Sandrino

Alessandro Barbieri: in ricordo e al tempo stesso un omaggio ad un bedoniese meritevole
Ho saputo ora che è mancato un bedoniese, per tutti era "Sandrino". Sono dispiaciuto. Più che lui conoscevo bene i suoi figli, Alessandra è anche stata anche mia compagna di classe, ma tra i dieci fratelli/sorelle era facile che almeno una capitasse con me.
Di lui posso ugualmente affermare che era una persona realmente stimata, onesta e saggia, un gran lavoratore, quattro qualità che al giorno d'oggi vanno ricordate e pure sottolineate.
Ricordo benissimo quando lavorava alla cementifera Fibronit di Borgotaro, era l'unico a portare a casa uno stipendio, la moglie Rita aveva già di suo un carico lavorativo non indifferente, c'erano da crescere dieci figli e quando mancò, ancora giovane, la situazione non precipitò, anzi l'unità della famiglia Barbieri è stata d'esempio a molti e lo è ancora oggi.
Un abbraccio grande, visto che deve contenerne dieci.


0 Commenti

Commenta

Somma e invia : 15 + 7 =
Accetto Non accetto


Resta aggiornato

Post simili

Pilo Albertelli e Bedonia

È stato un insegnante, partigiano e poi vittima dell'eccidio delle Fosse Ardeatine. La sua storia passa anche per Bedonia

Dai Bruschi di Sopra al Super Bowl

Uno tra più noti giocatori di football americano è di origini bedoniesi

Non ci resta che viaggiare

Una curiosa e stravagante carrozza, proveniente dalla Francia e fuori dal tempo, sta percorrendo lentamente le nostre valli

I miei primi 40 anni

Al quarantesimo compleanno di Domenico Zambelli

L'Oriana

Una donna dal carattere schietto e complesso, ma amante della vita e della verità, tanto da renderla una giornalista da ricordare e da apprendere

Liceali fai da te

Un'inizitiva degli studenti della quarta A del Liceo Zappa Fermi

Ricordi d'estate

Ritrovarsi per raccontare gli spensierati anni '80, quelli della nostra adolescenza