post commenti
  • Quei bravi ragazzi

    Quando ho letto cosa avevano fatto questi ragazzi ho pensato: "Forse non tutto è perduto, qualche speranza c’è ancora". Si tratta di sette ragazzotti, l’età è quella di terza media, che frequentano abitualmente il tratto di pista ciclabile da Borgotaro a Ostia.
    Sono molti i borgotaresi che approfittano di questa bellissima passeggiata sul “Lungo Taro”, tant’è che a ogni ora del giorno c’è sempre qualcuno che passeggia o corre.
    Loro, a differenza di altri, hanno voluto porre spontaneamente rimedio alla maleducazione di tantissime persone, in “primis” gli automobilisti della sovrastante strada, che dai finestrini lanciano di tutto e di più.  Stanchi e schifati da tanta inciviltà, hanno pensato bene di raccogliere ciò che gli altri gettavano tranquillamente nel fosso: bottiglie di plastica, lattine, borse di spazzatura, pacchetti di sigarette e chi più ne ha più ne metta.
    In pratica, in due pomeriggi, nel tratto che va dal ponte di ferro a quello di legno (2 km circa), hanno raccolto ben otto sacchi d’immondizia/rifiuti, quattro al giorno.
    Ho appreso quanto accaduto dall’amica Giuseppina, è stata lei a “coglierli sul fatto” e a parlarne sulla sua bacheca di Facebook, da lì la scelta di parlare ulteriormente di questa “Opera buona”, pensando che molto probabilmente sarebbe passata in sordina, anche se poi la vera sorpresa si è rivelata un’altra… sì perché quando ho contattato i ragazzi per conoscere la motivazione del loro gesto e metterli al corrente di parlarne su questo blog, hanno risposto che erano contenti di questa mia attenzione, ma a condizione di non svelare i loro nomi e i loro visi. È lì che ho capito che non erano in cerca di un “grazie”, ma solo dell’opportunità di dare risalto al gesto in modo che altri lo potessero imitare.
    Una doppia lezione di civiltà.

28 Commenti

  • Andrea Dellanzo

    13/04/2015

    Voglio fare i miei piu' sentiti complimenti a questi ragazzi. Gesti che danno speranza. Continuate così.

  • Arianna

    13/04/2015

    Che Dio vi preservi. Abbiamo bisogno di ragazzi come voi. Andate e moltiplicatevi.

  • Ste

    13/04/2015

    Bravi!!!

  • Esule

    13/04/2015

    Se è una iniziativa personale è un ottimo segnale; denota amore per la propria terra. Va coltivata questa "pianta" possibilmente senza trapiantarla in un altro luogo.

  • Stefano Bruschi

    13/04/2015

    ... potrebbero sicuramente costituire una Giunta "ombra" !
    Comunque bravi ed auguriamoci che il loro esempio sia contagioso.
    Stefano

  • Dolores

    13/04/2015

    E bravi 'i nostri ragazzi' che senza troppe 'storie' hanno fatto quello che ritenevano giusto fare. Senza porsi troppe domande o 'films': perché noi e non altri-chi ce la fa fare-.
    Chi è intelligente e ha buona volontà, quando vede quello che c'è da fare, è così che deve agire: CHISSA' CHE NON SIA DA BUON ESEMPIO! Grazie ragazzi!

  • Pirla

    13/04/2015

    Sn uno dei ragazzi. E abbiamo fatto questa raccolta in pista ciclabile per far si che tutti non solo noi possano godersi la nostra splendida valle

  • Pirla

    13/04/2015

    Perché la nostra è una bellissima valle se non viene sporcata con tutte quelle lattine e quella sporcizia che abbiamo trovato durante il tragitto. Purtroppo non siamo riusciti a pulire tutto perché i sacchetti che avevamo portato erano pochi ma abbiamo deciso che raccoglieremo ancora quando avremo tempo libero😆😆

  • Barbara Cavalli

    13/04/2015

    Complimenti ragazzi! Davvero un gesto di civiltà, altruismo, buon senso e INTELLIGENZA! Fate vedere i vostri volti puliti e simpatici e alzate la voce dicendo: noi lo abbiamo fatto! Bravi!

  • Pirla

    13/04/2015

    Scusate per il nome ma mi è venuto per sbaglio. Comunque grazie mille a tutti che ci sostenete

  • Giuse R.

    13/04/2015

    Ancora complimenti a questi ragazzi!!
    Hai fatto benissimo Gigi a divulgare questa loro iniziativa!!!
    Prendiamo esempio...

  • Toky

    13/04/2015

    Grazie... Bellissimo esempio

  • Remo Ponzini

    13/04/2015

    Questi non sono gesti che nascono casualmente o che vengono effettuati come un diversivo estemporaneo, ma sono atti che maturano solo in animi altruistici e gentili. Il senso civico lo si acquisisce in famiglia ed a scuola ma poi sta ai singoli prenderne possesso, metabolizzarlo come fosse la cosa più spontanea, più giusta, più doverosa.

    Questi ragazzi ci hanno dato una lezione di civiltà senza salire in cattedra e senza pretendere alcun riconoscimento. Anzi, hanno chiesto l'anonimato ed evitato i ringraziamenti pubblici. Ragazzi riservati che ci hanno fatto capire quanto il loro operato fosse spontaneo ed innato. Una volta si diceva di seguire sempre il "buon esempio" altrui. Non ci resta che sperare che questi giovincelli riescano a fare proselitismo inducendo altri ad imitarli.
    Grazie.

  • Paola

    13/04/2015

    ....che bello sentir parlare bene dei ragazzi.... é commovente perché il buono non fa notizia ma loro hanno bisogno di sentirne parlare!... grazie....

  • Dolores

    13/04/2015

    Pirla: anche se 'nomignolo' nato per sbaglio, è carino sai, anche se significa ingenuotto.
    Invece siete ragazzi che avete dato uno smacco ai grandi che avrebbero dovuto pensarci loro... ma avete fatto come diceva sempre mia nonna: -fò prumma a fàlu che a cumandàlu!
    Siate prudenti però.............

  • Claudio Agazzi

    13/04/2015

    Ciao

    Grazie ragazzi.

    Claudio Agazzi

  • Franco Cappelli

    13/04/2015

    Bravi ragazzi!!!!!! Siete ammirevoli!!!

  • Giuseppe

    14/04/2015

    A Pirla e compagni faccio i miei complimenti un gesto sincero e onesto di civiltà, può innescare un meccanismo positivo nei coetanei, riprovateci, ciao ragazzi!!!!

  • Claudio M.

    14/04/2015

    Le buone notizie, purtroppo, non fanno mai notizia e scalpore.
    Bravo Esvaso per avere dato voce e visibilità a questi encomiabili ragazzi.
    Bravissimi ragazzi; dai piccoli (grandi) gesti puo' nascere la sana emulazione. Grazie.

  • Laura Ferrario

    14/04/2015

    Iniziative del genere, soprattutto quando nascono spontaneamente, vanno messe in evidenza e soprattutto premiate. Spero vivamente che il sindaco o qualcuno della giunta comunale ringrazi pubblicamente questi "bravi ragazzi" (per fortuna lo sono letteralmente) dato che nessuno si occupa di curare la passeggiata o, ancor prima, di insegnare la civiltà e il rispetto per l'ambiente.

  • Gigi Cavalli

    14/04/2015

    Laura, ti ringrazio per il tuo intervento, ma anche per avermi offerto lo spunto per intervenire.
    In queste ultime 24 ore ho ricevuto diversi messaggi/telefonate di lettori (Borgotaresi) che rilevavano l’assenza dell’Amministrazione di Borgotaro in merito a questo gesto, quasi fosse considerato “Routine”, facendomi notare che nessuno di loro ha messo un “mi piace” su Facebook, condiviso o commentato il post dedicato a questi ragazzi (ad ora sono stati 1.770 i lettori). Che sia questione di orgoglio? Non so, ma molto probabilmente la “lezione” di civiltà si è fermata per la strada, non riuscendo a salire le scale del Municipio.
    In merito posso aggiungere che, a suo modo, l’Amministrazione è coerente nel suo comportamento, tant'è che dopo tre anni non ho ancora ricevuto risposta a due mie lettere (protocollate) in merito ai problemi di viabilità/pericolosità di via Piave.
    "Ignorare" sembra essere l'imperativo, ma quando fa comodo a loro, in quel caso arriveranno TV, Giornali e Web.

  • Andrea

    14/04/2015

    Bravi Pirla (di nome, che di fatto sono quelli che non rispondono alle lettere o che rispondono come Totò e Peppino di persona)

  • Alcione

    14/04/2015

    Bravissimi! Segnalo anche che un mesetto fa, nei giardini davanti alle medie a Sanrocco, una mamma si è messa di buona lena a raccogliere lattine, fazzoletti e altre schifezze varie, e che dopo un'ora e con l'aiuto di altre mamme che si erano man mano aggiunte aveva riempito 5 sacchi di "rudo". Ovviamente i giardinetti versano di nuovo in condizioni pietose. La colpa non è SOLO imputabile al comune (che non manda i suoi a pulire con regolarità), ma anche (e soprattutto) all'inciviltà di quelli che sporcano (ci sono bidoni e cestini letterlamente a 2 passi). Lasciamo poi perdere quelli che portano il cane a fare i bisogni nelle aree verdi davanti alle scuole e non si degnano di raccogliere i "regalini"... prima o poi faremo le foto, chissà che non stiano tutti più attenti!!!

  • Paola Nunziatini

    14/04/2015

    Il vostro buon senso civico è il mezzo più potente per migliorare il futuro. Bravi ragazzi, voi avete capito tutto!... Sono i fatti che contano....E voi avete fatto... Mi auguro che altri vostri coetanei capiscano l'importanza della cura del bene comune.

  • Luciano

    15/04/2015

    Veramente bravi! magari non hanno voluto essere riconosciuti per timore di qualche ritorsione degli organi competenti! Visto che non saprebbero che scusa inventarsi..... tutto è possibile!

  • Matteo

    15/04/2015

    Buongiorno a tutti,
    oltre che ad essere un amministratore sono un fruitore quasi quotidiano di quei luoghi che cerchiamo a fatica di tenere in ordine, sia sul tema pulizia che riguardo i problemi di smottamenti. E' un opera che, anche se avversata da alcuni nel passato, rappresenta uno dei lavori pubblici più apprezzati e utilizzati degli ultimi 20 anni. Non sempre, lo ammetto, riusciamo a svuotare per tempo i cestini o ripulire attorno ad essi quando sono pieni. Ma è altresi vero che ci ritroviamo, come l'articolo di Gigi descrive, dei rifiuti che a volte non sono lasciati da chi corre o cammina ma da altri. Spesso ritroviamo anche regali di chi porta il proprio cane, con tutto il diritto del caso, a fare i propri bisogni che però dovrebbe rimuovere. Ringrazio pubblicamente i ragazzi, e accetto il suggerimento e la critica sulla comunicazione di Gigi, per quello che hanno fatto in questi giorni (per dovere di cronaca il sottoscritto "mi piace" lo ha messo il giorno in cui la Giuseppina ha pubblicato il post), per la lezione di civiltà che hanno dato a tutti, smentendo il luogo comune dei "bamboccioni". Invitando però chi sovente "sporca" la passeggiata, e non solo quella, a prestare più attenzione. Accetto le critiche, quando motivate e sulle quali c'è la responsabilità diretta dell'amministrazione, ma non tutto è sempre e solo colpa di chi amministra. Potremmo stare qui a scrivere tante altre righe su cause ed effetti ma concludo col mettere l'amministrazione a disposizione per cercare di mettere alcune risorse a disposizione per manutenere meglio il nostro paese.
    Restando a disposizione
    saluti a tutti
    matteo

  • Piero Rizzi Bianchi

    18/04/2015

    Bene così, ragazzi, avanti su questa strada! Vi paragono a degli alberelli verdissimi, spuntati in quello che assomiglia sempre più ad un deserto sassoso: ma viva la speranza!
    Il mio schietto apprezzamento è per voi e, in misura almeno pari, per i vostri bravi genitori.

  • Marco Rocchi

    09/05/2015

    Grandi ragazzi!! un grazie gigante, continuate cosi'!

 

Commenta

Accetto Non accetto
Scrivi la somma e invia: 5 + 7 =
Resta aggiornato


Cancellazione POST

Se desideri cancellare e gestire i tuoi post clicca qui ed accedi alla tua area riservata.
Se non utilizzi piu' la mail con cui hai scritto il post che vuoi eliminare contattaci e cercheremo di aiutarti: esvaso@gmail.com