post commenti
  • Black Or White

    Se nè andato un altro asso della musica. Michael Jackson o quello che rimaneva di quell'uomo nato cinquant'anni fa. Deterrà certamente, oltre ai vari record di vendite, l'unicità di essere nato nero e morto bianco.
    La notizia l'ho appresa questa mattina da Corriere.it e la prima cosa che mi è venuta in mente, la stessa che ho poi riportato su FB, è stata: 'fondamentalmente eri un coglione, ma hai fatto della grande musica'.
    Ricordo benissimo la prima volta che ascoltai 'Don't stop til you get enough'. Era il 1979, a Las Vegas, già di spalle a Fausto Moglia per sgolosare il mixer e i due piatti del DJ. Quella canzone era tratta dal suo primo album da solista: 'Of The Wall'. Fu immediatamente un vero successo ma nulla in confronto a 'Thriller', quando uscì nel 1982.
    Ora spero solamente che lo lascino riposare in pace, almeno lì, e che nessuno escogiti la solita leggenda che Jackson non è morto, un pò come successe ad Elvis Presley, per sostenere che se la spassi vivo e vegeto nella sua Neverland, l'isola del suo emulo Peter Pan. Di lui voglio conservare solo un ricordo e sarà quello di ascoltarmi la sua musica, magari pensando a quello che è stato, ma solo musicalmente parlando (anche se sono convinto della sua estraneità a quanto gli è stato addebitato, essendo lui, a mio parere, solo una gallina dalle uova d'oro da poter spennare). Anzi lo faccio subito, con quella che ritengo sia la sua più bella canzone: 'Heal the world'.

0 Commenti

 

Commenta

Accetto Non accetto
Scrivi la somma e invia: 8 + 11 =
Resta aggiornato


Cancellazione POST

Se desideri cancellare e gestire i tuoi post clicca qui ed accedi alla tua area riservata.
Se non utilizzi piu' la mail con cui hai scritto il post che vuoi eliminare contattaci e cercheremo di aiutarti: esvaso@gmail.com