Chi arriva e chi parte

Disavventure fotografiche, ma a lieto fine
Fino a qualche settimana fa ero incazzato come una biscia, il motivo semplicissimo, mi era caduta a terra la mia nuova macchina fotografica, praticamente il regalo di Natale. Come si sa la sfiga è sempre con gli occhi aperti e la Legge di Murphy sempre in agguato, infatti la macchina era caduta sull'unico "fazzoletto nero d'asfalto", proprio davanti alla "Casa dalle finestre rosse" nel centro di Anzola, tutto il resto era praticamente imbiancato. Sfiga totale!

Dopo qualche giorno l'ho portata mestamente al centro assistenza SONY, dove non potevano che confermarmi i miei presagi: "Ehh sì, è morta stecchita". Il rimedio era uno solo, inviarla al centro di riparazione europeo, quindi in Polonia. Tempo previsto per l'intervento: entro il 28 febbraio e la prima cosa che ho pensato è stata: "Addio foto della vacanza e arrivederci foto di carnevale".
Invece no, oggi ho ricevuto un SMS incredibile quanto imprevisto: "La sua SONY è disponibile al ritiro presso il centro assistenza di Parma". Fantastici, rigorosi, zelanti!

E così, con il suo arrivo improvviso, il carnevale è salvo, ma soprattutto anche i ricordi che porterò dalla vacanza!
Ahh dimenticavo... io parto, a prestooooooo!


0 Commenti

Commenta

Somma e invia : 6 + 1 =
Accetto Non accetto


Resta aggiornato

Post simili

Lino, la leva calcistica del '68

Un altro affettuoso ricordo dedicato a Lino Barozzi, bedoniese da 75 anni

Gods & Princesses

Borgo Val di Taro ospita la mostra della fotografa internazionale Dina Goldstein

C'era una volta a New York

"Mordere" la grande mela è come svegliarsi dopo un sogno

Un viaggio trionfale

Nel 1936 venne realizzata e poi recapita a Piacenza una statua della Madonna di San Marco, un episodio tanto curioso quanto storico

L'anima araba di Malta e Gozo

Le isole Calipsee: fisicamente europee ma dal sapor mediorientale

Il giorno dopo la nevicata

Sul passo Santa Donna, tra la Valle del Taro e quella del Ceno