Dal Centocroci alla Cappelletta

Una passeggiata tra due sponde di neve alte oltre due metri
Le abbondanti nevicate dei giorni scorsi mi “obbligano” ulteriormente a proporre paesaggi imbiancati, ma anche insoliti, era infatti dal 1985 che non avveniva una nevicata così copiosa. In paese ha raggiunto i 60 centimetri, mentre a quote più alte si poteva osservare un manto nevoso di oltre un metro.

Le fotografie che seguiranno mostrano invece i due Passi che segnano il confine tra Emilia e Liguria, il Cento Croci e il Cappelletta. Lì, a quota 1000 metri, la neve sfiorava il metro e mezzo, mentre in alcuni punti esposti al vento poteva raggiungere anche i due metri.

L’ambiente circostante era davvero straordinario, il sole era solo in un cielo sgombro di nuvole, la luce era fortissima, il riverbero che aveva sulla neve era accecante. Azzurro e bianco erano i colori predominanti. Morsi di luce.

Il Passo Cento Croci e il Passo Cappelletta...



0 Commenti

Commenta

Somma e invia : 14 + 14 =
Accetto Non accetto


Resta aggiornato

Post simili

Anzola tutta al femminile

Un'iniziativa per ricordare in Alta Val Ceno la giornata dedicata alla donna

Il Carnevale di Bedonia

Le immagini della giornata conclusiva dedicata al 150° anniversario dell’unità d’Italia

Saluti e Baci da Bedonia

La mostra di cartoline allestita tra le vie del centro storico bedoniese: di Bruno e Gigi Cavalli

La neve in Val Gotra

Una passeggiata nel bianco da Montegroppo al Cappelletta

Dopo il grigio, i colori

Tra i prati a "cogliere" la primavera