A finire l'estate a Montevacà

L'estate è finita. Oggi è il secondo giorno d'autunno. Lo scenario è quello di sempre: l'acqua delle piscine è "calma piatta"; gli ombrelloni sono chiusi in loro stessi; le candele che rallegrano la notte sono spente; sedie e tavolini ritornano dentro al bar; le musiche che hanno fatto da sottofondo per tutta l'estate si smorzano.
In questo periodo vengono alla mente quelle canzoni nostalgiche scritte qualche anno fa dai Righeira o Ruggeri. Non mi rimane quindi che rispolverare "immagini rubate" a qualche serata estiva: una grigliata o una cena in compagnia, magari ci sosterrà nel compito di consegnare l'estate nelle mani dell'autunno e poi dell'inverno.
Nonostante la "riesumazione" di alcuni momenti che vedrete qui sotto, uno di quei due ritornelli che mi riecheggia in testa è: "alberghi chiusi, manifesti già sbiaditi di pubblicità, macchine tracciano solchi su strade dove la pioggia d'estate non cade...".

Una serata a Montevacà...



0 Commenti

Commenta

Somma e invia : 9 + 10 =
Accetto Non accetto


Resta aggiornato