Un giretto all'IKEA

Da quando ho lasciato la rotonda in direzione del parcheggio è iniziato un tal casino che ho avuto l'impressione di andare a un concerto di Vasco Rossi a San Siro anzichè all'IKEA di Parma.
Come al solito non avevo le idee ben chiare su cosa dovevo acquistare, ma si sa, in questi magazzini svedesi non è poi così fondamentale averle, qualche cosa che ti incita a comperarla, anche se non serve, si trova sempre. Ma quanti 0,99 Euro c'erano? Nonostante le mie buone intenzioni, mi ero prefissato che non avrei comprato lampade, bambù ritorti, sassi, candele o mobili da montare sono invece uscito con un carrello da sembrare un ladro e uno scontrino lungo 43 centimetri. Che il metro te lo regalino apposta?
Arrivato a casa, già pentito come una Maddalena, mi sono reso conto che l'unica cosa che dovevo prendere, un bel piumone d'oca, non l'ho presa, ma in compenso dai tre grossi sacchi di carta sono usciti: 1 KLAPPAR, 1 FANSTA, 1 CACTACEAE, 1 FORSYTIA, 1 REKTANGEL, 4 KIVINTOL, 4 FANTASTICK , 3 IKEA365+, 1 SLIPAD, 4 GLATTING, 3 SACCH, 1 GOSIG KANIN, 1 RESURS, 1 KASSETT, 2 GOSA VADD, 1 SUSA, 1 FLORERA, 1 GOSIG KATT e ovviamente un paio di matitine (queste però nello scontrino non c'erano).


8 Commenti
  1. laura bersellini

    Se vuoi la prossima volta ti posso fare da personal shopper... oltre ad essere una loro cliente affezionata, ho lavorato al reparto progettazione cucine... e comunque è praticamente impossibile uscire senza neanche un acquisto! ;-)

  2. KA

    di svedese ci sono rimasti i nomi degli oggetti tutto il resto è made in china

  3. LIBERA

    SULTAN LO SPECIALISTA DEL SONNO.... NON C'E' FOTOGRAFIA + EMBLEMATICA GG.....

  4. samuele r

    se uno ha uno stipendio da fame e deve arredare il monolocale a 500 euro mensili l'ikea diventa necessaria come l'aria e poi trovo roba buona a ottimi prezzi però alla fine spendo sempre più del previsto. ciao

  5. cimotto

    e poi nessuno ha considerato che è una splendida soluzione quando si deve accompagnare la compagna da qualche parte. non ti parla perchè è impegnata a guardare una miriade di cose, tu devi solo spingere il carrello e dire si! l'unico problema è che poi tocca a noi montare... i mobili

  6. tempesta

    all' IKEA alla fine degli acquisti non offrono il caffe'......

  7. Peonia

    ahahah! scusa la risata ma mi sono rivista nel tuo racconto nella classica giornata all'ikea...la fila per entrare, "faccio solo un giro" e poi torno piena di roba dai nomi impronunciabili e le mitiche matitine!

  8. vita

    Che carini, dai, almeno le matitine le danno in omaggio! :-)

Commenta

Somma e invia : 13 + 10 =
Accetto Non accetto


Resta aggiornato