell’” Augusto”, il clown con il viso imbiaccato e la parrucca). Direi anzi che non hanno nemmeno il minimo indispensabile di responsabilità personale atta a qualificarli come possibili responsabili della cosa pubblica.

    * Lega Nord ed il suo capo carismatico, Il fonigottoso di Varese non ha mai avuto alcuna idea intellegibile e si è limitato a coagulare intorno a se i peggiori istinti di egoismo ed egocentrismo localistici.

    * Grillini con a capo il “grande” moderno Masaniello che nasce come guitto televisivo per passare poi a fare il piazzista di “roto balle” e per tornare infine alla sua originale vocazione di guitto senza arte ne parte. Ho letto il suo programma : spessore culturale zero, visione del futuro fantasiosa, senso della politica come azione per promuovere il bene di tutti senza escludere nessuno inesistente.

    Fra qualche giorno vi saranno le elezioni tolti i minori, con nessuna opportunità di riuscita,i rimangono solo Monti e Bersani. Io sono un “liberal”, ma certo non liberale nella accezione italiana del termine, e perciò sceglierò la seconda opzione.

  • Paolo M.

    21/02/2013

    Ciao, sono il PD, ho votato la riforma fornero e ti costringo a lavorare fino alla morte ma non taglio la mia pensione d'oro.
    Votami.

    Ciao, sono il PD, sto facendo fallire una delle più grandi banche del Paese però dico che non è colpa mia.
    Votami.

    Ciao,
    sono il PD, nell'ultima campagna elettorale ho speso 18 milioni ma ne ho incassati 180... soldi pubblici, quindi anche tuoi.
    Votami.

    Ciao,
    sono il PD, probabilmente dopo le elezioni non avrò i numeri per governare e sarò costretto ad allearmi con l'amico di Cuffaro... ovviamente in campagna elettorale faccio finta di litigare con lui e col suo amico Monti.
    Votami.

    Ciao, sono il PD, ho approvato l'acquisto degli f-35, quelli che esplodono se vengono colpiti dai fulmini...maledetti fulmini fassisti.
    ma ora che siamo in campagna elettorale dico di aver cambiato idea.
    Votami.

    Ciao,
    sono il PD, l'ultima volta ho risolto il problema delle carceri strapiene votando un bell'indulto (così ho anche aiutato gli "amici" in difficoltà, due piccioni con una fava).
    Votami.

    Ciao,
    sono il PD, da 20 anni piango e denuncio il conflitto d'interessi di Berlusconi ma quando sono stato al governo non ho fatto un cazzo.
    Votami.

    Ciao, sono il PD, non sprecare il tuo voto, dallo a me, così prendo più rimborsi elettorali.
    Votami.

    Ciao,
    sono il PD, per avere più donne in Parlamento (non troppe) ho messo le quote rosa... il Movimento non ha messo alcuna quota e ha il 55% di donne eleggibili però Grillo è un fassista, lo sanno tutti.
    Votami.

    Ciao,
    sono il PD, dico a tutti che bisogna difendere i più deboli però taglio i finanziamenti alla scuola pubblica e li giro a quella privata.
    Votami.

    Ciao, sono il PD, se provi a dire la verità sullo scandalo Monte dei Paschi ti SBRANO.
    Votami.

    Ciao,
    sono il PD, io i referendum popolari li butto in un cassetto, non voglio il referendum propositivo senza quorum perchè voglio decidere democraticamente tutto da solo senza chiedere nulla ai cittadini e me ne infischio se non sono d'accordo, tanto poi li imbroglio durante la campagna elettorale.
    Votami.

    Ciao, sono il PD, sono pro TAV e pro grandi opere, basta che ci sia il mio guadagno.
    Votami.

    Ciao, sono il PD, quando è stato votato lo scudo fiscale potevo far cadere il governo Berlusconi ma non l'ho fatto.
    Votami.

    Ciao,
    sono il PD, prendo una marea di rimborsi elettorali (180 milioni per le elezioni 2008) e i miei eletti portano a casa stipendi da sogno (minimo 13.000 euro) ma rubo sulle spese dei gruppi consiliari.
    Votami.

    Ciao,
    sono il PD, se Grillo parla coi ragazzi di casapuoid in un luogo pubblico, aperto a tutti, lo chiamo FASSISTA, se io li invito nelle mie sedi dimostro di saper dialogare con tutti e di avere una mentalità aperta.
    Votami.

    Ciao, sono il PD, in campagna elettorale posto delle foto tarocche per far vedere che anch'io riempio le piazze.
    Votami.

    Non farti infinocchiare, è ora di cambiare!! Movimento 5 Stelle!

  • Fausto

    21/02/2013

    Eh, no carissimo, io non rinnego nulla di quello che ho votato perchè fino a quando non sono entrati nella rete delle connivenze quelli che ho votato io hanno sempre rigato dritto e alla grande. Da quando hanno cambiato il loro registro io ho cambiato il mio.
    Il tuo è un matrimonio a vita, il mio è a fiducia, se non trovo corrispondenza cambio.

    Non ho bandiere, ho dato il mio miserissimo contributo elettorale a quelle persone, fino a quando si sono battuti per ottenere determinati risultati. Io rispetto il voto di tutti, ma quello di alcuni deve essere giustamente inquadrato come puro atto di fede (calcistica va per non scomodare concetti troppo elevati).
    Io mi attengo alla ragione, mi guardo intorno e quando è stata ora di dare il mio supporto a dei giovani volenterosi l'ho fatto volentieri. Per la cronaca, chi ho votato io ha avanzato l'unica normativa federale che tutti i vostri rappresentanti hanno preso a calci nel culo.

    Perciò devo dire che fino ad allora mi aveva soddisfatto a pieno. Poi ha invertito rotta e si è adeguato, forse proprio quando hanno visto che con quell'assetto non ci cavavano un ragno dal buco. Il mio è un ragionamento lineare non da integralista che ha sposato un partito a vita. Le cose cambiano, le persone pure.
    Con rispetto, Fausto.

  • PK

    21/02/2013

    Gilio: "Andate a votare e sono certo che qualcuno in cabina ed al momento di votare, vacilli con le sue certezze e magari sposti la mano inconsciamente nel posto giusto..........."

    Mi spieghi un po' come la devo interpretare:
    Una volta si diceva Dio ti vede Stalin No, ora c'è Gilio e nulla sfugge.

    oppure:

    Noi del PD in montagna fino ad ora non abbiamo risolto nulla (pregasi se possibile confutare ciò con argomentazioni dettagliate) ma guardate come ci diamo da fare per custodire "alcuni" posti di lavoro, se volete avere le nostre attenzioni votate nel modo giusto.

  • Marco Brugnoli

    21/02/2013

    Oggi più che mai non mi sento rappresentato da nessun partito ma il livello drammatico che ci si presenta alle prossime elezioni è di proporzioni bibliche ed è tutta colpa dei cari vecchi ex PCI ed ex DC del Partito Democratico.

    Se Bersani & company (D'Alema, Bindi, Letta, Finocchiaro etc) ed i loro seguaci avessero lasciato spazio a Renzi ed alle sue idee, invece di pensare come sempre ai loro interessi personali ed al loro ego:

    1) Renzi avrebbe stravinto con il 40-45% dei consensi compresi molti di centro-destra e forse avremmo avuto un cambiamento.

    2) Berlusconi non si sarebbe più ripresentato.

    3) Il paese sarebbe stato governato da una maggioranza stabile (senza doversi alleare ai vecchi comunisti anacronistici di Vendola) e ritenuta affidabile dai mercati e dagli investitori stranieri.

    4) Monti non si sarebbe candidato ma sarebbe arrivato al Quirinale dando un tocco di stabilità in più.

    5) L'opposizione di Lega e Grillo avrebbe contato i peli del culo al governo forse garantendone un discreto operato.

    Ma come sempre i nostri politici non si sono smentiti e, pur ben consapevoli, hanno creato una situazione che non ha vie di scampo e peggiorerà la nostra situazione dopo le elezioni indipendentemente da chi vincerà. Garantito.

  • Gilio

    21/02/2013

    Ciao o non sono il PD.... ma sono Gilio che ha vissuto 54 anni e si è creato la sua personalità ed il suo modo di pensare e che per ora vota PD, per dire la sua, magari in modo poco chiaro e lessicalmente non corretto, non ha bisogno di andarsi a copiare su FB dei prodotti confezionati da un unico cervello che pensa per tutti, finora ho visto delle gran condivisioni che si ripetono come tanti cloni, è gia dai primi di febbraio che la filastrocca di Paolo M.....i, gira sul Web...... non sei neanche stato originale.

    PK....... sei il meno indicato a voler interpretare quello che scrivo...... le tue risposte le hai avute dai cittadini di Borgotaro alle ultime elezioni di 2 anni fa, non intendo aggiungere altro.

  • Marcello B

    21/02/2013

    Senta sig. Gilio io non sono persona preconfezionata e tanto meno mi avvalgo di parole che altri mi possono mettere in bocca. Ho un cervello e lo uso, ovvio a mio uso e consumo.
    Grillo non è una persona candidata ed è sostenuto dalla gente "vera e viva" che vive la vita con le difficoltà che tutti conosciamo, tranne i politici di professione la ignorano.
    Se devo scegliere preferisco che sia la gente comune a fare le prossime scelte, il popolo in pratica e non i 900 dinosauri che siedono a Roma, tutti arricchiti alle nostre spalle a suon di inciuci.
    Comico perché, perché dice la verità? Aspetta qualche giorno e poi vedremo chi riderà.
    Ragazzi e ragazzi andiamo avanti e partecipiamo tutti al cambiamento.

  • PK

    21/02/2013

    Gilio: PK....... sei il meno indicato a voler interpretare quello che scrivo...... le tue risposte le hai avute dai cittadini di Borgotaro alle ultime elezioni di 2 anni fa, non intendo aggiungere altro.

    e chi lo vuole interpretare, ho appunto chiesto aiuto nell'interpretazione, mica sono nato imparato, IO.

    E poi rilassati che al borgo il tuo feudo biancofiore/rossostalingrado non ti verrà mai meno, sempre che...

    E comunque aggiungi pure quello che vuoi, e nel mentre dimmi un po', visto che il PD parla di cose serie e concrete, dammi due esempi della vostra concretezza :-)
    Sai nella tua frase finale t'è proprio scappata la vera mentalità del politico borgotarese. (o voti come dico io o...)

    Ciao Gilio, stai "parato".

  • Gigi Cavalli

    21/02/2013

    Ciao Gianpaolo,
    intanto grazie per il commento, quindi per la tua visione, inserita consapevolmente in un nido di vespe.
    Appena ho finito di leggere il tuo scritto ho esclamato: “Ma roba da matti”.
    Non potevo non pensarlo, però l’ho fatto dopo che hai nominato Matteo Renzi.
    E come potevo non farlo? Fino ad un mese fa lo consideravi (mi rivolgo a te ma è al PD che parlo) un “bego nella minestra”, stessa sorte era riservta a noi sostenitori, tant’è che avete “blindato” le primarie per tenere lontani noi sovversivi, per non dire eretici… tanto da vostri conti avevate già la vittoria in tasca.
    In ogni caso sono stato contento di essere riuscito a dire la mia e ti ringrazio per avermene dato la possibilità, ma sappiamo bene che doveva andare diversamente, senza cambio di regole in corsa, ecc.

    Anche tu, proprio come Bersani e D’Alema, adesso guardate a Renzi, gli chiedete un aiuto in extremis, sentite che qualcosa è cambiato, i numeri non sono più quelli ipotizzati alle primarie, quindi il “Rottamatore” è stato assolto da peccatore e perciò tornato un bravo “compagno”.
    Mi rifaccio a un commento qui sopra, a quello scritto da Marco Brugnoli (#34), non vorrei ripetermi, quindi lo sottoscrivo in toto.

    Adesso senti il fiato sul collo, ma se ascoltavate Renzi e i suoi sostenitori ti assicuro che il PD non avrebbe avuto problemi di sorta, avrebbe ottenuto una percentuale “blindata”, inoltre non sarebbe sceso in campo Berlusconi con le minchiate del rimborso dell’IMU e chi più ne più ne metta; Giannino non avrebbe fatto un movimento perché avrebbe sostenuto Renzi; Monti avrebbe preso il posto di Napolitano con gran soddisfazione degli italiani; gran parte degli elettori del centrodestra non si trovavano nel dubbio di rivotare ancora PDL, ecc, ecc.

    Nel frattempo, in tutto questo marasma, nella tua/vostra consapevolezza di vittoria elettorale (che la sarà, ma non con dei gran numeri) si è rafforzato il fenomeno del Movimento 5 Stelle, sottovalutato da tutti i media, ma che nel frattempo sta inglobando dentro di se tutto ciò che gli gravita attorno, me compreso.

  • Remo Ponzini

    21/02/2013

    Egregio signor Gigliotti,

    Vedo che Lei anziché valutare le notizie nel suo insieme si aggrappa al pelino fuori posto e da li non schioda cercando di dissetarsi con una goccia d’acqua. Sono tecniche molto usate dai politici quando cercano di distrigarsi nei pubblici dibattiti.

    Nello specifico che Lei ha citato, presupponendo che stiamo parlando della stessa cosa, Le faccio presente che fui proprio io, su face-book, a correggere un manifesto prestampato (contro la casta) che riportava una cifra abnorme di cui avrebbe beneficiato, che era senz’altro fallace. In ogni modo resta il fatto, ormai noto anche ai coccodrilli, che i nostri politici, escludendo i sindaci dei piccoli/medi paesi, sguazzano in un mare di benefici che non ha confronti nel resto del mondo.

    Mi sono piaciute le considerazioni e deduzioni fatte da Marco Brugnoli (che non conosco). Se il popolo del PD avesse scelto Renzi avrebbe risucchiato parte dei voti che invece confluiranno nel movimento di Grillo ed avrebbe cuccato anche da elettori del centro e del PDL. Una occasione persa, secondo il mio parere.

    Alla prossima. Cordiali saluti.

  • Gianpaolo Serpagli

    21/02/2013

    Caro Gigi,
    per me Renzi non è mai stato un bego nella minestra, anzi se ti ricordi il mio post di benvenuto alle primarie, l'ho sempre ritenuto una risorsa. So che nel mio partito c'è un'anima più liberal a cui si rifà il buon Matteo. Io non ne ho mai fatto parte. Sulle regole non parlo mi rifaccio al discorso finale di Renzi dopo la sconfitta, vai ad ascoltarlo.
    Non credo che bisogna snaturarsi per vincere le elezioni. Io preferisco vincere portando avanti la mia visione del mondo.
    Non credo che con la candidatura di Renzi si risolvessero tutti i problemi del Belpaese.
    Di Messia ce n'è stato uno solo.
    Non voglio essere blasfemo ma quel brianzolo che si credeva unto del Signore che ha tentato a copiarlo non c'è riuscito.
    Io ho quella strada idea che il potere è meglio lasciarlo in mano ad un collettivo.

    Ancora buon voto.

    Gianpaolo Serpagli

  • Ruggero

    21/02/2013

    Caro Gianpaolo, il tuo appello al voto è perfettamente legittimo quale rappresentante politico locale!!!

    lo però avrei sfruttato di più il termine LAVORO......mentre avrei fatto finta di niente sul termine MORALITA'.

    La MORALITA'.....questo termine così legato ad ETICA, al corretto comportamento suscettibile poi di giudizio della gente comune, più o meno acculturata!!!

    Per carità, è pur sempre la MORALITA' che è volata via attraverso il portone di Arcore facendo un buco talmente grande che tutti poi abbiamo potuto vedere che succedeva dentro quella famosa villa......

    Ed era sempre la MORALITA' che è volata in picchiata più a sud ed ha cercato di entrare dentro un altro famoso portone.....quello di Piazza Salimbeni della città del Palio!!
    E' da chiedersi seriamente se mai è riuscita a superare quel portone???

    A questo punto la MORALITA' è volatile in questo paese!!!!!

    E poi ci chiediamo perchè tutti dicono di votare Grillo??????

  • Fausto

    22/02/2013

    Renzi? .... "l'ho sempre ritenuto una risorsa"... infatti vi invito a votare Bersani.... PEPE PE PE PE PE, PEPE PE PE PE PE, PEPE PE PE PE PEEEE

    Il carnevale del politicante di mestiere continua...

    Va bene pararsi il culo "ragassi" ma la prossima che vi rimane è COMITATO PRO BERSANI, però riteniamo Silvio una risorsa.

    Ci avete portato qui con la vostra coerenza.

    Parlateci del lavoro in Valtaro va... ma prima ancora di quali politiche avete messo in atto per supportare le nostre imprese della montagna.

    Prima di chiedere il voto mettete sul piatto della bilancia i dati, posti creati e posti persi.

    Il resto lascia il tempo che trova, IL VOSTRO CARNEVALE E' FINITO.

    Ps. Gilio, ti volevo far notare che le amministrazioni della valtaro che sono contro l'Unione sono tutte del PD, non sarebbe ora che ve ne assumeste la responsabilità? Oppure se non trovate un minimo di accordo e non vi fidate nemmeno tra di voi la colpa è delle opposizioni? Cosa vi manca per fare le politiche che vi soddisfano? Siete del PD in una Regione del PD, ma di più cosa vi serve per governare?

  • Raffaele T

    22/02/2013

    Per me le idee del M5S sono accettabili.. soprattutto temi come il wi-fi free, la trasparenza e meritocrazia, l'abolizione dei comuni sotto i 5000 abitanti, la vera differenziata e non quella sulla carta.. e poi basta minestroni politici con aziende partecipate pubbliche che servono solo per accontentare partiti e polici e dare un posto ai soliti trombati. Sono ovunque.. anche dentro la croce rossa. Ho qualche dubbio sulla loro politica economica ma accetto la sfida, positiva come non mai.

  • Marino

    22/02/2013

    Grandissimo gigi, nel tuo commento hard sulla politica mi piaci, viva grillo e il movimento 5 stelle, potere al popolo, distruggiamo l'oligarchia che umilia gli italiani e li prende in giro da anni. se non altro avremo qualcuno in parlamento che esegue vera opposizione e pungola chi governa con l'esempio, tipo tagliarsi finalmente lo stipendio assurdo.

  • Alberto Squeri

    22/02/2013

    Buongiorno a tutti, ho letto attentamente tutti i pensieri e le mie perplessità permangono:
    andare a votare per scegliere tra il marcio e la muffa mi riesce veramente difficile e non sono proprio convinto che l'astensionismo non sia una vera forma di protesta (alle ultime consultazioni quasi il 40% ha rinunciato al diritto del voto) per far capire a "questi signori" che siamo stufi del loro modo di agire.

    Tutti noi, poi, dobbiamo ricordare cosa è successo dopo il referendum sul finanziamento pubblico ai partiti..... dove TUTTE le forze politiche hanno ben pensato di fare "orecchie da mercante" alla faccia del volere del popolo!!!!
    Per quanto riguarda il movimento 5 stelle ho due "sole" perplessità:
    1-oltre a Grillo cosa sappiamo degli altri candidati???
    2-lo immaginiamo Grillo a confronto con la Merkel ?????

    A Matteo Renzi, una possibilità nuova concreta con la sua rottamazione, non è stato permesso di vincere le primarie con dei veti assurdi ed il PD si è rinnovato con i "soliti" Bersani e Rosy Bindi; Il PDL con il "deja vu" Berlusconi; Monti con "il gatto e la volpe" Casini e Fini

    Chiudo con Giannino: se il buongiorno si vede dal mattino..

  • Fausto

    22/02/2013

    Ma dai, non credo sia così difficolotoso da comprendere.

    http://www.beppegrillo.it/iniziative/movimentocinquestelle/Programma-Movimento-5-Stelle.pdf

    Se poi ti vuoi auto-convincere che non esiste... allora va bene todos.

    Ci potrà anche essere qualche punto su cui non concordi, ma nella sostanza sono tutti interventi che hanno una logica davvero diversa.

    Perciò a chi non piace come PDL e PD hanno governato fino ad ora... non resta che prendersi la briga di andare a votare e dare una pedata nel sedere ad una intera classe politica per far spazio a questi cambiamenti REALI.

  • Arturo Curà

    22/02/2013

    No, non mi accontento di un "ben detto, Gigi Cavalli" da parte del san Filippo Dell'Amico ( mi posso permettere con lui ogni libertà morale, spirituale e civica, vista l'amicizia che dura da parecchio tempo, anzi, per la verità, da troppo tempo e mi sono stufato di inseguire i suoi labirinti tra Vaticanismi in crisi e Ratzismi in odore di " cari fratelli e care sorelle, me ne vado, mi avete stufato!" etc... ).
    Dicevo: non mi accontento di questo " ben detto, Gigi Cavalli" che pare un enigma squisitamente democristiano con rintocchi di campane e "Jube Domine benedicere!!!".
    Insomma, Benedetto Filippo Dell'Amico, mi vuoi dire da quale parte stai, visto che in questo blog tutti non vedono l'ora di manifestare le loro tendenze politiche?
    Un saluto.

  • Gianpaolo Serpagli

    22/02/2013

    In pochi secondi si capisce l'importanza dei partiti. Senza il PD, con le sue primarie, con la sua democrazia interna il figlio di un meccanico non avrebbe mai avuto la possibilità di diventare Presidente del consiglio.

    http://www.youtube.com/watch?v=yPKvlzqoMj4&feature=share

  • PK

    22/02/2013

    @ serpagli... dimmi che facevi della sana satira.

  • Marino

    22/02/2013

    Gian, lo sai che ti voglio bene da una vita e che prima di adesso ho sempre votato a sinistra, ma la minchiata sul figlio del meccanico che diventa segretario di un grande partito mi sa proprio di uomo all'ultima spiaggia, il figlio del meccanico quanto guadagna? che pensione prenderà? come mai non ha controllato cosa facevano i grandi geni di mps? come mai non ha mai fatto niente per togliere il finanziamento ai partiti votato in un referendum dagli italiani? come mai si è quasi fatto rimontare dal berlusca? come mai fa finta di litigare con monti quando lo sanno tutti che alla fine si metterà con lui? bersani come persona mi sembra anche onesta ma ormai è troppo incatenato alle vecchie logiche, che senso ha candidare di nuovo la bindi? ormai è ora di cambiare, peggio di adesso non potrà mai andare e allora tentiamo con qualcosa di nuovo......

  • Marcello

    22/02/2013

    Guardate il video postato da Gian Paolo e poi guardate questo. Tirate voi le somme.

    http://www.youtube.com/watch?v=mZWY6yEhGPQ

  • Michele

    22/02/2013

    Ciao a tutti.. vorrei dire la mia opinione
    seguo grillo da una vita e posso dire che ha sempre detto quello che pensava da anni, da quando era ancora in televisione o dentro ai suoi spettacoli. ha sempre parlato di banche, di derivati, di parmalat molto prima degli scandali.. come mai? se lo sapeva lui non potevano saperlo anche altri, perchè hanno taciuto? spero vivamente che si allei al movimento di rivoluzione civile perchè insieme faranno il vero botto e se fosse per me il M5S troverebbe certamente le porte aperte.
    ciao michele

  • Fausto

    22/02/2013

    Ad Alberto Squeri volevo solo specificare un piccolo elemento essenziale che mi sembra sia trascurato dai molti (causa media).

    "1-oltre a Grillo cosa sappiamo degli altri candidati??? "

    Le rispondo:

    1) Grillo non è candidato, perciò stia tranquillo il comico non sarà in Parlamento, di conseguenza non le resta che preoccuparsi di quei pagliacci che di sicuro ci ritroverà.

    2) alla domanda due si risponda da solo in rapporto alla risposta uno.

    Mi scusi sa, ma mi sembrava doveroso specificarlo, la televisione fa talmente tanta disinformazione che poi passano i messaggi sbagliati.

    Saluti

  • Carletto

    22/02/2013

    Sembra che Serpagli prenda colpi da destra e da sinistra!!!!!!
    Ma almeno un dubbio dovrebbe farselo venire prima di caricare, pure convinto, certi video propaganda modello CCCP!!!!!
    Per favore basta con questa politica superata, siamo nel 2013. BASTA.

  • Peppino Serpagli

    23/02/2013

    Ho visto la diretta con Beppe Grillo da Piazza S. Giovanni a Roma. Mi ha convinto. Ha ragione quasi su tutto. E poi un po' di vera "società civile" in Parlamento ci vuole, magari anche qualcuna di quelle bidelle disprezzate dalla "sinceramente democratica" senatrice Finocchiaro. E poi meglio un salto nel buio (relativo, perché Grillo non é Robespierre) che continuare con il dominio assoluto delle consorterie affaristiche multipartisan e la putrida melassa che va per la maggiore. Certo, Grillo e Casaleggio dovranno dotare il centinaio di loro eletti in Parlamento di speciali "cinture di castità" (non sessuali ovviamente) per proteggerli dalle blandizie e dagli "scouting" dei due B (Bersani e Berlusconi) a cui andranno incontro.
    Peppino Serpagli (Mi)

  • Luca

    23/02/2013

    Quello che Beppe Grillo non vi dice è che Casaleggio si sarebbe lamentato che 5 centesimi a voto come rimborso elettorale sarebbero pochi!!! Ma tu guarda?!? Tra l'altro Casaleggio, mentre esternava quelle frasi, viaggiava in prima classe su un treno ad alta velocità?!?
    Un gatto che si morde la coda!!!!!!!
    Tutti uguali questi politicanti vecchi e nuovi, promesse, lauree false, moralismi a go-go.......ma quello che interessa loro è sempre il DENARO!!!!!

  • Fausto

    23/02/2013

    Luca, e prenditi la briga di leggerti quell'immensa strafila di commenti che seguono all'articolo che richiami. MPS 4 miliardi di Euro alla banca del PD. Ma lo sai quanti sono? Se devi fare il "Grillino" almeno fallo su dati confermati da fonti ufficiali. Io non difenderò mai a spada tratta un intero movimento o partito perchè è fatto di uomini e ci sono ovunque uomini e uomini, ma vuoi dargli il tempo almeno di rubare?

    Domani e dopo domani abbiamo tutti l'opportunità di cambiare l'intera prospettiva, mi rivolgo ai perenni astenuti perchè in realtà il popolo degli indecisi non esiste.

    O ti vanno bene quelli che hanno governato per un ventennio l'Italia o usi la crocetta che ti è messa a disposizione per mandarli a casa.

    Da martedì l'unica crocetta che ti resterà da fare sarà quella per sperare in una vincita milionaria, almeno riuscirai a pagargli gli stipendi.

    http://www.youtube.com/watch?v=F1e1kDax0Gk&feature=youtu.be&t=6m

  • Alberto Squeri

    24/02/2013

    Ringrazio il sig.Fausto,
    di Grillo "non candidato" lo sapevo..... ma la mia ignoranza resta sul suo seguito:
    chi sarà il ministro dell'economia, dell'estero, etc, etc
    un grazie anche ad esvaso, un blog costruttivo sempre interessante

  • No Name

    24/02/2013

    Tempo fa anti 5 stelle poichè nel territorio sono saldati ai comitati "nemici". mesi indietro tutti pidissini renziani, poi unionisti (l'unione non rientra nel piano 5 stelle) adesso tutti grillini.
    Complimenti per il temperamento.

  • No Name

    24/02/2013

    Al 56 Luca-
    Il Movimento non prende nemmeno 1 euro di rimborso. Fonte ufficiale dei 5 Stelle.
    Spara meno balle.
    Ciao

  • Fausto

    24/02/2013

    Non ne hai beccata una caro anonimo, anzi, forse una... ti sei vergognato della tua identità.

    Ps. sono sempre della mia idea, NO Estremisti, si al cambiamento della classe politica. Renzi incarnava questo ed io non posso decidere chi vota 5 Stelle. Per l'unione dei Comuni prima informati e poi scrivi. Ma continua a non firmarti che è meglio.

  • Nicola Cattaneo

    24/02/2013

    Non voglio aggiungere nulla a tutto quanto detto prima da Gigi e da altri! So che finalmente in maniera ingenua forse, voterò senza tapparmi il naso e con gran entusiasmo, che per la politica nazionale da tanto mi era passato!!!
    Nicola

  • Piero Rizzi Bianchi

    25/02/2013

    Buongiorno, alcune considerazioni ad urne ancora "inesplose"... :)
    1- per ricordare a un certo sig. Cacchioli, che non conosco (ma immagino borgotarese) che quello della Lega (famiglia Bossi) NON è stato un rubare soldi pubblici ma solo un pessimo uso interno (ed hanno pagato, anche politicamente, no?), e che la "storia della Lega" è fatta da ben altro, da grandi aspirazioni popolari e anche da buona amministrazione, ed è ben lungi dall'essere terminata.
    2- per esprimere la mia solidarietà a Giampaolo Serpagli: aldilà delle profonde differenze ideali, so infatti apprezzare la coerenza.
    3- per far notare a tutti che il rispetto della volontà popolare vale SEMPRE, e quindi sia nel caso di un'affermazione dei Cinquestelle a livello nazionale ora (come mesi fa a Parma), sia nel caso dell'affermazione di Bersani nelle primarie INTERNE al Partito Democratico: Renzi è uno di loro, e se avesse voluto "abbracciare la marea degli scontenti", di certo non sarebbe rimasto ora a "tenere l'acqua con le mani", no?
    4- che il buon Filippo fosse per me politicamente poco affidabile, l'avevo già capito dalla sua mancata risposta al mio pressante ed ironico "sms" elettorale...

    Detto questo, che VINCA OVUNQUE IL MIGLIORE (e specialmente in Lombardia)...

    P.S.: vorrei poi sapere da te, caro Gigi, se oltre al voto può essere "segreta" anche l'espressione pubblica di un parere politico: a giudicare dalle firme (monche) di molti interventi qui raccolti, mi era venuto questo dubbio...

  • Giuseppe

    25/02/2013

    Come previsto oltre il 34 per cento il centrosinistra non va. Usando il sistema dei sondaggi hanno provato, bleffando, a darci dei risultati confortanti, ma purtroppo le cose sono andate come sempre. Ora basta, avete sfruttato ogni possibile pazienza è là in fondo il fantasma di Matteo Renzi si stà materializzando.

  • Fausto

    26/02/2013

    E' dell'ultma ora... è giunto, in ritardo ma è giunto, il video di un nuovo candidato al 5 stelle.

    http://www.youtube.com/watch?v=cI7i8tmbPHo

    Adesso i Bersaniani possono recitare il mea culpa, assumetevi le vostre responsabilità.

  • M5S Valtarese

    26/02/2013

    Il pd, la sinistra non farà mai più del 34%. che ci metti renzi o berlinguer questo è il limite di un partito che per governare deve allearsi con chi ha idee differentissime. comunque dopo un anno al massimo cade. dico male? la cronologia storica dice differente?
    da oggi ci siamo noi, a roma a bologna a parma e dopodomani a borgotaro. tutto è cambiato cari politici, avete fatto finta di non accorgervene ma lo sapete

  • M5S Valtarese

    26/02/2013

    Il commento è stato rimosso.
    G.C.

  • Piero

    26/02/2013

    Mi permetta almeno, caro Gigi, di rispondere brevemente al disorientato Cacchioli.
    Il Movimento 5 Stelle non vuole nessun dialogo con il PD che ritiene giustamente il primo attore della disfatta nazionale. Vada a dialogare con quelli della Banca di Siena.

  • Marco Cacchioli

    26/02/2013

    Di sicuro non si può dialogare con chi si nasconde dietro all'anonimato della rete, spesso e volentieri per insultare, come hai provato a fare più volte sul mio blog.
    Se tu, caro cyberpunk valtarese, pensi di rappresentare il nuovo, il buono e l'onesto che avanza, possiamo stare tranquilli che non cambierà nulla.

  • PK

    26/02/2013

    Va beh, mentre vi confrontate sull'anonimato, una parte sta festeggiando per l'innegabile risultato, 25,5 % (chissà se ho vinto il salame contro Daffadà, sarebbe un segno che i politici non mangiano più), un'altra parte sta cercando di comprendere che pur avendo vinto deve chiamare chi ha perso e fargli pure le scuse se vuole far qualcosa.

    Ma io sto inKazzato come un'ape... ma come si permette Mauro di accomunarmi al toffanin, santodio!

  • Fausto

    26/02/2013

    D'accordo la Rete, ma credo che debba essere buona norma, quando ci si fregia del titolo "M5S Valtarese" apporre una firma di responsabilità in calce.

    Lo dico perchè rinunciando ad ufficializzare la comunicazione qualsiasi anonimo lo potrebbe utilizzare a proprio uso e consumo.

    Rinunciare alla propria identità è un'arma a doppio taglio.

    Ciao

 

Commenta

Newsletter
Scrivi la somma dei due numeri e poi invia: 10 + 6 =
Invia