Valtaro & Valceno 2.0

Dal portale di valle di Lovetaro&ceno all'indice per la Borsa del Vivere Bene in Montagna
È stato il punto di partenza, non di arrivo. Sono stati tre giorni intensi e ricchi di eventi, il cui vero fine è stato quello di fare comprendere ai centotrenta soci, alla popolazione e agli amministratori locali (e non), la vera sostanza del percorso che si è prefisso il “Consorzio Lovetaro&ceno” con la sua costituzione.

Una strada innovativa che si prefigge di combattere lo spopolamento del nostro territorio e, nello stesso tempo, di costruire un’offerta produttiva e turistica in grado di incidere in modo sempre più rilevante sull’economia dei nostri paesi.
In questo senso, le parole del Presidente del Consorzio, Claudio Agazzi, sono state chiare: “Uno sforzo comune, un circolo virtuoso tra imprenditori privati, istituzioni pubbliche e società civile che remano tutti nella stessa direzione, ovvero: proteggere, agevolare e sostenere le nostre due vallate con tutti i mezzi possibili”.

La testimonianza oggettiva di queste prerogative sono state la pubblicazione del nuovo portale di valle “lovetaroeceno.com”, l’App. “Loves” e la realizzazione di un video che valorizza i contenuti più attrattivi delle valli: dalla natura ai paesaggi, dalle tradizioni allo sport, all’atmosfera che si respira nella nostra parte di Appennino. Tutti investimenti importanti, non solo economici, poiché vanno a colmare un vuoto congenito locale, quello della promozione turistica digitale.

Dall’appuntamento è uscito un altro efficace obiettivo, quello di istituire “La Borsa del Viver Bene in Montagna”, un indicatore che da una serie di parametri misurerà, tra gli altri, accoglienza, servizi, salute, comunità, lavoro e sviluppo, per arrivare a stilare una vera e propria classifica del benessere montano. Un progetto che vede collaborazioni fondamentali ed autorevoli come l’Istituto per la Certificazione Etica ed Ambientale (ICEA) e l’Università degli Studi di Parma.

Al termine della mattinata c’è stata anche la presentazione del nuovo indirizzo “Agrario” assegnato alla sede di Bedonia dell’Istituto Zappa-Fermi, oltre alla premiazione per la miglior narrazione sul tema "Vivo il mio paese", conferita all’alunno Francesco Moglia.

Ha collaborato a questo post:

RADIO24: la diretta con Oscar Giannino GAZZETTA DI PARMA di Monica Rossi TG3 Emilia Romagna di Luca Ponzi IL PARMENSE di Davide Bagnoli

FOTO: alcuni momenti del convegno



3 Commenti
  1. Camila Parada

    Come si può fare per avere una copia "della miglior narrazione sul tema "Vivo il mio paese", conferita all’alunno Francesco Moglia"?
    Grazie.

  2. Lovetaro&ceno

    Ciao Camila

    Te la mandiamo direttamente per e-mail.

    Ciao

    Lovetaro&ceno

  3. Daniele Uboldi

    Piacerebbe anche a me averla.
    Grazie, Daniele

Commenta

Somma e invia : 13 + 2 =
Accetto Non accetto


Resta aggiornato

Post simili

Lo sviluppo delle valli: un'altra puntata

Dove andiamo e dove potremmo andare? Un convegno dedicato alla visione di un'altra valle

Il Festival del Tartufo della Valceno

Un riscontro di pubblico senza precedenti per questa terza edizione bedoniese

Duccio: la forza della natura

La vita per Edoardo Moglia inizia a 85 anni, un giovane dentro, armato di inesauribile entusiasmo

Vivere bene in montagna

21 eventi in tre giorni per spiegarvi chi siamo, cosa facciamo e dove vogliamo andare

Le valli del biologico

Storie virtuose di agricoltura biologica e nuove prospettive per la Valtaro/Valceno

Lovetaro&ceno

E' nato il Consorzio unico territoriale per la promozione e valorizzazione turistica

Love Taro & Ceno ha fatto cento

I primi 100 imprenditori che hanno creduto alla \"cieca\" nel Consorzio LT&C

Un tranquillo weekend sull'Appennino

Il nostro ambiente si sta dimostrando una vera risorsa economica, basterebbe crederci un po' di più