post commenti
  • Cioccolataro compie dieci anni

    Per arrivare al "cuore" di Cioccolataro, specialmente ora che di anni ne ha compiuti dieci, mi sembrava corretto e doveroso ascoltare direttamente chi lo fa "battere", in altre parole il "Deus ex machina" della manifestazione: Marco Mariani. L'ho trovato in un raro attimo di pausa, perciò ne ho approfittato per fare due chiacchiere davanti a un caffè.

    Caro Gigi, sintetizzarti Cioccolataro, specie quest’anno, non sarà facile, ma partiamo subito da un punto fermo, dal successo di questa decima edizione.
    Una manifestazione riuscita, vuoi per il numero di persone che hanno riempito il paese e vuoi per il gradimento dell’ampia offerta proposta. Una soddisfazione e un ottimo risultato, ovviamente, per chi organizza, prepara e ascolta i vari attori che collaborano per la riuscita dell'evento, il tutto senza tralasciare l’autocritica o il rammarico.
    Spesso trascorro la giornata a capire se gli equilibri pensati sulla carta siano giusti, se le posizioni degli stand dei cioccolatieri siano corrette, oltre al giusto numero per accontentarli e farli tornare, non meno importante trovare il modo di sistemare correttamente per il paese le restanti bancarelle, più le persone girano e più i commercianti lavorano, anche se non sempre capiscono che più attività ci sono più opportunità si creano.
    Occorre riuscire a trovare il giusto equilibrio per mettere tutto insieme, senza tralasciare i piccoli e i grandi dettagli, come ad esempio la targa di riconoscenza al pasticcere Marco Biolzi per ricordare i dieci anni di Cioccolataro, un riconoscimento che andava fatto per rendere omaggio a colui che ebbe l’intuizione di ideare una festa che oggi è replicata in molti paesi.
    Poi arrivano i bilanci, il budget che ogni anno si assottiglia nonostante le attese crescano. Ricordo quando ho organizzato cinque anni fa Cioccolataro per il Centro Commerciale Naturale di Bedonia, le fatiche affrontate nonostante 16.000 Euro a disposizione, mentre oggi è stato organizzato spendendone 9.000, probabilmente con un risultato migliore e con meno fatica. Questo può accadere perché con il tempo si diventa più ingegnosi, si consolidano i contatti e gli agganci che servono, ma soprattutto su chi contare: Katia Sbarbori, Serena Previ per l’Amministrazione, i ragazzi dell’Ufficio Turistico e Alessandro Valenghi. Su quest’ultimo giovane ragazzo due parole le voglio aggiungere, magari parlando dei giovanissimi in generale, che troppo spesso sono additati come ragazzi che non hanno voglia di fare, senza considerare che magari siamo proprio noi “grandi” a escluderli. Anche gli alunni dell'Istituto Professionale e Alberghiero hanno dimostrato, ancora una volta, che se li coinvolgi hanno una grande voglia di fare, un'energia travolgente, con vera capacità e fantasia nel risolvere i problemi, tutti noi, in futuro, dovremmo fargli capire che abbiamo bisogno di loro.
    Ringrazio quindi tutti poiché tutti sono stati indispensabili per la riuscita della manifestazione, magari non perfetta e forse non apprezzata da tutti i bedoniesi, ma in compenso molto gradita ai partecipanti.
    In conclusione, Cioccolataro chiude la stagione turistica con un altissimo numero di eventi e a testa alta posso affermare che ognuno, a suo modo, è stato un successo. Un passo avanti è stato fatto, non basterà per risolvere i problemi bedoniesi, ma perlomeno non si aggraveranno.

4 Commenti

  • Dolores

    13/11/2014

    Lo scorso anno c'ero anch'io con mia madre e Walter, il mio gemello a passeggiare tra quelle profumate bancarelle.
    Quest'anno mi ci hai portato tu Gigi e anche se virtualmente, guardando le foto, mi è sembrato di essere 'a casa', ho riconosciuto Mirella e Giampietro nella 47 di 55 e mi sembrava quasi di sentire il profumo del cioccolato...GRAZIE GIGI......

  • Irina

    13/11/2014

    Grazie Gigi per le belle espressioni che riesci sempre a cogliere soprattutto la mia in questo caso. .complimenti bellissimo articolo è bellissimi scatti :))

  • Katia

    14/11/2014

    Condivido pienamente tutto ciò che ha detto Marco. Non è sempre facile organizzare eventi soprattutto di questi periodi, ci vuole sempre tanto impegno tanto amore x il tuo paese e anche una buona dose di pazienza... Marco è davvero bravo con una gran voglia di fare e poi non si arrende mai. Un grazie di cuore va a tutti i nostri collaboratori che ogni volta sia per le manifestazione estive sia x quelle invernali ci aiutano senza lamentarsi.
    In molti non la penseranno come me ma tante sono state le soddisfazioni quest'anno. Il C.C.N. di Bedonia sta crescendo e si intravedono i risultati anche se qualche polemica non manca mai, ma ho capito con gli anni che anche queste fanno parte del "gioco".
    Katia

  • Cortez

    14/11/2014

    La polemica è comunque giusto farla quando può essere costruttiva!!!

    E verità affermare che di cioccolato (nel senso di bancarelle!!!) se ne è visto davvero poco mentre invece di vestiario se ne è visto davvero tanto forse troppo e si sa che il troppo storpia!!!!!

    Questo senza voler nulla togliere all'impegno profuso ed incessante di Katia Sbarbori, Marco Mariani e Serena Previ, ma il dato visivo che si è ottenuto è sembrato quello di una fiera con soli tre banchi sul tema del 1° Cioccolataro!! D'altronde i soldi da investire sono sempre meno e si è fatto sicuramente il massimo!!!!

    Si può sempre affermare che si è puntato sulla qualità e solo su veri artigiani produttori ma farebbe comunque più piacere vedere una via Garibaldi più numerosa in cioccolato vero, finto o presunto piuttosto che costellata di banchi con tende, calze e magliette!!

    Si registra ancora la ulteriore prova di grande professionalità di Franco Cattaneo che ogni anno fa promozione alla propria attività con idee sempre originali e attrattive!!!!!!

    In bocca al lupo per le prossime edizioni!!!!!!

 

Commenta

Accetto Non accetto
Scrivi la somma e invia: 2 + 12 =
Resta aggiornato


Cancellazione POST

Se desideri cancellare e gestire i tuoi post clicca qui ed accedi alla tua area riservata.
Se non utilizzi piu' la mail con cui hai scritto il post che vuoi eliminare contattaci e cercheremo di aiutarti: esvaso@gmail.com