Questione di Fibra - III Atto

Attivati diversi punti per fornire Fibra Ottica e Banda Larga in Alta Valtaro e Alta Valceno
Tutto è bene quel che finisce bene. Era il novembre 2014 quando le tredici ragazze del Call-Center traslocarono "forzatamente" la loro sede lavorativa da Bedonia a Borgotaro. Il motivo di questo trasferimento era dovuto alla mancanza di fibra ottica nel capoluogo bedoniese. Nei mesi scorsi si è infatti provveduto a interrare il cavo digitale partendo da Borgotaro per raggiungere Compiano e terminare a Bedonia.
Sono passati diciotto mesi, però le attese sono state esaudite. Con l’arrivo della “fibra” e quindi della Banda Larga, soffriamo un po’ meno tutti della “Precarietà digitale” a cui eravamo relegati e anche un po’ rassegnati all’assenza di questo fondamentale servizio.
Un progetto portato a termine grazie alla collaborazione attiva e caparbia tra Comune di Bedonia, Lepida S.p.a/Regione Emilia Romagna e Provincia di Parma.

Il punto strategico è senza dubbio il ponte radio predisposto sul Monte Pelpi (già predisposto il traliccio che ospiterà i ripetitori), grazie al quale si coprirà, in tempi brevi, l’Alta Valtaro e l’Alta Valceno.
In attesa di questa strategica copertura sono però già attivi diversi ponti radio di Banda Larga, tra cui quelli del monte Molinatico a Borgotaro, Berceto, Valmozzola, Solignano, Spallavera di Albareto, Centocroci e Marzuola di Tornolo, mentre in Valceno sono attivi quelli di Bardi, Val Lecca, Bergazzi e Pareto, per poi spingersi fino alla vallata di Varsi.  
L’offerta internet veloce non si limita a collegare uffici pubblici e scuole del comprensorio, ma è complementare alle utenze private di cittadini e imprese della zona per mezzo di un canone mensile e l'installazione di una piccola antenna.
A fornire il servizio di abbonamento vi sono due società locali: ComUnica e Eolo.
LINK: Questione di fibra - I Atto LINK: Questione di fibra - II Atto

FOTO: le diverse tappe raggiunte



11 Commenti
  1. Adalberto Nigito

    Caro Gigi, grazie anzitutto dell'attenzione e della visibilità che dedichi con Esvaso.it al problema del Digital Divide nelle nostre valli.

    Come partner autorizzato Eolo SpA, permettimi di segnalare che sono a disposizione dei lettori che volessero ulteriori informazioni, sopralluoghi o, semplicemente, attivare Eolo.

    Sono raggiungibile al 331 8482454 o tramite email adalberto.nigito@gmail.com

  2. Sonia

    A compensare un vuoto digitale nel 2016 non c' è da stare allegri, la notizia può anche essere letta al contrario, una vergogna!

  3. Via Cassio

    E Rossi sta a guardare ihihhhiiihiii

  4. Conte

    Era ora. Fino a Borgotaro questi servizi erano presenti ormai già da dieci anni. Finalmente arrivano, alla buon'ora, anche a Bedonia. Ora, avanti con la fibra e non solo con banda larga radio!!!!

  5. Massimiliano F.

    Oggi una linea internet veloce è essenziale quanto un buon acquedotto. Fortunatamente abbiamo una Regione che ascolta e che ritiene Internet un punto di riferimento fondamentale, valutando l’irrimediabile insufficienza di investimenti da parte di TIM/Telecom Italia

  6. Camila Parada

    Spiegatemi un po', per piacere, chi non vede la nuova antenna del Pelpi o le altre antenne, che mi sembrano le stesse di prima, rimane sconnesso come prima? E' così?

  7. Adalberto Nigito

    Proprio per questo sono a disposizione per fare un sopralluogo gratuito e senza impegno.

    Mi contatti al 331 8482454 o tramite email adalberto.nigito@gmail.com per concordare una mia visita.

  8. PK

    Quindi la fibra ottica in Val taro è arrivata ora?????

    proprio vero che ci sono le elezioni, ma mica tutti son PDini ebetini

  9. Rino Pietro Ceronte

    Per essere precisi da 38 anni in valtaro è possibile accedere ai POP DELLA FIBRA dal passo del brattello, valdena, borgotaro località pieve, ostia localita tradicò, ghiare di berceto, valmozzola, solignano, citerna, fornovo ecc.......
    La spesa per un collegamento 20 anni fa era 10000 euro per 100 mega simmetrici, è ovvio che non si può portare fibra ovunque quindi una volta collegati si diffonde via etere dove serve. Soltanto con i 100.000 euro elargiti a comunica dall'allora comunità montana dopo che lepida aveva fatto le dorsali si sarebbe potuto in valtaro avere 20 punti di diffusione (ne bastavano 15) e ci sarebbe stata banda anche per le trote in taro in quanto l'upgrade da fibra una volta allacciata è cosa di 15 minuti di tempo basta pagare. Ora sentire tutto sto parlare di fibra a vanvera solo perchè ci sono le elezioni mi chiedo dove erano tutti i politici e loro sostenitori in questi ultimi 38 anni?

Commenta

Somma e invia : 7 + 13 =
Accetto Non accetto


Resta aggiornato

Post simili

Ubertino Landi in Val di Taro e Val di Ceno

Il Conte concluse la sua esistenza nel 1298, a Montarsiccio di Bedonia

L'impianto eolico al passo Santa Donna

Una multinazionale svizzera vuole realizzare sul passo Santa Donna un parco eolico senza precedenti in Emilia Romagna

La piccola Alice

Una tragedia durata quasi un mese e che ho sconvolto l'intera valle