Qualcuno fermi Lucchi

La causa sarà la canicola di queste settimane o il risultato di un uso compulsivo dei social network?
Qualcuno fermi Lucchi. Da qualche tempo vede Berceto ovunque… dentro a una foglia, in un prato, nel bosco, nel culo di una bella ragazza, ma anche nel fisico muscoloso di un bel manzo, pure tra due vecchietti abbracciati o sulla copertina di Vogue… in pratica non c’è immagine virale che passi su Facebook che lui non ci infili dentro Berceto, sembra un disco incantato.
Passi pure lo slogan che “Berceto è il paese di montagna più vicino al mare”, ma a seguire la sua pagina Facebook c’è il rischio di diventare davvero Berceto-dipendenti o perlomeno di sognarlo ogni notte.
Sì perché tra proclami riguardanti Berceto; gli eventi in corso a Berceto, gli eventi passati di Berceto, quello che potrebbe accadere a Berceto e quello che non accade a Berceto; se il Papa andasse a Berceto; se la rivoluzione partisse da Berceto… Per poi continuare: l’aria più pulita al mondo è a Berceto; il paese dove non esistono le zanzare è Berceto; il paese più sicuro della provincia è Berceto; gli animali hanno il loro paradiso a Berceto; il Burqa non è possibile indossarlo a Berceto; persino gli elefanti sono in grado di pensare a Berceto e solo a Berceto e nei Caraibi si può vedere una Luna meravigliosa… in pratica, se non si fosse ancora capito, Berceto è diventato l’ombelico del mondo.
Arrivati a questo punto, non capisco se la causa di tutto ciò sia la canicola di queste settimane o il risultato di un uso compulsivo dei Social Network?
Almeno la sua di risposta sembra già di sentirla: "Nel bene o nel male, purchè se ne parli"

Alcune delle sue esternazioni bercetesi pubblicate su Facebook



19 Commenti
  1. Marco Biasotti

    In effetti sta un pochino scassando i marroni....e il pochino è un'eufemismo.
    C'è però da dire che è L'UNICO sindaco che pensa davvero al suo paese, lo faccia per mania di protagonismo, per narcisismo o per autoproclamazione...lo fa.
    il risultato è che Berceto è sulla bocca di tutti.
    si prende le sue responsabilità...(come deve fare un sindaco, se nò faccia il macellaio), firma ordinanze scomode per qualcuno tipo musica per il paese e i bar, chiama a raccolta i giovani e non per iniziative in paese.....insomma, Berceto è VIVA, per tutti gli altri paese della valle...un requiem !!!

  2. Andrea

    Mi associo in toto a Marco, dall'eufemismo al Requiem.

  3. BIGIO

    E UN NOME DI UN ALTRO SINDACO DELLA ZONA CHE SI BATTE COSI TANTO PER IL SUO PAESE ????

  4. Pepito

    Trapela un leggero livore, dettato presumibilmenta dall'invidia, dalle parole dell'articolista.

  5. Lorella Aviano

    Un sindaco che promuove e ha a cuore il suo paese in ogni modo ...beh io ti devo dire che sono tentata di chiedergli l'amicizia se non fosse che mi sembra di essere un po' troppo invasiva dato che non l'ho mai nemmeno incrociato una volta

  6. Luigi Lucchi

    Il motivo è semplice: SONO IL SINDACO

  7. Raffaella Delpoio

    Direi che se ogni sindaco nominasse tanto il sui paese come lui forse ci sarebbe più gente x le vie come succede a Berceto.... anche Maurizio Caranza faceva così è Varese Ligure ha vissuto anni d oro.... continui Sindaco... sa come la penso.... in mutande a me nn piace ma da Sindaco moltissimo

  8. Kicco

    A torto o a ragiuone a Berceto diciamo anche che il troppo stroppia

  9. Villiam Vernazza

    Lucchi ha una visione del suo paese, ne ha facoltà, se ne assume la responsabilità e x essa si batte come un leone. Il paragone con Caranza di Varese Ligure calza. Fossi un suo cittadino lo voterei tutti i giorni feriali e due volte i festivi.

  10. Virgy

    Un sindaco che sa promuovere così bene il suo paese è solo da ammirare, non importa ciò che dice ,o fa purché se ne parli! X me le mutande..... un vero simbolo di quel che ci hanno ridotto i politici.

  11. Simonetta

    Mi auguro che nessuno riesca a fermarlo!!!!! E ce ne vorrebbe uno x comune di sindaci così!!! Capaci di distinguersi nelle scelte x i loro cittadini e che lottano x ottenere il meglio!!! La maggior parte, il mio sindaco in primis, sono la fotocopia dei parlamentari italiani!!!

  12. Ubi Maior

    Se fa piacere a BERCETO si pensa anche di fondare NESSUNO TOCCHI LUCCHI valaben ?

  13. Katia Becchetti

    Sarà anche vero, ma da bercetese non conosco il nome del sindaco di Bedonia, Tornolo o Compiano, voi invece il mio lo conoscete tutti.

  14. Remo Ponzini

    Mi era noto il dinamismo di questo Sindaco che stravedeva per il suo Paese e che trovava sempre il modo di apparire pur di fagocitare l'attenzione dei media sul suo Comune.
    Ma leggendo il servizio del nostro Esvasante sono rimasto trasecolato perchè nessuna mente umana sarebbe riuscita a concepire quello che Lui ha messo in atto.

    Determinazione ferrea ma anche una fantasia infinita che ha superato l'inimmaginabile. Una dedizione totale che nasce da un amore sterminato per Berceto e per tutte le persone che lo popolano.
    Una lezione di "marketing" per tutti? Anche questo ma Lui è andato ben oltre i metodi di insegnamento di questa materia travolgendo tutto e tutti.

    Ha saputo inventarsi anche i gesti e gli atti più irreali e più impensabili.
    Ha portato in consiglio comunale persino l'ex presidente del parlamento Italiano.
    Dice bene Katia affermando che tutti conoscono il suo nome ma non quello degli altri sindaci.
    Già, è proprio così perchè per Lui tutte le strade non portano a Roma ma e Berceto.

  15. Marino

    Mi sta simpatico, e poi si vede che si sbatte per il suo paese e lotta per le sue idee, poi a me quelli fuori mi sono sempre piaciuti

  16. Mattia Lezoli

    Io dico solo che ci vorrebbero 10, 100, 1000 Lucchi, uno per ogni paese.
    E' l'unico a cui probabilmente non frega nulla di questo o quel partito, non interessa la scalata nei palazzi di potere, ma ci tiene davvero tanto alla sua gente e a tutti quei turisti che frequentano la sua zona.

    Non c'è sindaco negli ultimi decenni che si possa dire si sia battuto così tanto per i propri concittadini.

    Bravo, davvero..

  17. PK

    Sta a vedere che adesso gigi dirà che il post era un pamphlet... non ci crede nessuno.

  18. Gilio

    Se cercavi un argomento per riempire il tuo blog di commenti caro Gigi l'hai trovato, cosa hai messo in moto non riesci nemmeno ad immaginarlo. Perchè questo accada però ci vuole qualcuno che stuzzichi il mio amico Luigi ad intervenire, le laudi, se pur gradite, finirebbero per lasciarlo a crogiolare alla fiamma del suo caminetto.

    Al suo paese c'è da dire che il mio amico Luigi o lo amano o lo odiano, la via di mezzo è rara, fortuna sua che col tempo sono aumentati coloro che lo amano, buon segno, vuol dire che li rappresenta sempre di più. Io da esterno mi limito ad osservare e noto che Luigi ha imparato la lezione, l'unica volta che ha proposto una cosa interessante e cioè il parco negli anni 90 ha perso clamorosamente le elezioni pur essendo in auge in primis come assessore provinciale, poi come socialista nei tempi in cui contavano.

    Sindaco è diventato il presidente del comitato antiparco e da allora Luigi l'ho visto sempre protestare contro qualcosa e contro qualcuno, ne ha inventate di tutte dalle mutande alle scatole di burocrazia, dalle scarpe bucate al mendicante ed al cameriere, contro l'unione, montagna 2000, la regione con il gregge di pecore, il governo, poi come recita bene il blog di Gigi la promozione di Berceto e dei suoi abitanti.... un leader, un vero capopopolo... quasi un eroe.

    Sempre da esterno però mi sorgono alcun domande: come mai c'era la fonte San Moderanno e non c'è piu? Come mai c'era lo Chalet e non c'è più? Come mai c'era il Ristorante Molinari della Cisa e non c'è più? Come mai c'era un negozio di prodotti tipici sempre al passo e non c'è più? Come mai c'era l'Ostello e non c'è piu? Come mai c'era l'Albergo e ristorante del Poggio e non c'è più? Come mai c'era l'Albergo e ristorante da Gioli e non c'è più? Come mai c'era il ristorante Bard e non c'è più? Come mai c'erano La Latteria della Vittoria, la gelateria di Andrea, il Bar della Ida e non ci sono più? Come mai io ed un mio collega un martedì sera dopo aver cercato di mangiare dalla 19 alle 20, accontentandoci anche di un panino, siamo andati a casa alle 23 segnando sul diario la parola dieta?
    Mi fermo ma i come mai potrebbero continuare. Luigi non ha colpe particolari è sicuramente un gran comunicatore, ma il comune vi garantisco io che è in linea con tutti gli altri...... il Sindaco certamente no.

Commenta

Somma e invia : 11 + 9 =
Accetto Non accetto


Resta aggiornato