post commenti
  • Giuseppe, l'alpino fedele all'Alta Valceno

    Hanno ragione i nostri Alpini: “Un’occasione così per Bedonia sarà difficile se non impossibile riaverla: premio nazionale, Presidente dell’ANA e Ministro dell’Ambiente”.
    Il 35° Premio Fedeltà alla Montagna, istituito dall’’Associazione Nazionale Alpini, è stato assegnato quest’anno a Giuseppe Federici di Anzola.
    Giuseppe, classe 1976, Alpino Mortaista del Battaglione Tolmezzo, rientrato dal servizio militare sceglie di avviare un’azienda agricola in località Ciapunè, un avanposto a monte della frazione di Anzola, nel Comune di Bedonia.
    Uomo di poche parole, ma rispecchia il classico agricoltore “Scarpe grosse e cervello fino”. La famiglia, il lavoro nei campi, la stalla con 40 vacche e l’intaglio del legno sono le passioni della sua vita.

    Si tratta del più importante riconoscimento che viene assegnato dall’A.N.A a quell’Alpino che sceglie di presidiare, tutelare e vivere in un ambiente non facile come è quello montano, motivi questi che prevedono anche un sostegno economico pari a 10.000 Euro.
    Una candidatura sottoposta lo scorso anno alla Commissione Nazionale dal Gruppo Alpini di Anzola e guidato da Gianpaolo Chiappari. Un’occasione importante per la nostra montagna e per la montagna, resa possibile anche con l’impegno del Gruppo Alpini di Bedonia, Gruppo Cantamaggio, Comune di Bedonia e tantissimi volontari.  

    Ammirevoli le parole del Presidente della Commissione esaminatrice, anzi da alpino “tutto d’un pezzo”, espresse al momento della consegna del premio: “Oggi sono presenti molte cariche civili, politiche e militari, tra queste Ministro, Prefetto, Presidente della Provincia e Sindaci, ma questa giornata, caro Giuseppe, è solo tua, tutti noi siamo qui per sostenerti ed esoratarti a continuare in quello che fai. Questa la motivazione: Alpino del gruppo Molino dell'Anzola, gestisce un'azienda ad indirizzo zootecnico, di non facile accesso, a 2 km dal paese e 1000 metri di quota, ricca di 40 bovine, un toro Limousine e 9 asine. Sui 35 ettari coperti da castagni e faggi, Federici raccoglie funghi, sfalcia il fieno per l’inverno, cura la pulizia dei boschi e la manutenzione dei sentieri contribuendo in modo essenziale a mantenere viva la fragile economia del paese. Oltre all’attività zootcnica pratica l’attività di norcino e quella di falegname. Grazie alla sua abilità nella lavorazione del legno ha dato sfoggio di una discreta vena artistica con la produzione di statue e pale lignee che decorano la chiesa del paese. Nel tempo libero si preoccupa di partecipare e animare l’attività del locale gruppo alpini e si impegna per lo sviluppo turistico e la vita del natio paese”.

4 Commenti

  • Fiorella

    25/09/2015

    Grazie a tutti per la bellissima emozione e per tutto quello che avete fatto

  • Francesca

    27/09/2015

    Organizzazione impeccabile sotto ogni punto di vista. Bravi e w gli Alpini

  • Claudio M.

    28/09/2015

    Bellissime foto e grandissima, memorabile, giornata per Bedonia, Anzola e Fornolo.
    Anni fa, con Giannino, a Fornolo, oltre ad un albero plurisecolare sotto strada, ho ammirato una maestà di legno (che poi ho riconosciuto nelle foto postate da Esvaso) e ho sentito parlare di Federici e del suo dono di intagliatore del legno.
    Dello "OTTAVO" Battaglione Tolmezzo gia' sapevo dalla sua gente e dai Reduci delle campagne di Albania, Grecia e Russia...
    Bravo Paolo Masala, bravi gli Alpini, e soprattutto il giustamente premiato, Federici, onore di Valceno e Valtaro, per il suo esempio.
    La storia dell'Ottavo della Julia rivive e continua per noi di vallata, per i posteri e per le penne mozze che "sono andate avanti".

  • Giuseppe Zanetti

    02/10/2015

    Onore e merito a questo nostro Alpino. Leggendo le motivazione non posso che non essere orgoglioso di appartenere ai "veci"

 

Commenta

Accetto Non accetto
Scrivi la somma e invia: 13 + 11 =
Resta aggiornato


Cancellazione POST

Se desideri cancellare e gestire i tuoi post clicca qui ed accedi alla tua area riservata.
Se non utilizzi piu' la mail con cui hai scritto il post che vuoi eliminare contattaci e cercheremo di aiutarti: esvaso@gmail.com