post commenti
  • Dal Segalino al Tomarlo

    Come già noto la nevicata è stata abbondante. Inevitabili quindi i tanti consigli di amici, primo fra tutti 'Speedy', l'estimatore di neve per antonomasia, ad andare in 'pellegrinaggio' in quota, dove il manto nevoso ha raggiunto anche i due metri.
    E così, anche questa volta, gli ho presi in parola e ho scelto di andare al Passo del Tomarlo. Lassù lo spettacolo è quasi sempre assicurato, anche se i luoghi per raggiungerlo, in particolare il Passo Segalino e il corso del torrente Ceno, non erano assolutamente da meno. Effettivamente, arrivato poi alla cima, le sponde create dalla turbina erano oltre i due metri, anche se le mie attese si manifestavano più ottimistiche 'erano già di un paio di metri due settimane fa, con tutta questa neve dovevano esserci perlomeno sponde alte con una casa' invece erano 'consuete', ovviamente i criteri di giudizio sono alquanto personali.
    Aldilà di tutto la giornata era favolosa, proprio ideale per fare qualche fotografia, la luce era perfetta, mentre il cielo faceva il resto, c'era pure la Luna piena, con il risultato culminante di creare incantevoli contrasti bastava solo fare 'click'.

0 Commenti

 

Commenta

Accetto Non accetto
Scrivi la somma e invia: 13 + 2 =
Resta aggiornato


Cancellazione POST

Se desideri cancellare e gestire i tuoi post clicca qui ed accedi alla tua area riservata.
Se non utilizzi piu' la mail con cui hai scritto il post che vuoi eliminare contattaci e cercheremo di aiutarti: esvaso@gmail.com