post commenti
  • Mauro il ciabattino

    Da alcuni anni la porta della sua bottega all'ombra del campanile aveva un'anta aperta e una chiusa, nel senso che ormai faceva quello che poteva. Mauro Ponzini "Felice" ne aveva tutte le ragioni, ha gestito incessantemente l'attività di 'ciabattino', praticamente senza concorrenza, per oltre cinquant'anni. La maniglia d'ingresso lucidissima ne porta la testimonianza. Dalla sua bottega, odorante di colla e dalla luce fioca, con le scarpe in mano ci siamo passati praticamente tutti e per più generazioni. Il mio ricordo vuole però trattenersi a quando ci si andava assiduamente per far posizionare la suola di gomma sotto alle scarpe (metteva sempre quella con la scritta a caratteri cubitali "ANTI PIOGGIA"); per riattaccare in fretta un tacco staccatosi per la strada; per trasformare a fine stagione le scarpe chiare in scure o chi semplicemente entrava per acquistare spazzole, lucido e "stringhe" di cuoio, di quest'ultime i bambini ne erano sempre alla ricerca disperata. L'attività era iniziata nel 1918, alla fine della prima guerra mondiale, quando il padre e lo zio decisero di dar vita a nuovo negozio e nel contempo un pò più di vigore a Bedonia. Ricorda anche quando i suoi genitori dovevano spingersi fino a Chiavari per procurarsi la materia prima: cuoio, chiodi e accessori. Certamente anni fa il lavoro era differente, le scarpe, oltre ad aggiustarle, si facevano anche materialmente: 'corame', "colla" e "brocchette". Poi nel 1950 a dare una mano in bottega arrivò Mauro, rimasero in tre fino al 1959, dopodichè proseguì con lo zio fino al 1980, successivamente da solo. Dal giorno che entrò a dare una mano alla famiglia sono passati cinquantatre anni, in gran parte trascorsi seduto al suo deschetto, sempre a risuolare scarpe e a battere chiodi. Ora basta, insieme alle sue mani stanche, ha detto "basta", da adesso anche l'altra anta della bottega si è definitivamente chiusa.

0 Commenti

 

Commenta

Accetto Non accetto
Scrivi la somma e invia: 12 + 1 =
Resta aggiornato


Cancellazione POST

Se desideri cancellare e gestire i tuoi post clicca qui ed accedi alla tua area riservata.
Se non utilizzi piu' la mail con cui hai scritto il post che vuoi eliminare contattaci e cercheremo di aiutarti: esvaso@gmail.com