FRRRRRRRRR

Non tutto è perduto, i bambini giocano ancora "come si deve"
Passando in via Nazionale ho sentito un rumore famigliare, anzi, a dir la verità, era veramente da tempo che non lo sentivo più. Pensavo che fosse addirittura andato definitivamente perduto. Mi sono girato ed era Paolino, il figlio di Franco, che aveva la figurina tra i raggi della bicicletta, proprio come facevano noi un tempo: "Più vai forte e più sfarfalla, a mo' di motore... FRRRRRRRRRRRR".

In tempi dove spadroneggiano solo giochi iper-tecnologici, PlayStation 3 o Nintendo Wii, mi ha davvero fatto piacere vedere che i vecchi e semplici metodi di divertimento sono ancora attuali. L'unica cosa che è cambiata è la figurina, questa era dei Pokemon, allora dei Calciatori, mentre la funzione della vecchia molletta per stendere i panni rimane immutata nel tempo.

Paolino la prossima volta prova anche a strillare un bel "PISTAAAAAAAAA...", vedrai in quanti si girano a guardarti.


0 Commenti

Commenta

Somma e invia : 2 + 6 =
Accetto Non accetto


Resta aggiornato