post commenti
  • L'isola di Ponza

    Ponza è un pugno di terra in mezzo al mare, un frammento di roccia smussata dal tempo che emerge nel Tirreno. Poi s'incontrano le altre due isole, a destra Palmarola e a sinistra Zannone.
    Man mano che ti avvicini si scorgono le grandi scogliere che le cingono su ogni lato, tra queste spiccano innumerevoli grotte, alcune risalenti a Tiberio e Pilato; scogli dalle mille sembianze che affiorano da fondali cristallini.
    È questa la visione delle Isole Pontine viste dall’aliscafo.
    Una volta approdati si manifestastano le case di Ponza, accomodate sull’andamento delle colline, tutte tinteggiate con colori pastello: bianco, rosso e azzurro, quasi fosse un paesaggio fiabesco. È un su è giù di stradine bianche e solitarie, chiuse fra muri apparentemente abbandonati, oltre i quali si scorge sempre il faro, la chiesa e un mare blu come il cielo.
    Quest’isola la immaginavo un’enclave di Roma, invece, con grande stupore, ho trovato la vivacità e il dialetto della gente di Napoli, cucina, modi e costumi compresi, la sorpresa è stata ovviamente positiva. 

    Unica nota negativa le spiagge, non ci sono o meglio, ci sono e bellissime, ma sono attualmente interdette al pubblico per ragioni di sicurezza, l’incidente mortale avvenuto recentemente all’isola di Ventotene ha causato ulteriori chiusure nel comprensorio pontino (caduta massi dalle scogliere sovrastanti), anche se le uniche tre fruibili a Ponza compensano con la loro bellezza e peculiarità la mancanza di altri spazi, in particolare la baia chiamata “Piscine naturali”… in quel tratto di acqua turchese c’è proprio da lasciarci un pezzo di cuore.
    
L’ideale per cogliere al meglio l’isola è quella di lasciare l’auto ad Anzio e là noleggiare scooter, una piccola auto (ci sono in abbondanza le mitiche Citroen Mehari degli anni ‘70) o una barchetta per immergersi in infinite bellezze naturali. Tutti luoghi da farsi inviadiare, senza dubbi, dal mondo intero.
    Nelle fotografie che seguiranno non ho volutamente usato lo zoom per cogliere i particolari, ma bensì il grandangolo, c'erano spazi che a non ritrarli nella loro totalità sarebbe stata un'ingiustizia.

7 Commenti

  • Brontolo Nè

    15/07/2012

    mmmm... Brontolo dice: quando una vacanza finisce non rimangono "solo" ricordi ed immagini , ma rimangono "bei" ricordi ed immagini per i quali merita fare una bella vacanza . Non importa che la vacanza sia lunga ma che lasci bei ricordi da mettere insieme ad altri bei ricordi in modo che non siano soli , ma in buona compagnia ed insieme a noi . Quando una vacanza finisce mi è piacevole tornare a casa e dormire nel mio letto , salutare le pietre che conosco bene e che con la loro staticità danno sicurezza e pace.

  • Arturo Curà

    15/07/2012

    Che splendore, caro Gigi! E che straordinari scatti!
    Il primo pensiero che mi hai smosso nell'osservare questi paradisi d'Italia è stato il seguente: perchè tanti italiani intraprendono crociere verso paradisi lontani, a volte persino pericolosi quando avrebbero a disposizione queste meraviglie?
    Ah, saperlo!

  • Fausto

    16/07/2012

    Ah, io la risposta ce l'ho... basta provare a farsi un preventivo online per il traghetto verso la Sardegna, basta fare un pasto al self service in traghetto (dico un primo ve... mica tutta la carta!!!), Bersi una birretta.... sbarchi e ti senti già più leggero... molto molto più leggero. In tanti mi hanno detto... perchè non l'aereo??? Semplice perchè poi il noleggio auto invece che essere di servizio al turismo è un salasso pazzesco. Alternativa??? Farsi tutta l'Italia in macchina???? neee.... ti spennano al benzinaio, meglio la Liguria o la Toscana con dei prezzi da pazzi!!! Non resta che la Romagna, anche se oggettivamente ormai la Croazia ha poco da invidiare e permette abbuffate di pesce a 15 Euro.

    Prossimo anno ... aereo per Minorca che me ne hanno parlato benissimo e mi hanno detto che il noleggio auto serve a far arrivare i turisti non a spennarli...

    Mi spiace per l'Italia, ma mantenere mezza Nazione di parassiti non la rende più appetibile, si comincia con i viaggi e poi chissà... tra poco qualcuno ci si ferma anche a "VIVERE" all'estero.

    Se fosse per quanto amo il "territorio" del mio paese me lo girerei tutto mille volte, ma purtroppo la realtà è un pò più cruda.

    Chiudo con i miei soliti complimenti a Gigi per le foto, anche se dal tipo di vedute ripetute... mi sa che a questo giro si è fatto un bel pò di relax di quello vero ;)

  • Rodolfo

    16/07/2012

    E bravo Gigi! Questi posti bisogna anche saperli sceglierli. Quanto ai prezzi... è tutto un tribolare e lavorare. L'importante è godersi quello che si può. Certamente una politica turistica più consona all'invito che alla dissuasione servirebbe a tutti.
    Sii felice, caro Gigi e mostraci sempre questi splendori!

  • Marco B.

    16/07/2012

    Spettacolare!!!

  • Laura

    16/07/2012

    Non so se sia un caso oppure no ma con questi tuoi luoghi riesci sempre a sbeffeggiarmi, nel senso che sono spesso mete che vorrei visitare con Fabrizio ma che al momento di prenotare optiamo per altri lidi. Non se sara' la mancanza di coraggio per mete per piu' gettonate pero' con le tue fotografie me li fai sempre conoscere e pentirmi di non averli scelti. La penso come il signor Rodolfo, bisogna saper scegliere. Mannaggia a te!!!!

  • Paolo

    18/07/2012

    Complimenti per gli scatti Gigi, uno più bello dell'altro, fanno venire voglia di fare le valigie...

 

Commenta

Accetto Non accetto
Scrivi la somma e invia: 1 + 6 =
Resta aggiornato


Cancellazione POST

Se desideri cancellare e gestire i tuoi post clicca qui ed accedi alla tua area riservata.
Se non utilizzi piu' la mail con cui hai scritto il post che vuoi eliminare contattaci e cercheremo di aiutarti: esvaso@gmail.com