Lovetaro&ceno

E' nato il Consorzio unico territoriale per la promozione e valorizzazione turistica
So che in molti si stanno chiedendo cosa sia questo “cuore verde” accanto alla parola “Love”. È semplice: quello che prima non c’era adesso c’è.
È proprio per questo motivo che è nata l’idea, per rimediare a ciò che tutti hanno sempre auspicato, ma che nessuno ha fatto, ossia unire in una sola realtà energia, passione, imprenditorialità, professionalità e amore per la nostra terra. Ecco, sono questi gli ingredienti del nuovo Consorzio “Lovetaro&Ceno”.

L’iniziativa è difatti privata, nasce dai privati per la collettività ed è composta da professionisti che credono e lavorano per il Consorzio. Si tratta di un’operazione che non vuole sostituire il “pubblico”, ma bensì aiutarlo in questo momento difficile dell’economia. In cambio si chiede solo un appoggio morale... almeno per ora. È stato anche creato un sito internet momentaneo, più divulgativo al progetto, mentre il vero portale turistico sarà predisposto nella primavera del prossimo anno: l’obiettivo sarà di creare una rete di imprese che da sole non sarebbero in grado di affacciarsi efficacemente al mercato globale.
La finalità è una sola, promuovere la Valtaro e la Valceno, un territorio composto da 16 comuni, ognuno con le sue particolarità, ma insieme per lo stesso traguardo: portare nuova gente in valle attraverso iniziative e pacchetti turistici.

Da Varsi a Tornolo, da Fornovo a Bore, Lovetaro&ceno si prefigge di creare un’unica identità per comunicare all’esterno e portare ricchezza fresca al suo interno, l’esatto contrario di ciò che è stato fatto fino ad ora.
Possono associarsi annualmente per finanziare il Consorzio tutte le attività ricettive, commerciali, artigianali e turistiche, comprese le associazioni, mentre i privati possono fare donazioni (sta già accadendo). In cambio Lovetaro&ceno opererà per dare agli associati la giusta visibilità, comunicando così le tante peculiarità del nostro territorio, unico agli occhi di sempre più persone.
Per sostenere il progetto abbiamo bisogno del sostegno e dell'aiuto di tutti.
Non dimentichiamolo mai: quello che per noi è normale, per tutti gli altri è eccezionale.
Articolo Gazzetta di Parma (PDF) Link: visita il sito... Visita e condividi la Pagina Facebook Video: il servizio a RTA


3 Commenti
  1. Carla D

    E' un ottima iniziativa! In questo periodo poi.. dove non si parla altro che delle "ladronerie" di Expo, fa piacere sentire tanta energia e nuovi orizzonti. Complimenti!

  2. Kappy

    E' semplicemente un'idea STUPENDA!! Corro a leggermi il sito! Mi piacerebbe poter essere utile!
    Purtroppo non ho soldi da investire :( visto che l'idea è quella di trasferirsi a Bedonia :) e al momento le spese in previsione sono già fin troppe :( SIGH.... ma se è possibile aiutarvi a livello professionale, ben volentieri!
    Ancora complimenti! ^_^

  3. Claudio Agazzi

    Buonasera

    E' un progetto ambizioso, tosto, difficile, complesso. Sono due valli stupende. Piene di risorse e di cose da raccontare.

    Si può migliorare solo se lo vogliamo noi per primi. Quindi da parte tutto quello che è orgoglio personale, campanilismo e personalizzo e massima condivisione.

    Claudio Agazzi

Commenta

Somma e invia : 10 + 11 =
Accetto Non accetto


Resta aggiornato