E no, così non va

Permettimi una parola. Mi piacerebbe parlarti del disgusto che provo in questi giorni riguardo al governo e alla proposta di legge sull'"alleggerimento" dei processi (non venendo accertata la mancanza dei fatti, bensì il vizio di forma dell'accusa, si tramuterà così in prescrizione o altro).
Trovo orripilante il fatto che la sinistra non si ribelli o impedisca un atto così vergognoso. Ci tengo a chiarire che io non sono di destra e tanto meno di sinistra, sarei per il buon padre di famiglia, per le cose giuste e funzionanti, ma so che è un'idea utopistica, pertanto sono convinta che questi politici possano fare ciò che vogliono, intascarsi i soldi che desiderano ecc, ma che però permettano anche a noi di vivere dignitosamente!
Non se ne può + di aumenti per ogni cosa, di servizi scadenti, stipendi da fame, con pane e latte alle stelle. E non se ne può davvero + di vedere il nulla in tv, i telegiornali si occupano in gran parte di gossip e cazzate quando sappiamo bene che ci sarebbero altre cose (serie) che ci potrebbero interessare.
Sarà anche questa la nostra rovina?
Poi leggo che le 'Iene' sono state condannate perchè gettavano fango sulle autorità governative (tramite la gabola della privacy...), riguardante il consumo di stupefacenti dei nostri parlamentari (solo 2 su 50 erano puliti), ma non solo, è di ieri la notizia che un carabiniere viene "condannato" perchè ha l'amante e tale atteggiamento infanga l'Arma... ma io dico, stiamo scherzando? E spiegatemi anche come fa un segretario di sindacato a prendere milioni di euro l'anno e nello stesso tempo fare gli interessi di un precario, di un operaio o di un impiegato? E i problemi veri delle famiglie, quelle che fanno fatica ad arrivare a metà del mese, persone senza lavoro o in procinto di perderlo qualcuno li vuole prendere in considerazione o il popolo esiste soltanto per infilare la scheda nell'urna?
Ribadisco, facciano pure ciò che vogliono, ma che ci permettano di vivere un pò + dignitosamente senza lasciarci nello scompiglio più totale.   Scusa lo sfogo e grazie tanto.
Anto


10 Commenti
  1. GIANKA

    Per la legge scandalo proposta dal governo Berlusconi confido nel Presidente della Repubblica, per il nostro futuro confido in noi e a chi se nà?

  2. Luciano

    una domanda la faccio io...... perchè nessuno si scandalizza del complotto di quelle riconosciute come Toghe Rosse??? è dal 94 che gliene fanno di tutte! belusconi ha 100 processi aperti e fino adesso è sempre stato assolto, come mai? Anto il peggio è per noi poveri cittadini! A noi non ci condanna e non ci assolve nessuno, dobbiamo solo tirare alla fine del mese....

  3. anto

    io non son contro o pro berlusconi, purtroppo non ho un ideale da seguire e mi dispiace sinceramente, ma non trovo una "persona o schieramento" che mi ispiri fiducia, o che possa far le mie veci, i miei interessi (miei nel senso di parte della collettività, di popolo, di lavoratori) solo questo. gli ideali con cui erano nati i partiti di destra e di sinistra, erano bellissimi entrambi ma attualmente trovo che, sia da una parte che dall'altra sono ormai identici e neppure loro sanno da che parte stare se non quella del maggior guadagno personale.
    mi rendo sempre più conto che si sta peggiorando ogni giorno che passa e certi sprechi, certi giocetti, che fino a qualche anno fa potevano "anche" essere "tollerati" (...), perchè comunque il ns. lavoro lo avevamo, si riusciva ad acquistare una macchina, una casa, il pane aveva un giusto prezzo, la benzina non era un lusso, ma carburante per l'automobile che ci permetteva di andare al lavoro, ora le cose semplici sono diventate complicate e la insoddisfazione si fa largo.
    ci si deve inventar di tutto per poter arrivare a fine mese,
    il lavoro, che è alla base della ns. costituzione sta venendo meno e chi ci dovrebbe governare se ne strafrega di tutto.
    le banche che hanno arbitrariamente aumentato le condizioni impediscono alle aziende di superare questa crisi economica e i dipendenti non riescono + ad onorare le scadenze dei mutui ecc.
    basta guardar le pubblicità in tv per vedere come sono cambiate le cose, ora si compra tutto a rate, ci son agenzie adibite all'erogazioni d prestiti, vengono erogati mutui a pensionati .... tutto finalizzato al soldo, non allo star bene, al futuro, no, all'immediato.
    ci son stati giornalisti che hanno scoperchiato pentole dove ci hanno messo a conoscenza, nero su bianco, i benefici che hanno i ns. amministratori e giustamente ci siamo schifati, però siamo andati avanti e li "abbiamo lasciati fare", ma credo che da qui a qualche mese - anno la crisi economica che stiamo attraversando si accentuerà fino a scoppiare e questo mi spaventa. se è già dura così, non riesco ad immaginare cosa potrebbe essere.
    se non altro dopo la guerra i ns nonni, i ns politici avevano la forza, la volontà di cambiar le cose, ma ora ... chi dovrebbe dar fiato alle ns. voci? chi prende centinaia di migliaia di euro all'anno? non penso.
    c'è stato Beppe Grillo che ha sollevato diverse polemiche con i suoi V day, e molti di noi gli abbiam creduto, alcune mozioni erano più che valide, però anche lui si è scoperto aver un reddito con 6 zeri ...
    non ce l'ho nè con Grillo, nè con Berlusconi, ma ce l'ho con chi mi impedisce di far la spesa e mi obbliga a svuotare il portafogli per acquistare un litro di latte, e una pagnotta di pane.
    ce l'ho con chi mi fa spendere 100 euro di benzina al mese per andare a lavorare per 1.000 euro di stipendio
    ce l'ho con chi mi farà andare in pensione con 500 euro con neanche la garanzia di prenderle.
    ce l'ho con chi mi impedisce di vivere una vita dignitosa fatta di lavoro e famiglia e serenità
    scusate lo sfogo, ma leggere certi articoli sui giornali, vedere certe ingiustizie, mi fanno rodere il fegato.
    io dico che posson far cià che vogliono, ma nel momento in cui uno stato, un'intera economia sta andando nel baratro, una mano sulla coscienza potrebbero mettercela e cercare di gettare un salvagente anzichè girare le spalle e sedersi comodamente su una poltrona infischiandosene di tutto e di tutti.
    il potere glielo diamo noi e sarebbe bello poterglielo togliere a volte.
    scusate lo sfogo nuovamente.

    una precisazione: l'attuale presidente del consiglio è stato per la maggior parte assolto dai vari procedimenti a causa di gabole giudiziarie e non perchè era stato accertata la sua innocenza...


  4. claudio

    Parlare di "politica" in questo luogo mi pare un po' profanare. Allo stesso tempo non resisto alla tentazione di dire qualche cosa anche io. Spero non sia qualche cosa interpretata di destra o di sinistra perchè per me queste due parole significano solamente l'individuazione degli arti di un corpo, la precendenza e cose simili.

    La cosa che più mi rattrista è che spesso ci indignamo per i titoli dei giornali e non ci prendiamo il tempo (spesso non lo abbiamo) di leggerne i contenuti, d'andare alla sostanza dei fatti.

    Vedi Anto, tu fai bene ad essere arrabbiata ma penso che dovresti essere arrabbiata soprattutto perchè non si arriva a fine mese piuttosto perchè Berlusconi ha "ricusato" il giudice di uno dei tanti processi a suo carico. Oppure perchè non vogliono mettere rete 4 sul satellite. Ma te te ne frega così tanto che rete 4 non si veda più? Ma a te te ne frega così tanto che Berlusconi abbia ricusato il giudice di Milano? O a te interessa di più che il pane costi dai 3 a 5 euro al kg e che una famiglia per vivere ne usi non meno di mezzo kg al giorno? Oppure che ci sono così tanti sprechi nell'amministrazione pubblica che se eliminati ci permetterebbero di vivere davvero meglio?

    Il mio invito è a concentrarsi su queste cose e a distinguere tra un titolo di un giornale studiato scentificamente per creare disagio e opinione e tra i veri problemi che come tali possono essere risolti ( questi problemi si risolvono).

    Io sono un elettore dell'attuale maggioranza ma lo sono perchè mi sento VERAMENTE COMUNISTA. Te lo dico così perlomeno sai come la penso. Non pensare però che sia un'affermazione in contrasto. Io sono convinto che per decenni una certa classe politica ci abbia usato, usato per andare a fare manifestazioni, usato per avere voti e potere, usato per poter costruire imperi finanziari con la scusa che erano per il popolo.

    Io penso che essere per il popolo non significhi costruire loculi con pavimenti in linoleum e venderli come case popolari, penso che non significhi fare cooperative di consumo (vedi coop) e poi vendere i prodotti ai soci ad un costo più alto che in un negozio di un privato (vedi esselunga), io penso che essere per il popolo sia prima di tutto informarlo e trattarlo correttamente.

    Allora non facciamoci più prendere in giro e lo dico a tutti coloro che si sentono parte di questo gruppo di persone connotate con la parola Sinistra o con la parola Anti Berlusconismo. Fregatevene delle cazzate e guardate al concreto. In molti lo fanno ma ho l'arroganza forse di pensare che molti sono ancora miopi di fronte alle cose, alle notizie che ci vengono propinate e confezionate.

    Scusami la lunghezza Anto, tra l'altro non sono neppure riuscito ad esprimere bene i mei concetti ma ti assicuro che il mio essere incazzato è pari al tuo, magari riesco a comperarmi il pane a 5 euro e quindi non soffro come molti in questo momento ma soffro nel vedere tanta gente presa in giro dalle parole, dall'informazione (che non c'è).

    Finisco con un esempio per dirti cosa sono i giornalisti oggi, un esempio tecnico e non entro nel merito della questione perchè in questo momento non mi interessa.

    Ho visto in televisione la conferenza stampa di Berlusconi e Bush (lascia perdere per un attimo l'odio verso le due persone) ebbene sento dire da Bush una frase tipo: "Io non sono contrario affinchè l'Iran produca energia con il nucleare, anzi credo che sia un loro diritto. A questo proposito la Russia si è proposta di fornire l'Uranio arricchio"... ho traballato, ma come? Non l'avevo mai sentito dire che Bush fosse a favore di questa parte del programma nucleare...In studio ci sono dei giornalisti, immagino che prenderanno questa notizia al volo e ne discuteranno e invece? Niente, anzi un commentatore ha continuato a dire che Bush non era favorevole al programma nucleare Iraniano neppure per scopi pacifici. Il giorno dopo nessun richiamo sui giornali. Poi Bush va a Londra e un timido "lancio" del corriere on line dice che Bush si è detto favorevole a questa ipotesi ma è finita li.

    E' un esempio, fresco di come non siamo informati di come veniamo manipolati, da tutte le parti sia ben chiaro, ma credo che i maggiori manipolatori siano quelli che di manipolare ne hanno bisogno perchè traggono la loro forza da questo consenso popolare.

    Basta mi fermo (gigi se troppo lungo cancella il post)

    ciao
    Claudi

  5. max

    Ne avrei da dire, ne ho già dette in altre occasione, alcune argomentazioni di Anto le ho già messe nero su bianco, e sottoscrivo senza alcuna riserva quelle esposte in questo post, tranne, in parte, quelle di Luciano, per le allusioni.
    Ma se permettette sposto leggermente il tiro:
    17 giugno 2008 è l'ora di pranzo, ho fame, vado a mangiare, trovo una pizzeria aperta, c'è posto mi fermo a mangiare: un tavolinetto minuscolo, una tovaglietta all'americana di carta, due posate avvolte in un tovagliolino di carta. Ordino una pizza, mezzo litro d'acqua naturale, che mi viene servita in bottiglia di plastica, un caffe. Totale Ä 08,30. (C'è qualcosa che non funziona).
    18 giugno 2008 è l'ora di pranzo, ho ancora fame come ieri, vado a mangiare in una trattoria, sempre in centro, c'è posto mi fermo a mangiare: tavolo dove posso appoggiare le braccia, tovaglia bianca in panno carta, bicchiere abbastanza fine, tovagliolo sempre in panno carta e ampio a sufficienza. Mi viene presentata una lista di sette/otto primi tra cui scegliere ed altrettanti secondi. Decido per un piatto di gnocchi, con gorgonzola, prosciutto e radicchio, ottimi. Mi viene portato un cestino di pane, una bottiglia d'acqua naturale da un litro in vetro. Intanto la televisione con volume discreto mi fa sentire parte delle nefandezze di cui qui si parla. Chiedo un po' di frutta e mi viene servito un quarto d'ananas fresco, tagliato a spicchi e ben presentato, caffè. Totale Ä 10.00 ( C'è qualcosa che non funziona).

    Ciao a tutti, max

  6. Eleffe

    Sono di parte e contenta di esserlo. Non credo che Berlusconi sia un santo e neppure un eroe, ma penso che sia una persona che abbia di voglia di fare e di cambiare in meglio questo nostro bellissimo Paese. Vicino a me trovo persone sfiduciate, arrabbiate che molte volte non hanno più fiducia nel futuro perchè non credono più si riuscirà a cambiare qualcosa. La burocrazia soffoca il paese, le spese dello stato sono a dir poco pazzesche, e non si capisce dove vadano a finire i soldi, ci sono migliaia di enti pubblici inutili e mille altre cose che non vanno, ma in questo clima di sconforto io ho voglia di essere ottimista. Non so se Berlusconi riuscirà a fare qualcosa, ma so che a modo suo ci crede e anch'io ho voglia di essere ottimista e di credere che qualcosa possa finalmente cambiare.
    Sono comunque d'accordo con Claudio, parlare di politica su questo sito è una sorta di profanazione.

  7. fiascotti

    Quoto Claudio al 100%........ha detto tutto quello che avrei voluto dire io, inutile ripeterlo.

  8. anto

    Scusate, non è questo sicuramente il luogo dove parlare di politica ed infatti non era mia intenzione farlo (non ne parlo mai, ma in quest'occasione mi son lasciata prendere un pà troppo la mano); voleva solo essere uno sfogo, nulla più.
    Cià che mi ha fatto rabbia è la totale mancanza o fuorviante informazione obiettiva, pertanto condivido pienamente il pensiero di Claudio e degli altri ragazzi.
    Mi scuso nuovamente perchè parlare di politica in questo luogo ne snatura un pà l'atmosfera surreale, fiabesca e poetica che il ns. caro Sig. Esvaso ha creato.
    buona giornata a tutti

    p.s. Gigi la prox volta che pubblichi un mio sfogo ... ti strozzo!!!!

  9. The Selecta

    Bah....................

    MIna Canta:


    ' Parole Parole '


    Coro: Cara, cosa mi succede stasera,
    ti guardo ed è come la prima volta.
    Canto: che cosa sei, che cosa sei, che cosa sei
    Parlato: Non vorrei parlare.
    Canto: Cosa sei
    Parlato: Ma tu sei la frase d'amore cominciata e mai finita.
    Canto: Non cambi mai, non cambi mai, non cambi mai.
    Parlato: Tu sei il mio ieri, il mio oggi
    Canto: Proprio mai
    Parlato: Il mio sempre, inquietitudine
    Canto: Adesso ormai ci puoi provare
    chiamami tormento dai, già che ci sei
    Parlato: Tu sei come il vento che porta i violini e le rose
    Canto: Caramelle non ne voglio più
    Parlato: Certe volte non ti capisco
    Canto: Le rose e i violini
    questa sera raccontali a un'altra
    violini e rose li posso sentire
    quando la cosa mi va, se mi va
    quando è il momente
    e dopo si vedrà
    Parlato: Una parola ancora
    Canto: Parole, parole, parole
    Parlato: Ascoltami
    Canto: parole parole, parole
    Parlato: Ti prego
    Canto: Parole, parole, parole
    Parlato: Io ti giuro
    Canto: Parole, perole, parole
    parole, soltanto parole
    parole tra noi.
    Parlato: Ecco il mio destino, parlarti come la prima volta
    Canto: Che cosa sei, che cosa sei, che cosa sei
    Parlato: No, non dire nulla. C'è la notte che parla
    Canto: Cosa sei
    Parlato: La romantica notte
    Canto: Non cambi mai, non cambi mai, non cambi mai
    Parlato: Tu sei il mio sogno proibito
    Canto: Proprio mai
    Parlato: E' vero, speranza
    Canto: Nessuno più ti puà fermare
    chiamami passione dai, hai visto mai
    Parlato: Si spegne nei tuoi occhi la luna e si accendono i grilli
    Canto: Caramelle non ne voglio più
    Parlato: Se tu non ci fossi bisognerebbe inventarti
    Canto: La luna e i grilli
    Normalmente mi tengono sveglia
    mentre io voglio dormire e sognare
    l'uomo che c'è in te, quando c'è
    che parla meno
    ma che puà piacere a me
    Parlato: Una parola ancora
    Canto: Parole, parole, parole
    Parlato: Ascoltami
    Canto: Parole, parole, parole
    Parlato: Ti prego
    Canto: Parole, parole, parole
    Parlato: Io ti giuro
    Canto: Parole, parole, parole, parole
    parole soltanto parole
    parole tra noi
    Parlato: Che cosa sei
    Canto: Parole, parole, parole
    Parlato: Che cosa sei
    Canto: Parole, parole, parole
    Parlato: Che cosa sei
    Canto: Parole, parole, parole
    Parlato: Che cosa sei
    Canto: Parole, parole, parole
    parole soltanto parole
    parole tra noi

    Fine...........

Commenta

Somma e invia : 10 + 13 =
Accetto Non accetto


Resta aggiornato