30 anni fa

Non mi sembra vero che siano passati trent’anni. Eppure…
Me lo ricordo eccome quel giorno, quando il Telegiornale ci disse dell’attentato a John Lennon.
Era da molto tempo che non riascoltavo l’album contenente il brano “Imagine” e ho scelto di farlo rispolverando la versione originale, quella in vinile. Quei solchi denotati dall’alternanza del “cr… crc… cr…” mi hanno dimostrato tutto il tempo che è passato, indicandomi che alla fine eravamo, e siamo rimasti, tutti dei gran sognatori.

IMAGINE (1971)

Immagina non ci sia il Paradiso, prova, è facile.
Nessun inferno sotto i piedi, sopra di noi solo il Cielo.
Immagina che la gente viva al presente.
Immagina non ci siano paesi, non è difficile.
Niente per cui uccidere e morire e nessuna religione.
Immagina che tutti vivano la loro vita in pace.
Puoi dire che sono un sognatore, ma non sono il solo.
Spero che ti unirai anche tu un giorno e che il mondo diventi uno.

Immagina un mondo senza possessi, mi chiedo se ci riesci senza necessità di avidità o fame.
La fratellanza tra gli uomini.
Immagina tutta le gente condividere il mondo intero.

Puoi dire che sono un sognatore, ma non sono il solo.
Spero che ti unirai anche tu un giorno e che il mondo diventi uno.


0 Commenti

Commenta

Somma e invia : 15 + 9 =
Accetto Non accetto


Resta aggiornato

Post simili

Mi ritornate in mente

In questo mese di marzo, ottant'anni fa, nacquero due persone fondamentali per la musica italiana: Lucio Dalla e Lucio Battisti

Il 4 novembre, l'asilo e u Richettu

Alcuni ricordi bedoniesi legati a questa ricorrenza, dalla costruzione dell'asilo ad un aneddoto di guerra

Le botteghe di Bedonia

Una mostra fotografica per ricostruire il passato del commercio bedoniese

Pensieri e parole

Iniziai ad ascoltare la musica intramontabile di Lucio Battisti nel 1978 insieme a degli amici

L'amore ai tempi di Marquez

Il libro dei libri, il romanzo dei romanzi: immortale, come il suo autore

La Madonna del Rosario

Usi, costumi e retroscena della sagra bedoniese ormai centenaria

La Baderna

Lo storico negozio incappò in una diatriba con il Comune, tanto da far nascere una protesta cittadina