post commenti
  • Tra Kubrick, Bertacchi e girasoli

    Come si suol dire: 'ho unito l'utile al dilettevole'.
    A Reggio Emilia c’è una mostra fotografica dedicata a Stanley Kubrick nelle vesti di un giovane fotografo, tant’è che le 130 opere esposte sono state scattate, impugnando una Rolleiflex con negativi 6x6, dal 1945 al 1950, prima della fortunata carriera da regista.
    La mostra l’ho trovata entusiasmante, già si notava la capacità di ritrarre la vita quotidiana dell’America nell’immediato dopoguerra, raccontata attraverso le storie di gente comune, ma anche per mezzo di celebri personaggi come Rocky Graziano o Montgomery Clift. 
La prima fotografia gli venne pubblicata nell’estate del ‘45, ritraeva un edicolante disperato per la morte di Roosevelt, un’immagine che affascinerà così tanto gli editors di Look da offrire al dilettante Kubrick la possibilità di entrare nello staff della rivista come fotoreporter.

    Adesso però passo al lato dilettevole della giornata. 

    Facebook oltre a farti passare via per qualche minuto, leggendo qui e là articoli, frasi ed emozioni altrui, a volte ti fa scoprire nuove realtà. Proprio come mi era successo qualche mese fa guardando le foto della giovanissima Martina Bertacchi e che vi mostrai nel post a lei dedicato. In questi mesi ci siamo conosciuti meglio ed è nata una simpatica amicizia, non solo con me, ma anche con alcuni membri del Foto Club Valtaro, oltre che con Remo, Ruggero e Italo.
    Così, tutti insieme, abbiamo deciso che era giunta l’ora di conoscerci personalmente e ci siamo dati appuntamento a Palazzo Magnani, proprio per visitare insieme la mostra. 
Essendo una ragazza capace e meritevole abbiamo anche deciso di portargli un piccolo regalo per la sua nuova reflex Canon. Il pomeriggio l’abbiamo poi terminato in un coloratissimo campo di girasoli, dove i nostri “click” si confondevano con grilli e cicale della bassa reggiana.

8 Commenti

  • Martina B.

    11/07/2011

    Gigiiiiiii!
    Aspettavo questo intervento (:
    davvero una bella giornata con voi, la mostra mi è piaciuta molto, alcune foto davvero mi hanno colpito un sacco!
    E vi ringrazio ancora per l'enorme regalo che mi avete fatto, ero molto emozionata hihi
    e ancora adesso se ci penso mi scappa un sorriso sulle labbra, proprio come adesso leggendo quello che hai scritto e ripensando alla bellissima giornata!
    Spero veramente di rivedervi TUTTI!
    Un abbraccione e un bacio
    Martina

    P.S = Splendide le foto (:

  • Remo Ponzini

    11/07/2011

    Una perfetta miscela con due composti di grande valore: cultura ed amicizia.
    Con questi ingredienti sapientemente amalgamati da Gigi il "condottiero" non poteva che scaturirne una giornata intrisa di tracimanti soddisfazioni.
    Mi è piaciuta moltissimo la maestria di mettere in copertina il turbinoso e rutilante Ruggero con la foto di Kubrick a fare da sfondo.
    Una autentica genialata che solo pochi eccelsi sono in grado di concepire e produrre.
    Ed il tutto in perfetta armonia con il servizio di presentazione che è volto e proteso a cingere in un unico abbraccio i due obiettivi della giornata.
    Una fusione intellettiva Cavalli/Kubrick da portare a menzione ed a esempio in ogni dove.

    Io non ero presente a questo evento ma sapevo di questa spedizione nella vicina Reggio e Correggio. Vi confesso che mi sarebbe piaciuto conoscere personalmente la Martina di cui avevo apprezzato la "intensità comunicativa " nel primo servizio del febbraio scorso. Ma era giusto che fossero i giovani ad andarla a festeggiare. Gli stagionati, come il sottoscritto, devono imparare a stare discretamente in disparte quando occorre.
    Un vero portento questa ragazzina ancora minorenne. Rapinai a suo tempo alcune delle sue foto salvandole nel contenitore delle immagini. In questo momento troneggia nel mio desktop un " tramonto " che mi ha mandato in esclusiva un paio di giorni fa come ringraziamento per aver partecipato al piccolo dono consegnatole dal Gigi.
    Grazie, Martina. Spero di vederti questa estate in Bedonia a competere con gli agguerriti componenti del " Valtaro Foto Club ". A presto.

    Le foto del grande Stanley Kubrick sono talmente eccelse da lasciare sgomenti ed attoniti. Mi piacerebbe leggere un commento del maestro Arturo Curà su questo poliedrico personaggio. Spero che ci legga e che ponga fine al silenzio che perdura da un paio di mesi. Saprebbe tratteggiarlo e dipingerlo come nessun altro.
    DESTATI o ARTURO !!! Devo cantarti il NESSUN DORMA ???

    Ciao a tutti.
    Remo.

  • Martina B.

    11/07/2011

    Grazie Remo! :)
    vedremo come fare spero davvero di rivedervi e incotrarti
    Un saluto!

  • Italo Ravenna

    12/07/2011

    Grazie a Gigi per aver rievocato la bellissima giornata come solo lui sa fa fare. E' stato un vero piacere conoscere Martina e il suo ragazzo e apprezzarne le doti fotografiche. La mostra di Kubrick sublime...
    La visita al campo di girasoli una piccola perla tra clic e sorrisi.
    La vera chicca rimane la foto di Ruggero ( stranamente silente), fatta ad inizio mostra, e che quasi è costata al GGG (Grande GiGi) il sequestro del Cell...
    Grazie davvero x questo splendido ricordo!
    Italo

  • Cri Cri

    12/07/2011

    E' stato veramente un bel pomeriggio!
    la curiosità di conoscersi, di dare consistenza ad un'amicizia ci ha fatto partire!!! Martina e Alex sono stati carinissimi, e cosi giovani!!!!!!!!!!!!!!! kubrick meritava di essere ammirato... foto veramente forti e spunti creativi notevoli...
    Gigi è riuscito a mettere insieme, su di una macchina dove la temperatura non scendeva mai sotto i 23°, persone che si conoscono ma non si frequentano abitualmente... per andare a conoscerne altre nuove!! non penso ci sia altro da dire!!
    grazie GG, sarà una esperienza che ricorderemo tutti!!!


  • Martina B.

    12/07/2011

    giustissimo cri e italo :)

  • Remo Ponzini

    13/07/2011

    Cara Cri Cri

    La festa era per Martina ed era giusto che fosse Lei a salire sul pulpito ma mi sono piaciute anche le foto che ti ritraggono.
    Hai la caratteristica di non "soffrire" l'obiettivo e quindi di apparire spontanea e genuina qual sei.
    Inoltre possiedi la dote di saper sorridere anche con lo sguardo e questo induce alla simpatia immediata.
    Davvero superlativa la foto n.17 con il girasole che si riflette sul tuo volto radioso. Vedi di preservarla.

    Ciao.
    Remo il tuo nonno ... putativo.

  • Cri Cri

    14/07/2011

    Carissimo Remo,
    sono lusingata, veramente! La fotografia è solo un modo di fermare un momento e poterlo rivedere nella vita; rappresenta esattamente quello che siamo in un determinato attimo e quindi perchè "soffrire" l'obiettivo? non è solo un occhio come tanti altri?
    grazie mille per tutti i complimenti! fanno sempre piacere!!!
    le foto di Gigi aiutano tantissimo, è sempre bravo a cogliere, ad associare!!!
    non mi considero nipote solo perchè non sei cosi maturo da poter essere il mio nonno!!!
    un abbraccio!

 

Commenta

Accetto Non accetto
Scrivi la somma e invia: 7 + 11 =
Resta aggiornato


Cancellazione POST

Se desideri cancellare e gestire i tuoi post clicca qui ed accedi alla tua area riservata.
Se non utilizzi piu' la mail con cui hai scritto il post che vuoi eliminare contattaci e cercheremo di aiutarti: esvaso@gmail.com