Trota & Polenta

Recensione estemporanea della celebre sagra bedoniese
Domenica sera, messaggiando con un mio amico, è uscita una sorta di recensione dedicata all’ultima edizione della Sagra della Trota, giunta alla 68^ edizione. Devo dire che la chat di WA mi è piaciuta, tanto da copiarla e condividerla qui nel blog.

- Ciao Gigi, hai mangiato la trota? Io questa volta sono andato a mezzogiorno. Voto 7. Buone, forse un po’ povere di carne. Con il mio appetito ne avrei mangiate altre due.
Polenta: voto 8+ 😋 Ottima consistenza e cottura perfetta. Il capo-polenta Benaglia con i suoi menatori non ne sbagliano una. Servizio al tavolo: voto 10, anzi 11. I ragazzi e le ragazze servono a velocità impressionante e con la stessa celerità, sacco alla mano, liberano il tavolo da piatti e bicchieri sporchi. A pranzo ormai c’era già moltissima gente, in pratica ne serviranno la metà, una volta si mangiava solo a cena.

Croce Rossa: voto 8. Un’anziana turista è svenuta ed è stata soccorsa dal figlio. Per i primi 5 minuti era data per morta, dal 6° all’8° minuto si è invertito il giudizio, era viva. Alex, storico milite della CRI, chiama tempestivamente i soccorsi, dopo 10 minuti erano sul posto. C’è da dire che il 118 funziona con gli stessi tempi di quando uno chiamava il dottor Berni per una ricetta o un intervento a casa.

Organizzazione cassa: voto 5- 😅 Mi dispiace, ma dividere le casse è una cazzata enorme: uno fa la fila per mangiare e poi un’altra per bere. Quando la fila è lunga diventa un casino, si aspetta anche mezz’ora… se c’è una sola persona disponibile a fare la fila, come nel mio caso, ripetere l’operazione non ha senso. Ti ricordi quando una volta si prendeva la trota con la polenta e ti davano la bottiglietta di Prosecco assieme? Il modello “cassiere” famiglia Bertani resta il migliore per il pubblico.

Salsicce: voto 8, sono ottime e cotte molto bene. Patatine fritte: voto 8, vedi giudizio salsicce. Ho dimenticato una valutazione. Il sale: voto 0 😤 Completamente assente ed è una grave mancanza sulla trota quando è un po’ insipida, oltre alla grave perdita, ormai da diversi anni, dello storico salino di vetro sul tavolo: dove infilavi le due dita e te ne fregavi se prima lo aveva già usato qualcun altro che non era ancora andato a letto dal sabato prima.

- Ciao, ho letto la tua esperienza, sembra una recensione da TripAdvisor per la trattoria Trota & Polenta. A tua differenza sarò invece breve. Sono andato a mangiarla a cena, come sempre. Nel mio caso la trota era apprezzabile, sì forse hai ragione, era un po’ “magra”, però di una buona misura. Hai visto che quest’anno la carne tendeva anche al rosa-salmone? Perciò voto 8.
Polenta perfetta: voto 10. Servizio al tavolo come il tuo: 10, anzi 11. I giovani volontari stati veramente efficienti, degni di mancia. Non ho provato gli altri cibi, mi sono limitato alla trota con la polenta, come sagra comanda. Sono d’accordo con te sulla doppia fila, non ha senso… infatti quest’anno, il nostro tavolo, ci ha rinunciato, abbiamo scelto la via più breve e agevole, quella del vicino bar Concordia. Anche stasera c’era Valeria a fare le foto tra i tavoli, ma quante ne ha fatte? Gliene chiederò una ventina da pubblicare.
Magari ci vediamo domani, anzi ci sentiremo sicuramente... 😉 Ciao, sta bèn.

P.s.
Ovviamente questo post va letto come un simpatico scambio di amichevoli battute, poiché siamo tutti consapevoli che si tratta di una manifestazione goliardica organizzata da volontari e che non è un servizio proposto da un ristoratore per poter essere soppesato.

Ha collaborato a questo post: Valeria Danzi


Le foto della giornata - di Valeria Danzi



15 Commenti
  1. Francesca Danzi

    Mi rivolgo a Valeria... Foto fatte bene inquadrature e in primis qualita' di incisione obiettivi giusti. Sono tante?E' cosi che si fanno i servizi. Poi si sceglie. E poi ora non ci sono quasi piu'i rullini... si vedono subito i colori giusti. Posso solo dire Brava. C'e' da dire che ormai sei navigata...

  2. Pink Panther

    Ehhi ma vi siete accorti che questa sagra è stata purtroppo monopolizzata ? Un vero peccato . Si è trasformata in una festa dell'Unità ma senza le bandiere del PD (Bologna docet)

  3. Iole M.

    Domenica pomeriggio ho finalmente assaggiato polenta con la trota, dopo tanti di racconti famigliari.
    Ottima organizzazione e un'aria d'estate nell'aria.

  4. Jekill70

    Ahahahahaha si è diventata un festival dell’Unita
    Addirittura hanno messo un modenese a friggere le trote 😂😂😂😂

  5. Alex Biolzi

    Ciao Esvaso
    Mi piace!
    Questa potrebbe essere tranquillamente una chat tra un mio amico e me! E questo mio amico per me è il più temibile dei critici, di cui ho sempre rispetto del suo giudizio!
    I voti positivi e i complimenti fanno sempre piacere e in quelli negativi si cerca di crescere e risolvere i problemi. Comunque siamo contenti di come è andata la sagra, nella ripartenza dopo un periodo difficile e vedere allegria nell’aria di Bedonia!
    Grazie a Valeria delle bellissime foto!

  6. Simona

    Grazie Gigi per questo simpatico articolo!!!
    Io quest'anno non sono potuta venire ma mi è stato detto che c'era tantissima gente e la polenta era eccezionale... e sono contenta che non è piovuto, ma avete corso un bel rischio!!! 😉

  7. Margherita

    Quest'anno è stata una delle più belle edizioni degli ultimi anni!
    Grazie a tutti e per la preparazione e per la disponibilità!!!

  8. Trilussa

    Il confronto è il sale della democrazia, in questo caso tra chi propone un servizio ( a scopo volontario ) e chi ne usufruisce ( a pagamento ). Il dialogo tra le parti, l'ascolto e la libertà di opinione si dimostrano invece una necessaria aggiunta al buon svolgimento della manifestazione, che nel tempo non può che migliorare.

    Post Scriptum per Mr. Jekill: il friggitore di trote non è di Modena ma molto vicino a Bologna, più di quanto può apparire ai suoi occhi.

  9. Nicola Cattaneo

    Bravi tutti, anche i due vecchietti del Muppet Show (esvaso e il suo amico... forse immaginario... chissà) che chattano come una volta facevano i due summenzionati sullo spettacolo in corso...

    Io, a Alex e al Comitato "consiglio", per amore di Bedoniesità, di mettere come colonna sonora anche un po' dei pezzi del nostro Arturo Curà durante pranzo e cena... erano tutti o quasi in dialetto Bedoniese (certo criticabile e rivedibile secondo alcuni), ma indubbiamente rappresentativi di un paese per come era, fra l'altro ce n'era una che ricorderete tutti, che era proprio sulla festa della trota... per cui a mio parere invece che il pur sempre apprezzabilissimo liscio, anche nel sottofondo, un po' di prodotto DOP anche lì, nell'ambito musicale non guasterebbe... poi a sera per carità, via alle danze...

    Poi su Arturo Curà chiederò al nostro Esvaso di tornarci... dirò al suo amico immaginario delle chat di proporgli una bella idea per ricordare il nostro Maestro, da proporre alla cittadinanza e alla amminsitrazione comunale, in maniera più stabile e duratura... perchè ormai siamo vecchi e la nostra memoria non basta, e allora, qualcosa di concreto, deve essere pur fatto!!!

    Ps.
    Valeria bravissima. Foto sempre belle che rendono l'anima della festa. Sei una istituzione ormai per tutte le manifestazioni Bedoniesi! Qualcuno dovrebbe regalarti un Manfrotto!

  10. Sorry parmigiano

    Un bilancio economico di edizione? Tra l'altro ben riusciuta ed organizzata, oltre che numericamente importante.
    Ho cercato in rete ma non ho trovato nulla. Il profilo Facebook indica che si tratta di "organizzazione no profit" ma niente di più.
    Una semplice curiosità di come verranno impiegati i miei 17 Euro (moltiplicati per cinque).
    Grazie e scusate il puntiglio ma è il mio lavoro.

  11. Daniele Benaglia

    Ringrazio Gigi per il servizio nel quale vengono evidenziati i nostri punti di forza, che faremo di tutto per mantenere tali, ma anche per averci fatto giustamente notare delle pecche che faremo in modo di eliminare nelle edizioni future. Le critiche costruttive fanno sempre bene.

    Volevo invitare Sorry parmigiano a tenersi informato sulla pagina Facebook della sagra della trota così potrà trovare la data in cui verrà fatta una riunione pubblica nella quale verrà esposto il bilancio, riunione che è stata fatta ogni anno ma che ha sempre visto partecipare solamente gli organizzatori della manifestazione.

  12. Sorry

    Grazie signor Benaglia, ascolterò il suo consiglio.
    Il mio intervento non voleva essere uno screzio ma uno spunto a comprendere.
    Arriverderci al prossimo anno.

  13. Bertoldo

    Per me vanno pubblicati su una pubblica bakeka

  14. Enrico

    Jekill70
    23/08/2022

    Ahahahahaha si è diventata un festival dell’Unita
    Addirittura hanno messo un modenese a friggere le trote 😂😂😂😂"

    Che sagome quelli del PD, non sanno più cosa inventarsi per far ridere la gente ai loro festival.

Commenta

Somma e invia : 13 + 7 =
Accetto Non accetto


Resta aggiornato

Post simili

Dal ghiaccio dell'Artico al sole della Valtaro

Carlo Devoti, ideatore della Scuola di Sport Barilla, fu precursore indiscusso nell'ospitare in valle i giovani provenienti dalle repubbliche ex sovietiche. Nel periodo che stiamo vivendo viene naturale ripercorre queste sue esperienze

Sulle strade dell'Est

Un'altra testimonianza di Carlo Devoti in cui emerge che l'arte e lo sport possono essere considerati strumenti di pace

Le fumarole del monte Molinatico

Da qualche tempo si notano strane presenze ai piedi del monte: colonne di fumo, getti di vapore e odore di Zolfo

Tra i faggi, dove nasce il Ceno

Una passeggiata sul Monte Penna lungo le sorgenti del Ceno

Il fungo della Val Taro

Fungo Porcino IGP: bello, buono e redditizio

Olandesi e belgi si incontrano in Valtaro

Promosso un meeting per fare incontrare le famiglie che hanno acquistato una seconda casa in valle

Le Rocche di Drusco

Un'escursione autunnale nell'Alta Valceno bedoniese

La storia della Sagra della Trota

Come e perchè è nata la sagra più longeva della Provincia di Parma