Persistono ad oltranza

Non è possibile! Siamo quasi a dicembre e sono ancora in giro!! No, non è proprio possibile!!! Certe ti si attaccano addosso per scaldarsi, altre le vedi lì stordite dal freddo. Entrano in casa attratte dal calore, restano immobili, impassibili anche per ore sul vetro della finestra o sullo schermo acceso della TV. Si accontentano anche di una piccola striscia di sole. Sì, nonostante l'estate sia già volata lontana, queste stramaledettissime ronzano ancora. Poi si alzano in volo, ma è un volo lento. Però rompono i coglioni ugualmente, di giorno e specialmente di di notte, sì, quando le senti fastidiose attorno all'orecchio finchè la pazienza si perde dentro al buio della stanza. Che bello sarebbe il mondo senza le mosche.


3 Commenti
  1. Trilussa

    Non sei il solo, anche il ragno, che non sa nulla della mosca, la potrebbe odiare ma se non s'ingegna non mangia. Lui gli prende le misure come fa il sarto con un vestito e stabilisce la grandezza delle maglie della ragnatela secondo le dimensioni dellla mosca e determina la resistenza dei filamenti in proporzione all'esatta forza d'urto del corpo della mosca in volo. A questo mondo tutto serve e tutto ha un senso, è uno dei tanti anelli dellla nostra dimensione

  2. butterfly green

    ...anelli che creano catene,
    catene che sembrano infinite ed invece quando meno te l'aspetti
    si incrociano.
    Incroci magici a volte...ed allora viva le mosche!!!

  3. the fly

    capita anche a me d'inseguirla per un'ora, di lanciarle ciabatte....... e poi cuscini per aria, pezzi di soffitto che cadono a terra....
    Tutto inutile: lei è invincibile. Forse immortale.

Commenta

Somma e invia : 1 + 6 =
Accetto Non accetto


Resta aggiornato