Il tappeto di Khalid

Una trattativa micidiale nel giro di pochi istanti
Khalid, venditore di tappeti Berberi, oggi è entrato al Bar Firenze per stendere sul pavimento la sua mercanzia e da lì iniziare la sua asta. Gli sono bastate un paio di premesse per far posare sul bancone le tazzine di caffè e richiamare a sè l'attenzione di alcuni avventori apparentemente interessati all'articolo. Me compreso.

E' sato sufficiente ascoltare la richiesta, 450 Euro, per farli girare nuovamente tutti su stessi e abbandonare l'idea di portarsi a casa un tappeto. Khalid, per niente scoraggiato, ha rilanciato la proposta a 300 Euro, solo alcuni si sono girati per dare un'ulteriore occhiata. Non bastava, serviva qualcosa di più, infatti: "150 Euro e il tappeto è vostro".

Qualcuno si è spinto a toccare la tessitura e sentirne la morbidezza, ma a giudicare dal cenno della testa non c'erano molte speranze: "E' l'ultimo, dai... 60 Euro". Valerio telefona subito alla moglie per fargli prendere delle misure al volo, ma risultava "troppo grande", almeno così ha ripetuto.

Un'altra occasione persa, ma non si è dato per vinto, così ha messo in atto l'ultimo rilancio: "Dai... 30 Euro e lo portate a casa". Ad aggiudicarselo istantaneamente è stato poi Currò, con una veloce alzata di mano: "Lo prendo io". A quel prezzo, a sentire poi Valerio, l'avrebbe comprato comunque.

Khalid, venditore di tappeti Berberi, è riuscito a passare da 450 a 30 Euro nel solo tempo di mescolare un caffè.
Ineguagliabile! Una foto se la meritava...


3 Commenti
  1. Fiascotti

    L'ultima volta che ho parlato di immigrazione in un forum..... sono stato bannato, quindi è meglio che stia zitto.

  2. ciaosonorita

    immigrazione.... una voraggine aperta e apparentemente senza fondo... Non concentrerà la mia attenzione su questo ora, ma piuttosto su di un altro aspetto..... Diamo per postulato che questo individuo si trovi in uno stato di indigenza; diamo per assodato che si trattasse davvero di un tappeto berbero importato in modo legale e arriviamo pure a dire che non ci fossero storie di sfruttamento alle spalle..... in pratica vi chiedo di immaginare una situazione assolutamente irreale.....
    ..... ma vi sembra normale la dinamica che si è messa in atto?!?!?
    Non vi pare ci sia nulla di strano a livello di "relazione sociale"?
    Io non dirà altro....passo a voi la domanda...chissà se son solo io a vedere qualcosa che non c'è.....

  3. ANGEL GIRL

    _______|/
    ______(o o)
    -__oOO-(_)-OOo_____-

    SORRIDENDO SONO UN Pà TRISTE

Commenta

Somma e invia : 12 + 10 =
Accetto Non accetto


Resta aggiornato

Post simili

Alle 4 fucilateli

Un orologio che segna ancora l'ora di un tragico episodio avvenuto il 20 luglio del 1944 a Sidolo di Bardi

Lo chiamavano Gerolamo

Era uno stravagante e simpatico personaggio borgotarese

La rabbia e l'orgoglio della nostra Ucraina

L'incontro con una coppia di Leopoli, ma residente a Borgotaro dal 2004, per testimoniare la drammatica situazione in atto nella loro città e nel Paese

La Maria dal Gatu

Un ricordo della gelataia per antonomasia di Borgotaro: Maria Gatti

Peppino Serpagli

Oltre ad essere un bedoniese "doc", classe 1941, era un amico, una persona gradevole e nel contempo quello che si dice "un personaggio"

Una sera con il Mago Zurlì

E' scomparso a 90 anni. Un ricordo personale del suo trascorso valtarese

Mister Bersellini

Un ricordo tracciato dall'ex calciatore Gianmarco Bozzia sulla vita del celebre Eugenio Bersellini