post commenti
  • Da Borgotaro a Bertorella

    Lattine di Coca e birra, bottiglie in plastica d’acqua minerale… “ma proprio tante”, cartoni della pizza, pacchetti di sigarette, confezioni di Mentos e poi ancora custodie di CD, ombrelli, sacchetti di patatine e biscotti. "Madonna quanta roba”.
    No, non è una lista per una raccolta equosolidale, bensì il materiale abbandonato lungo la vecchia strada che congiunge Borgotaro a Bertorella.
    Questo tratto misura solo quattro chilometri, ma c’è una concentrazione di rifiuti inconcepibile, tutti gettati dai finestrini delle macchine in corsa, ma la maggior concentrazione è di bottiglie d’acqua da mezzo litro, sono davvero centinaia.
    Il colmo lo si raggiunge constatando che esistono ancora persone che buttano le borse di plastica con l’immondizia domestica nella cunetta… nel 2011, nel terzo millennio. La colpa non è nemmeno per la mancanza dei cassonetti, infatti sono sistemati nei pressi delle case abitate.
    Eh sì, nonostante non ci sia la “scusante”, i "sacchetti del rudo" abbandonati sono diversi, almeno quelli che si vedono, molti rotolano in basso, sparendo nei cespugli, in particolar modo nel tratto tra il bivio Groppere e la Ghina.
    E poi, tra tutta questa mercanzia, poteva mancare il televisore, la bombola del gas e una batteria d'auto? Certo che no!

7 Commenti

  • Michele porcari

    11/02/2011

    caro GG come non essere in sintonia con te, e' uno schifo quel tratto di strada e come ciclista amante e rispettoso dell'ambiente mi vergogno per quei "colleghi" che gettano ogni ben di Dio per strada.

  • Gigi Cavalli

    11/02/2011

    Michele, ti ringrazio per questa autocritica di categoria, anche se non ti riguarda personalmente.

    Una soluzione, rivolta alle due Amministrazioni Comunali, potrebbe essere quella di posizionare ai due estremi della strada due ampi cestini aperti (senza coperchio e a maglia in modo da non trattenere l'acqua piovana) per far sì che chiunque passa in auto, moto o in bicicletta li possa lanciare senza bisogno di scendere dal proprio mezzo, apponendo ovviamente un cartello dove si invita all'uso specifico e non per il deposito dei rifiuti urbani.
    Lo so, sono un sognatore, ma tentare non nuoce...

  • Fausto

    11/02/2011

    Come pedone mi vergogno dei miei colleghi... però devo anche ammettere che tutto sommato a livello di cartacce, dopo la segnalazione della Giovanna, la pensavo molto peggio... tenendo presente che ora si nota veramente tutto, appena cresce un pò di verde invece viene nascosto bene...

    Però concordo che sia questo il momento in cui si possono fare gli interventi in maniera più semplice.

    Anche con il decespugliatore se passi ora vedi molto meglio e fai meno fatica... ma si sa che non sempre siamo per la soluzione più semplice. CI PIACE VINCERE DIFFICILE.

    Bella l'idea di Gigi, ma so già come finirebbe... un tiro al piattello di gente senza mira.

    E' un pò come nei CESSI (è un termine che deriva dal latino, lo abbiamo reso noi volgare) pubblici io mi sono sempre chiesto come mai sia così difficile beccare il centro... per farla fuori la devi fare ad occhi chiusi e senza aver guardato prima... oppure farlo apposta eppure la regola è che viene fatta fuori.

    Però non sarebbe male dai come idea, almeno provarci. Non penso costi così tanto.

  • Ruggero

    11/02/2011

    Ritornando ai vecchi film di Fantozzi ecco la scena adatta:

    Rag. FILINI: " Ragioniere Fantozzi mi dice la differenza tra ciclisti idioti e ciclisti intelligenti?? Se la sa?? "
    Rag. FANTOZZI : " Dunque ragioniere aspetti un attimo...diceteci...volevo dire...dicesi ciclista idiota quello che getta di tutto a bordo strada dal biodegradabile alla plastica per non fermarsi dai cassonetti a perdere tempo e scendere dalla bici!"
    "Dicesi invece ciclista intelligente quello che la sua spazzatura personale se la porta a casa, la tiene nelle tasche posteriori della maglietta...e che per bere usa una borraccia che e' riutilizzabile e logicamente la tiene sulla bici!"
    Rag. FILINI: " Bravo Rag. Fantozzi, quello che lei dice è esatto!! E questo vale anche per i pedoni?? "
    Rag. FANTOZZI: " Certo e poi loro sono agevolati perche' vanno piu' piano e possono beccare piu' facilmente un cassonetto aperto dei rifiuti senza perdere tanto tempo e liberarsi dei pesi in piu' ".
    Rag. FILINI: " Cavolo Rag. Fantozzi ma se c'è arrivato lei che, non si offenda, che non è molto furbo, come fanno a non arrivarci quelli che frequentano la strada di cui parla Gigi Cavalli su Esvaso?? Boh??

  • Michela

    12/02/2011

    Ciao GG,
    purtroppo con quanto rammarico devo prendere atto e dare ragione alle tue parole ....
    Io che da sempre amo poter passseggiare x le strade ed i sentieri di questa bellissima zona, mi rendo conto che l'inciviltà delle persone e di alcuni abitanti del posto stà distruggendo tutto.
    Associo allla strada cui fai riferimento tu, anche quella che da isola ( passando x pieve di campi) porta a Bertorella; quella che dalle piane di Carniglia passa x Pometo ed arriva al Groppo; il pezzo di sterrato che ci conduce sul monte Pelpi....
    Che dire infine del mio tratto preferito, quello che da Roncole, passando x il bosco (circa 40 min di strada sterrata a piedi) ci porta sul monte Segalino sopra a Montarsiccio...
    quello che x me è sempre stato un piccolo paradiso.. Un panorama spettacolare, dove ci si può immergere in qualsiasi momento in un silenzio assoluto, in colori spettacolari ed in profumi che solo la natura è in grado di regalarci...
    In questo luogo da qualche tempo ha iniziato a materializzarsi come x incanto ogni sorta di immondizia.
    Quanta tristezza e quanta malinconia nel vedere questi scempi..
    come si può essere tanto ottusi da non riuscire a capire cosa stiamo distruggendo?

  • ALESSANDRO MOGLIA

    13/02/2011

    Vi leggo sempre, complimenti per il lavoro che state svolgendo, stavolta mi sento in dovere di esprimere un parere, non voglio essere polemico, ma vorrei esporre un mio commento (da piccolo cacciatore) partecipando all'attività venatoria che oltre ad essere hobby (abbastanza costoso) ed attività fortemente criticata dai mass-media mi è capitato che durante le battute di caccia (consentite dalle vigenti leggi in materia) ho potuto constatare che percorrendo vari sentieri nelle ns. vallate, come già da voi segnalato, mi è capitato di raccogliere ogni genere di rifiuto (ovviamente non ingombrante) ed unirlo a ciò che resta della mia frugale merenda, per poi inserirlo negli appositi cassonetti differenziati.
    Chi lascia in giro questi spiacevoli segnali, sicuramente non rispetta il prossimo, e sopratutto l'ambiente. Quindi ragazzi continuiamo a "combattere" per salvaguardare l'ambiente in cui viviamo. Non cerchiamo sempre i colpevoli ( potrebbero essere cacciatori o gli "avversari" ambientalisti o sportivi! )
    Sono convinto che c'è spazio per tutti, l'importante è credere nelle potenzialità del ns. territorio (Attività inerenti al turismo, caccia - pesca - ambiente - ristorazione - sport -ecc.)
    Scusate questo mio piccolo sfogo. ma ho apprezzato questi vs. commenti a salvaguardia delle ns. valli, che purtroppo si stanno spegnendo e spopolando. Non sprechiamo le ns. poche energie a disposizione per cercare i colpevoli di tutto ciò, d'altronde chi avvierà fabbriche nuove in zona? Ognuno di noi cerchi di spingere (nei limiti delle proprie possibilità) attività mirate ad attirare gente.
    Le ns. vallate che non hanno niente da invidiare a famosissime località alpine, unitamente allo spirito che caratterizza noi "montanari" devono coinvolgere in un unico organo (Pro Loco?) tutti coloro che in qualche modo credono e lavorano, anche gratuitamente (non dimentichiamo l'indispensabile lavoro delle Associazioni di Volontariato), per salvaguardare il benessere della zona.

  • Remo Ponzini

    14/02/2011

    Complimenti Alessandro,
    ci hai dato una preziosa lezione di come si dovrebbero comportare tutti i cittadini.
    Dobbiamo fare da contraltare agli incivili, ai barbari che infestano il nostro territorio.
    Se proviamo una lattina, un bicchiere o altro abbandonato chiniamoci a raccoglierlo e premuriamoci di inserirlo negli appositi contenitori.

    Non vedo altre soluzioni.
    Grazie e ciao.

 

Commenta

Accetto Non accetto
Scrivi la somma e invia: 9 + 3 =
Resta aggiornato


Cancellazione POST

Se desideri cancellare e gestire i tuoi post clicca qui ed accedi alla tua area riservata.
Se non utilizzi piu' la mail con cui hai scritto il post che vuoi eliminare contattaci e cercheremo di aiutarti: esvaso@gmail.com