post commenti
  • Cose di casa nostra

    Devo dire la verità, l'idea mi girava in testa da tempo, però 'entrava e usciva', senza essere concretizzata. Allora ho deciso di prendere la 'palla al balzo'.
    Credo sia giunta l'ora di considerare seriamente l'acquisto di produzioni che vengono confezionate nei luoghi circostanti la zona di residenza, una sorta di 'KM 0'.
    Ora ho capito che è solo una questione di volontà, l'impegno è davvero minimo, fondamentalmente basta spostare la mano da un prodotto ad un altro.
    Da qualche tempo acquisto acqua minerale Lynx (Bedonia) o Norda (Tarsogno), latte e ricotta Valceno (Varsi), verdura/minestrone direttamente da un orto di Borgotaro, marmellate e succhi di frutta dell'azienda agricola Querzola (Borgotaro), Yogurt Le Bio Bontà (Varese Ligure), Pelati Mutti (Basilicanova), mentre persisto con la pasta Barilla (Parma), non nomino i formaggi, come ad esempio il Parmigiano Reggiano, perchè la mia avversità è ormai risaputa.
    Quello di acquistare prodotti di 'casa nostra' è proprio un gesto semplice, all'apparenza insignificante, ma gli aspetti positivi sono invece molteplici, prima di tutto si sostengono aziende locali con relativi posti di lavoro, si riducono i trasporti abbattendo un pò d'inquinamento e sono anche certo di utilizzare prodotti più genuini.
    Colgo l'occasione per sapere se c'è qualcuno in zona che ha piante di banana in giardino, mangiandone un paio al giorno il cerchio si chiuderebbe alla perfezione.

12 Commenti

  • LUC

    23/10/2008

    bisogna dare anche un po' di smercio al povero porcari e tambini.... w il formaggio!

  • max

    23/10/2008

    Sempre una grande attenzione e sensibilità.

    Concordo e rinnovo i complimenti.

    Mi permetto di segnalare anche il gruppo di acquisti solidali (tarogas) nato da poco a Borgotaro. Aderirvi è semplicissimo.

    Ciao a tutti, max

  • KA

    23/10/2008

    sai non è un'idea da sottovalutare.......anche perchè non costa nulla, solo un po' di buon senso

  • PIPPI70

    23/10/2008

    EFFETTIVAMENTE HAI PROPRIO RAGIONE E TI DIRO' DI PIU': QUESTA MENTALITA' ANDREBBE ESTESA ANCHE AD ALTRE QUESTIONI, NON SOLO ALIMENTARI.. BACI

  • Peonia

    23/10/2008

    a volte basta un pà di impegno in più per mangiare cose genuine e nostrane! Senza contare che acquistare direttamente dal produttore a volte garantisce anche il risparmio...purtroppo abitando in città la volontà dev'essere tanta, perchè devi spostarti fuori dall'area urbana e raggiungere le fattorie, oppure cercare i mercati degli agricoltori. però complimenti...

  • NDM

    25/10/2008

    Dici bene GG, nulla da eccepire sul concetto. Tuttavia permettimi una piccola riflessione che mi porta a considerare le due facce della medaglia:
    Come sappiamo non si vive solo dei prodotti da te sopra elencati, o meglio non ci va di farlo perchè ognitanto ci piace sbizzarrirci e provare sapori diversi non delle nostre zone che invece il mercato globale oggi permette di portare in tavola piatti provenienti dalle diverse regioni dal sud al nord e dall'oriente all'occidente. Per nostra sfortuna o fortuna la città (in altre parole nei centri commerciali) ha una scelta interminabile di prodotti e a prezzi inferiori a quelli che si puà permettere di offrire il negozietto di paese. Questo mi rendo conto sia cosa nota, ma come ci dicono radio, tv, giornali (e ormai ci si mette pure internet) siamo in periodo di crisi. Ti dirà che comincio a crederci e trovo clamoroso quanto ci siamo 'americanizzati' quando a suon di mutui/prestiti e pagamenti rateali non ci facciamo mancare di nulla (spesso di superfluo), mentre al tempo stesso siamo più propensi a risparmiare sui beni primari come la scelta del cibi (e su questo sono totalmente della tua opinione) che per logica dovrebbero richiedere scelte più responsabili e attente come la semplice lettura dell'etichetta che ci indica gli ingredienti utilizzati in ordine quantitativo e la provenienza del prodotto.
    Concludo con un ultimo pensiero: si fanno sempre più forti le voci che a Borgotaro aprirà un LIDL (grossa catena di discount alimentare) ora mi chiedo: che fine faranno i negozietti in paese, comodi per l'anziana che li puà raggiungere scendendo le scale di casa in 'savatte e scursà'? ma dall'altro canto fino a che punto è sbagliata la concorrenza quando anche in questi negozi tedeschi troviamo il succo di frutta della ditta di Felegara e magari un domani pure il latte VALCENO a un prezzo inferiore?

  • Celestina Biolzi

    25/10/2008

    La ringrazio infinitamente per aver parlato di noi nel suo articolo.
    Saremo lieti di farle visitare il ns. caseificio per farle conoscere e assaggiare tutti i ns. prodotti: Parmigiano Reggiano, latte, ricotta, caciotta, yogurt, yogurt da bere, panna cotta, burro........

    www.caseificiovalceno.com

  • FR

    25/10/2008

    Credo che con questo articolo avete avuto tutti un esempio di cosa puo' riuscire a fare Mister GG.....ottenere gratuitamente prodotti alimentari genuini, di elevata qualita', e soprattutto nostrani, da un caseificio (Valceno?!).....potenza della pubblicita'!!!.....per me questa era la sua vera prima idea!!!
    Comincio ad avere paura di come sa usare il suo Mouse.....
    Tornando piu' seri, trovo giustissimo che tu metta in risalto queste aziende a conduzione famigliare della nostra valle che in questi anni difficili continuano a dare prodotti notevoli!!
    Bisogna mettersi nell'ordine delle idee di dare loro piu' importanza nella nostra spesa giornaliera!!!

  • Sara

    29/10/2008

    un peccato è che non si trovino in tutti i negozi-supermercati, se fossero più reperibili si potrebbero consumare più assiduamente, invece di sbirciare dentro ai frigoriferi alla ricerca dei prodotti.
    Il problema della reperibilità è dei produttori o dei negozi poco inclini a proporli?

  • alberto

    29/10/2008

    se l'onda è arrivata fin qui (senza offesa GG!) vuol dire che è molto grande e forse servirà a cambiare un sistema economico che ormai fa acqua da tutte le parti. Io intanto vi segnalo che anche la carne si puà comprare locale e biologica ad un prezzo equo. Date un'occhiata al sito WWW.biocarnevaltaro.it.

    Saluti a tutti

  • Celestina Biolzi

    02/11/2008

    Il problema è dei negozi, che esitano ad acquistare questi prodotti genuini, anche perchè la concorenza: Granarolo, Parmalat, fa prezzi stracciati.!!

  • ARSfood s.r.l.

    03/02/2009

    Colgo l'occasione per ringraziarLa per la fiducia accordataci.
    Le garantiamo la massima genuinità e passione nel fare lo yogurt con il metodo e gli ingredienti della tradizione.
    Le segnalo che siamo leader nella produzione di yogurt bio a marchio privato dei principali supermercati italiani, a conferma della bontà del nostro prodotto.
    ringraziandoLa nuovamente, Le porgo cordiali saluti

    ARS Food S.r.l.

 

Commenta

Newsletter
Scrivi la somma dei due numeri e poi invia: 1 + 6 =
Accetto Non accetto

(*) Trattamento dei dati personali
Il form messo a disposizione sul sito ha il solo scopo di consentire ai visitatori del sito di publicare post, qualora lo desiderino. La presente informativa riguarda i dati personali inviati dall'utente visitatore al momento della compilazione del form. La informiamo del fatto che i dati che conferirà volontariamente tramite il form verranno tramutati in una email che eventualmente potrà essere conservata all'interno del sistema di ricezione di e-mail utilizzato dal titolare del sito.
Potrai cancellare i tuoi post inviando una tua mail all'indirizzo esvaso@gmail.com
Iscrivendoti alla NEWSLETTER riceverai le novità del sito e i nuovi post - Potrai cancellarti direttamente all'url www.esvaso.it/newsletter.php



Cancellazione POST

Se desideri cancellare e gestire i tuoi post clicca qui ed accedi alla tua area riservata.
Se non utilizzi piu' la mail con cui hai scritto il post che vuoi eliminare contattaci e cercheremo di aiutarti: esvaso@gmail.com