post commenti
  • Qui dobbiamo andare oltre

    È giunto il momento di chiedersi a cosa serve un blog. Nel 99% dei casi a nulla, se non a condividere con altri pensieri, stati d’animo o immagini, ma alla fine della fiera è un passatempo solo per chi lo scrive.
    Detto questo ribalterò la funzione del blog, con questo post potremmo dare un senso alle nostre azioni, la possibilità di fare la differenza, un contributo importante per cambiare l’Italia.

    Dalla rete sta emergendo la necessità di dare un significato al voto, specialmente dopo i dubbi sulla governabilità futura.
    Non sono dell’idea che l'ingovernabilità a tutti i costi sia la strada giusta. Voglio che il mio voto sia utile, che serva a migliorare il paese, ed è per questo che l’Italia intera si sta già muovendo per far sentire la propria voce, i propri propositi.
    In poche ore ha preso piede una petizione popolare attraverso il sito “Change.org”, la più grande piattaforma di petizioni “On line”, dove si chiede a Beppe Grillo e al Movimento 5 Stelle di accordarsi con il PD e portare a buon fine almeno i punti che entrambi condividono. Sarebbe già un bel passo avanti.

    Sono temi importanti, riforme tanto agognate e mai attuate: “Nuova legge elettorale, una legge contro la precarietà e l’istituzione del reddito di cittadinanza, conflitto d'interessi, la riforma del Parlamento, l’eliminazione dei loro privilegi, l’ineleggibilità dei condannati, la cancellazione dei rimborsi elettorali”, oltre che ad impedire una qualsiasi ipotesi di alleanza tra PD e PDL.
    Tutto è partito da una ragazza di 24 anni, Viola Tesi, che ha lanciato la petizione attraverso una sua lettera, il testo lo troverete nel link in basso. Anche noi dobbiamo, anzi possiamo fare la differenza, per mezzo della rete l’Italia sta cambiando “Abbiamo fatto 30, facciamo 31”.

    Se credi che la soluzione qui prospettata sia una via d’uscita utile per il Paese ti chiedo di firmare, proprio come ho fatto io e altre decine di migliaia di persone in poche ore.
    Si parla tanto e spesso di rivoluzione, questo è senz’altro un mezzo civile per farla.

    P.s.
    Il mio pensiero su Bersani, il primo dopo i risultati elettorali, è quello che dovrebbe lasciare la guida del partito, almeno questa sarebbe la logica, la coerenza, non essendo stata persona capace di aggregare e di intravedere le diverse opportunità in campo: sfacelo della destra, umore dei suoi elettori e sottovalutazione del Movimento 5 Stelle. Una persona "normale", nell'ammettere che ha fallito, lascierebbe spazio ad altri.

45 Commenti

  • Marco Biasotti

    27/02/2013

    Già firmato, volevo segnalartelo... ma come sempre sei stato più veloce.

  • Fiorella

    27/02/2013

    Già fatto Gigi, dal pomeriggio. Grazie

  • Brontolo Nè

    27/02/2013

    No! Io ho letto parola per parola, poi ci ho pensato su, dopo mi sono rifatto tutte le varie ipotesi, indi mi sono riletto le cose da fare subito e ho detto si, sono giuste e sono il minimo sindacale da fare subito ed a me non me ne importa nulla chi le fa se vengono fatte!
    Dunque... nome cognome, e-mail e cap! fatto con cognizione di causa, è cosa buona e giusta!
    Stefano

  • Marino Manfredi

    27/02/2013

    Se posso esprimere la mia opinione, la speranza di grillo è proprio quella che pd e pdl facciano un accordo, lui starebbe all'opposizione e sarebbe vecchio contro nuovo, poi, una volta tornati alle urne gli darebbe la spallata finale, specialmente al pd.
    personalmente spero che il figlio del meccanico non faccia la follia di fare il governissimo col berlusca, in questo casi si suiciderebbe da solo, nessuno che si dica minimamente di sinistra, io per primo, tollererebbe questa ennesima porcata e grillo si mangerebbe il pd.
    il più duro a morire è sempre il giaguaro, ma toccherà anche a lui, prima o poi il potere tornerà al popolo e forse ci sarà ancora un pochino di speranza e non dovremo più subire l'oligarchia della casta e i vari berlusca e baffino che si spartiscono l'italia, uno alle feste e l'altro a guidare la barca alla faccia della povera gente.

  • Paolo Muratori

    27/02/2013

    Con piacere ho firmato e ho fatto firmare Donatella

  • Sonia G.

    27/02/2013

    Grazie alla newsletter mi ha permesso di conoscere l'iniziativa

  • Piero

    27/02/2013

    Gli attivisti, i grillini, quelli di sempre, i comitati, dicono no e sarà no ad ogni accordo con il partito dei morti che parlano. Ci sono poche petizioni da fare. Il PD deve andare a casa tutto il pd!!! La prossima volta a chi pensa al Movimento come una cosa da accordi, una cosa da politica del vecchio sistema è meglio che dia il voto a gargamella!
    M5S. Tutti a casaa!! siete circondati!!

  • Paolo

    27/02/2013

    Ho firmato anch'io, sono curioso di vedere se questa forma di democrazia diretta servirà a qualcosa...

  • Lina Piscina

    27/02/2013

    Meno male che ci sei tu… fatto, grazie !!!

  • ValeBD

    27/02/2013

    Firmato anche io !!! grande Viola!

  • Nicola

    27/02/2013

    Lo facciamo il cambiamento o rimandiamo? Rivotare tra sei mesi ?
    Troviamo l'accordo, si può fare

  • Fausto

    27/02/2013

    Spiacente, prima pretendo un atto di responsabilità da parte del perdente.

    Ho sempre detto che è ora di assumersi le proprie responsabilità, anche quelle politiche.

    Bersani e la sua corrente mostrino un gesto di coerenza.

    Facciano un passo indietro.

    Io i bonus a favore del PD li ho finiti. Il responso delle urne deve essere rispettato.

    Se voglio aprire un giusto e responsabile dialogo con le altre parti politiche Bersani si deve dimettere.

    Quelli hanno avuto 20 anni per fare le riforme che si propongono ora.

    Fino a quando al punto UNO non ci sarà una presa di coscienza interna al PD (dimissioni di Bersani) personalmente non appoggerò nessuna iniziativa.

    Il mio mandato elettorale recitava chiaro, i politicanti di professione devono andare a fare dell'altro, ho votato la SIGNORA MARIA.

    Bersani ha la maggioranza di un tappo di birra... problemi suoi, si allei con dei politicanti di professione, Il giaguaro aspetta solo che gli si tenda la manina.

    Nel PD c'è gente che usa la testa, ma gli hanno tarpato le ali. Perciò il primo passo che determini una comprensione della necessità di cambiamento sono le Dimissioni della vecchia classe politica.

    Parlo per me, ovviamente.

    Sono tutte proposte che la vecchia classe politica non accetterà mai, significherebbe farsi fuori da soli, perciò lodevole iniziativa ma si sta parlando del sesso degli angeli.

    Ci vuole un segno tangibile della volontà di cambiare ed il primo e più veloce segno sono le dimissioni di Bersani.

    Qualcuno ha avuto il coraggio di ammetterlo è nato un nuovo modo di affrontare la politica, io ho dato mandato pochi giorni ai miei eletti, ed ora, dopo un quarto d'ora pretendo di indicargli la via?

    Per quanto mi riguarda hanno carta bianca e supporto incondizionato.

    Ci vogliono atti concreti: Dimissioni, Restituzione delle somme indebitamente percepite (contro la volontà popolare) dei RIMBORSI AI PARTITI.

    Fatto quello, ne parliamo.

    Sorry

  • Valmozzola

    28/02/2013

    Gia firmato, un nuovo Savonarole non serve (l'ultimo e finito male).

  • Valmozzola

    28/02/2013

    Ma tu Fausto, se comincia a piovere, ti butti nel lago per non essere bagnato?

  • Marco Biasotti

    28/02/2013

    Vi dico come finirà dopo qualche incarico fallito.....Bersani dimissionario incarico a Renzi (previa nomina a senatore a vita).
    È l'unica via d'uscita che riesco a vedere.... fantapolitica!

  • Max

    28/02/2013

    Condivido pienamente quanto detto da Fausto.

    Pretendo un po' di serietà e di rispetto da chi lo ha predicato per tutta la campagna elettorale.

    max

  • Giuseppe

    28/02/2013

    Se il Partito è arrivato a Viola....... allora ha ragione Grillo "sono circondati".Credo che le richieste di petizione "sparse"in giro siano la conferma della disperazione della segreteria che deve assolutamente andare a casa.L'Italia vive questo momento politico per merito del nocciolo duro della base e di tutte le pecore,ora divenute belanti che hanno fatto una scelta di "non rinnovamento".Non firmo,è l'ultima possibilità che ho per "perderli di vista".Il futuro,a differenza di altri partiti esiste già.Un saluto a tutti.

  • Paolino

    28/02/2013

    Noi, se lo siamo, siamo solo dei sostenitori. Se vogliamo votare (io posso, avendo aderito con documenti), dobbiamo entrare nel movimento e partecipare al meetup di zona, sulla rete, almeno.
    Questo tipo di pressione pseudo democratica, che la petizione propone, non può sostituirsi ai meccanismi del movimento. Le class action contro il movimento sono sbagliate, provocano una tensione inutile e riducono il valore delle persone che sono state elette.
    Non siamo diventati tutti politici.
    Cominciamo a essere cittadini di prima classe, a metterci la faccia e a fare pulizia nel nostro piccolo, e, a chi vuole fare politica in alto, c'è una porta aperta finalmente, senza il bisogno di fare carriera decennale pestando i piedi agli altri.

    E' probabile che la testuggine si disfi davanti a prove di coerenza forte, come il voto di fiducia, perchè siamo poveri mortali. Il dubbio ci rende persone.
    A mio parere, c'è solo da rispettare un silenzio, una attesa per un programma politico onesto, la riscossa di questo popolo, indipendente dal destino dei vinti.
    Quello che chiede il movimento è di sistemare le cose nel proprio ambito, seguendo un programma articolato, lineare e condiviso:

    http://www.beppegrillo.it/iniziative/movimentocinquestelle/Programma-Movimento-5-Stelle.pdf

    Non credo che ci sia spazio per urlare a questa gente cosa deve fare in parlamento, ci penseranno da soli.

    Paolino

  • Giorgia

    28/02/2013

    La mia è stata la 80.937

  • Fausto

    28/02/2013

    Sinceramente, Valmozzola, Fausto ha mille difetti ma tra questi non possono essere annoverati:

    A) incapacità di anticipare gli accadimenti basandosi su dati di fatto quotidiani, ti invito a verificare quando sono "Impazzito" ed ho iniziato a denunciare un sistema economico che stava andando in dissesto... ma hai voglia di parlare... che fino a quando non ti entrano le portafogli va tutto bene....

    b) capisco che possa sembrare strano, ma sono tutt'altro che onnisciente. La mia è una battaglia volta proprio a dimostrare che i super scienziati locali e nazionali, basano, la maggior parte delle volte le proprie convinzioni sui messaggi letti nei Baci Perugina. Per raggiungere tale risultato devi controbattere ad ogni singola cazzata che fanno passare per oro colato. Il rischio, anzi la certezza, è di passare per sotuttino a tua volta. PACE...

    Fatte queste debite premesse, molto umilmente, riconosco il valore di quelle persone che si sono attivate, ottenendo dei risultati concreti per dare vita ad una cosa che non c'è mai stata.

    Ora c'è, ESISTE.

    Il PD di Bersani a conti fatti conta come il partito di Monti. Se consideri i voti del PD e li dividi per 2, visto che la parola d'ordine dei Renziani che sono un pò meno del 50%, era tutti a casa...

    Ovvio che cerchi una legittimazione "Politica" bada bene non REALE... bhe... io non glie la do firmando nessuna petizione, ed in parlamento sposo la linea scelta dai NUOVI PARLAMENTARI.

    Si presentino le proposte e si votino volta per volta, per farlo non serve nessuna petizione fatta da nessuno.

    I NUOVI PARLAMENTARI ESISTONO, HANNO UN MANDATO, VEDANO LORO.

    A me tanto basta per farmi da parte, tornare a fare il mio mestiere e finirla di rompere i coglioni a tutti.

    Modestamente mi fido della Signora Maria (che comunque è rappresentata da donne, laureati e ragazzi preparati).

    Se si vuole un appoggio politico credo sia necessario un passo indietro politico BERSANI SI DEVE DIMETTERE.

    ...e con questa concludo veramente... ma non vi rendete conto che anche questa è una mossuccia colorata? Mi spiegate perchè quella comunione di intenti vi garba nel merito, ma se la stessa fosse proposta al giaguaro ... VI FAREBBE VENIRE L'ORTICARIA? come disse una volta Gigi ;)

    Ma li avete letti i punti? lo sapete che se approvano il punto sul QUORUM sui REFERENDUM si esce dall'EUROPA, si cambia la Costituzione ecc... Ma pensate davvero che a loro vada bene? e a Voi?

    Comunque anche oggi si lavora e guardo il quotidiano, lascio i massimi sistemi agli eletti.

    Ciao

  • Dario

    28/02/2013

    Caro Gigi,
    io ho fatto la petizione nella convinzione che il buon senso debba prevalere.
    Non sono per il “tanto peggio, tanto meglio”, anche perché la drammaticità del momento e la globalizzazione degli interessi in gioco, non ce lo consentono.

  • Claudio Agazzi

    28/02/2013

    Se davvero vogliamo andare oltre:

    - Rispettiamo chi vince. Sia che si chiami Bersani, Grillo O!!! Berlusconi. Il non rispetto e l'utilizzo di mezzi e mezzucci per denigrare, distruggere, sopratutto all'estero, l'immagine dell'avversario ha portato in gran parte a questo.

    - Smettiamo di leccare il culo al politico di turno.

    - Smettiamo di chiedere piaceri per assumere figli, mogli, parenti in genere

    - Votiamo liberamente (come abbiamo fatto questa volta) senza partito preso o senza tifo fazioso.

    - Smettiamo di difendere questa magistratura che lapalissianamente, in parte, ma rumorosamente, usa il proprio potere e/o impiega anni per dare giustizia a chi la merita.

    Per provare a iniziare nuovamente non si poteva che passare per Grillo. Ne sono convinto. Non penso siano per questo capiaci. Non lo penso neppure per Renzi. A Firenze non ho visto cose fantastiche ma almeno era un modo diverso di parlare, di comunicare, di rispettare l'avversario.

    Viviamo nel paese più bello del mondo. Tutti ce lo invidiano. Avevamo un sistema che funzionava ma stava andando in corto circuito. E' arrivato il più ignorante degli ignoranti e in un anno ci ha fatto morire.

    Sono a Londra in questi giorni e non faccio altro che sentire di persone, aziende che chiedono come fare per trasferirsi qui.

    Mi sono fatto fare un po' di formazione e vi assicuro che ieri stavo piangendo, commosso, da come viene trattato un lavoratore qui, che sia dipendente o che sia azienda. Con rispetto, tutela e diritto.

    Un rimborso IVA PAGATO in tre giorni!!!!! Rileggere per favore.

    Quindi quando avrete smesso di usare parole come NANO, PUTTANIERE e vi sarete concentrati sui veri malanni dell'Italia forse inizieremo a progredire.

    Claudio Agazzi

  • Gigi Cavalli

    28/02/2013

    Rileggendo il mio e i vostri interventi mi sono reso conto che avevo tralasciato il mio pensiero in merito a Bersani, ho sempre parlato di PD e di un accordo auspicabile con questo partito.
    La mia valutazione su Bersani la snocciolo subito, la prima dopo i risultati elettorali, ed è quella che dovrebbe lasciare la guida del partito, almeno questa sarebbe la logica, la coerenza, non essendo stata persona capace di aggregare e di intravedere le diverse opportunità in campo: sfacelo della destra, umore dei suoi elettori e sottovalutazione del Movimento 5 Stelle.
    Una persona "normale", nell'ammettere che ha fallito, lascierebbe spazio ad altri.

  • Paolo Veronelli

    28/02/2013

    Perchè la rete amplifica le verità e le falsità, e non sempre abbiamo la prontezza di distinguere prima del click, e siamo assetati di espressione, e abbiamo fretta di cambiare e paura di morire.
    Spariamoci nelle orecchie della buona musica, invece.

    Http://www.byoblu.com/post/2013/02/28/Fiducia-Whats-fiducia.aspx

    paolino

  • Piero

    28/02/2013

    Accertato che il web fa girare grandi verità quanto bufale, il Movimento è nato per eliminare i partiti. Contro il PD che è il nemico numero uno. La base è con Grillo, non si da fiducia a Bersani ! Ma si scherza? Altrimenti verrebbe meno la fisionomia del Movimento. Ma se proprio vogliono il cambiamento si dovranno allineare con le volontà del M5S. Cioè la restituzione dei compensi della campagna elettorale, la riduzione a 2.500€ al mese per ogni parlamentere ecc. ecc.
    Ma siamo matti!! È il Movimento che ha vinto e voi pd perdenti dovrete semmai sostenere un governo M5S!

  • Marco Franchi

    28/02/2013

    Rimango sempre stupito dalle posizioni ideologiche che ancora qui qualcuno seprime. E' stupefacente come gli elettori di sinistra vorrebbero sfruttare questa occasione per coinvolgere grillo e finalmente saldare i conti con berlusconi. Questa vostra intrasingenza è quella che fa sopravvivere berlusconi ed è per qusto motivo che milioni di italiani TAPPANDOSI IL NASO votano ancora berlusconi.
    La sinistra italiana non è ancora prontA a governare qusto paese. In questo momento storico si deve decidere, non si puà più giocare, fregare, accrodarci o fottere qualcuno (Grillo in questo caso). Non sono i partiti che si devono accordare! sono gli italiani che devono decidere se vogliono ancora gli inciuci (grillo - pd) o se vogliono assumersi le responsabilita di fare un governo di grande coalizione. Gli elettori di sinistra sconfitti da questa tornata elettorale vorrebbero consolarsi aspettandosi da grillo la soluzione.
    La sinistra la grande opportunità di vincere le elezioni gli è stata concessa quando alle primarie invece di votare un comunista intransigente come bersani poteva scegliere un moderato come renzi. Ma i partecipanti alle primarie non lo hanno voluto! Ecco chi sono i veri perdenti di quste elezioni!!! Quegli elettori comunisti che nascondendosi dietro la maschera del PD non hanno voluto il cambiamento dimostrando ancora una volta la loro vera indole !! Dimostando ancora una volta di non esere pronti per governare qusto nostro paese!
    Il fenomeno grillo cari compagni vi riserverà ancora grandi sorprese.....!!!!!
    (io alla camera ho votato grillo)

  • Pier

    28/02/2013


    ma prima di sottoscrivere una petizione a caxxo avete visto che è Viola Tesi?
    sapete quante volte è stato contato lo stesso firmatario in una petizione offerta da questo stesso sito? Oltre 700!! ditemi, ci credete o saltate giu dal pero?

  • Giuseppe

    28/02/2013

    Travaglio sta spiegando in questo momento in tv perchè non salverà Bersani è talmente chiaro che vi consiglio di andarvelo a sentire ..... ma subito

  • Piero Rizzi Bianchi

    01/03/2013

    Sai cosa ti dico, Gigi?
    Che fa un effetto paradossale (se non proprio ridicolo) il veder scrivere di coraggiosi rinnovamenti, di onestà, di assunzioni di responsabilità da parte di persone -ultimamente, la netta maggioranza- che a malapena si firmano con il nome o che si nascondono dietro pseudonimi...
    Tra l'altro, questo malcostume espone al rischio -davvero spiacevole- di confusione, nel caso di omonimie, come STO VERIFICANDO A MIE SPESE, con ben due intervenuti che portano il mio stesso nome! Ragazzi, ma lo sapete perché sono nati i cognomi? Appunto per poter IDENTIFICARE le persone con lo stesso nome di battesimo!
    Prima di voler migliorare il PD, l'Italietta e l'intero Mondo Globalizzato che vi piace tanto, vediamo se si riesce ad estirpare questo malcostume omertoso da un "blog" che di fatto, mi pare, veicola quasi esclusivamente le vostre idee.
    Allora, Gigi? Il problema può essere affrontato e risolto, o ci vorrà un "governo tecnico"? :)

  • Brontolo Nè

    01/03/2013

    Gigi ! ciao e buon giorno!
    Abbiamo messo la firma sulla richiesta di Viola Tesi ?
    Siiiiiii????
    Certo che si ! ci è parsa cosa buona e giusta !
    Ed allora ?
    Viola Tesi sconfessata da Grillo . Non la riconosce come del M5S perché non completamente assoggettata a lui e perché consiglia a lui, come altri 100.000 e più in un sol giorno, di obbligare il PD a compiere scelte che paiono ovvie ed urgenti a tutti.
    NO ! Anche qua ascoltare il popolo non è cosa da fare, mannaggia...
    Viola Tesi non è del M5S ? E' una infiltrata ? Da dove proviene ? Mai nessuno l'aveva sentita?
    E CHI SE NE FREGA! SE SON COSE GIUSTE SONO GIUSTE ANCHE SE LE AVESSE DETTE UN INFILTRATO DEL PDL O DEL PD.
    E' no! Il popolo non solo non viene ascoltato, ma viene assolutamente sconfessato, dicono che quei 100.000 che hanno firmato non siano del M5S, mi ricorda tanto le primarie del PD che non potevano votare quelli che... (non ripeto la storia , la sai).
    Bene ... ho capito !
    E certamente hai capito anche tu

  • Fausto

    01/03/2013

    Il limite.

    Ma io mi domando e mi chiedo... senza arrivare alla stupenda proposta di Claudio, La Dittatura Illuminata, lo si vuole capire che anche nella più ampia democrazia deve essere apposto un limite?

    Questo limite serve perchè se avessimo 7-10 milioni di teste da dover ascoltare, non ci sarebbe la possibilità di fare un passo.

    Funziona così... un movimento fa una proposta, se questa proposta lo aggrada il singolo cede temporaneamente la propria rappresentanza nelle mani di quel movimento. Si chiama banalmente MANDATO.

    Chi ha votato per il 5 Stelle ha dato mandato ai rappresentanti di compiere scelte in nome e per conto proprio, cercando, nel limite del possibile di attenersi agli impegni programmatici presi ed essendo coerenti con esse.

    Chi ha dato il mandato DEVE mettersi nelle mani di quelli e se ora non ha fiducia... è tardi, ci avrebbe dovuto pensare prima.

    L'unica cosa che vedo è che 100.000 soggetti, forse qualcuno anche del 5 stelle, si è espresso indicando una via quando nemmeno i propri rappresentanti si sono insediati in Parlamento.

    Allora dite la verità, avete scherzato? Avete dato un voto a casaccio?

    Cazzo non si tratta di ascoltare il popolo... qui si tratta prima che il popolo ascolti chi ha eletto 3 giorni prima...

    Brontolone ti copio e incollo un commento fatto da un sostenitore di questa petizione:

    "Sì ma innanzitutto devono votare la fiducia per estromettere il Pdl, a questo punto si procede per gradi iniziando dalla legge elettorale e continuando con i punti sui quali c'è comune accordo (taglio pensioni d'oro, riduzione stipendi parlamentari, reddito minimo garantito, legge anti-corruzione) per poi ai primi malumori tornare senza problemi al voto".

    Ricordo a tutti quanti che chi ha votato per il 5 Stelle o lo ha fatto per ridere oppure ha consapevolmente dato mandato di portare avanti determinate scelte di cambiamento.

    E se entri nel merito della proposta puoi capire che si tratta di una puttanata fuori dal normale... e ammette che non l'avete letta dai...

    ------------

    1. Una nuova legge elettorale;
    2. Una legge contro la precarietà e l’istituzione del reddito di cittadinanza;
    3. La riforma del Parlamento, l’eliminazione dei loro privilegi, l’ineleggibilità dei condannati;
    4. La cancellazione dei rimborsi elettorali;
    5. L’abolizione della legge Gasparri e una norma sul conflitto d’interessi;
    6. Una legge anticorruzione che colpisca anche il voto di scambio; e l’istituzione di uno strumento di controllo sulla ricchezza dei rappresentanti del popolo (il “politometro”);
    7. Il ripristino dei fondi tagliati alla Sanità e alla Scuola;
    8. L’istituzione del referendum propositivo senza quorum;
    9. L’accesso gratuito alla Rete;
    10. La non pignorabilità della prima casa.

    Lo so, non sono tutte le cose che il M5S vorrebbe realizzare. Sono alcune, quelle che mi sembrano più urgenti e realizzabili in tempi brevi.

    ------------

    Alla luce di una velocissima anlisi...

    1) Non è stata modificata in 20 anni ora trovare un accordo sembra URGENTE E REALIZZABILE IN TEMPI BREVI.
    2) Reddito di cittadinanza URGENTE E REALIZZABILE IN TEMPI BREVI
    3) Eliminazione priviliegi ecc. URGENTE E REALIZZABILE IN TEMPI BREVI
    4) Eliminazione rimborsi NON LO HANNO FATTO FINO ALLA SETTIMANA SCORSA ORA E' URGENTE E REALIZZABILE IN TEMPI BREVI
    5) Gasparri URGENTE E REALIZZABILE IN TEMPI BREVI (peccato che il PD non l'abbia fatta nemmeno quando era al governo)
    7) Politometro URGENTE E REALIZZABILE IN TEMPI BREVI
    8) Referendum senza quorum (con questo prendi la Costituzione fai un bel fagottino e poi ci dai fuoco) URGENTE E REALIZZABILE IN TEMPI BREVI
    9) Accesso gratuito alla rete per tutti URGENTE E REALIZZABILE IN TEMPI BREVI (chiedi ad Anzola come la vedono...)
    10) Fattibile ma in tempi lunghissimi.

    DAI DITE CHE AVETE FIRMATO, COSì COME AVETE VOTATO IL 5 STELLE E POI AMMETTETE CHE AVETE SCHERZATO....

    Scusate se sono antipatico, ma sono aperto a cambiare idea, convincetemi.
    Ciao
    Fausto

  • Remo Ponzini

    01/03/2013

    Caro Fausto, hai fatto una esposizione che mi convince. Secondo me ci stanno anche le petizioni perche' sono una forma di democrazia ma chi le sottoscrive NON deve pretendere che siano accolte. Il motivo e' semplice. A fronte di una richiesta di 100mila ci puo' essere 1milione di persone che la pensano diversamente. La situazione che si presenta e' estremamente complessa e mi sa che il Presidente Napolitano, in scadenza di mandato, per risolverla dovra' fare quello che non ha fatto il Papa . Restare in carica sino alla fine dei suoi giorni.

  • (Nome) Ruggero (Cognome) Raggi

    01/03/2013

    Sig. Piero Rizzi Bianchi,
    volevo farLe una domanda, senza per carità nessuna polemica personale, anche perchè non la conosco!!

    Spero intanto che entrambi possiamo condividere un pensiero comune ovvero che i grandi sconfitti di questa elezione 2013 sono tutti i partiti politici da destra (che non ha trasecolato!) a sinistra (che non ha straripato!)......solo che mi sembra di scorgere qualche problemuccio in più per la Lega... il voto di protesta si è spostato su Grillo e questo è ancora più chiaro in Veneto dove Zaia, Tosi e company sono piuttosto agitati per non dire alterati!!!

    Io sono lontano anni luce dal pensiero di un elettore PD ma fossi in Lei starei più accorto a dire che la Lega si è salvata perchè in caso di ulteriori votazioni ci sarebbero altre conferme che anche lo storico elettore leghista è incavolato e comincerebbe a vedere le "stelline" come unica possibilità di pulizia generale, in quel di Padova o Treviso la vedo difficile che ci si affidi alle famose "scope" del lombardo Maroni!!!

    Ho sempre guardato con ammirazione alle indubbie capacità di amministrare di alcuni sindaci leghisti..... solo che stavolta c'è un onda molto forte che sta crescendo trasversalmente...... Lei la vedo ancora molto convinto..... io ho già infilato gli stivali per l'acqua alta e indossato l'impermeabile per non bagnarmi più del necessario!!!
    Cordialità.

  • Claudio Agazzi

    01/03/2013

    Buongiorno

    Ma ancora qui a seguire capronescamente uno stimolo digitale?

    Non ho neppure guardato il sito della petizione ma solo l'idea mi fa sorridere. Senza un VERO sistema di registrazione e certificazione i numeri espressi sono insignificanti, nulli, devianti.

    Vi ricordate la votazione della nostra brava navigatrice solitaria di Alpe? Una presa per i fondelli.

    Continuiamo a farci ammaliare da emozioni momentanee digitali quando la vita vera e' fatta di caldo atroce, sudore, freddo, fame, malattia, piacere fisico, sorriso, pianto.

    Il web e' indispensabile ma va usato non subito.

    Ps
    Piero ha ragione. Iniziamo noi dichiarando chi siamo.

    Ciao
    Claudio Agazzi

  • Gilio

    01/03/2013

    L'altro giorno il leeder dei socialdemocratici tedeschi ha fatto apprezzamenti su Grillo e Berlusconi e immediatamente Napolitano ha preso posizione per difendere giustamente la dignità del popolo italiano e di quei 17 milioni circa di italiani che li hanno votati, Grillo sembra aver gradito.

    Bene vorrei possibilmente fare qualche domanda e vorrei che qualche analista mi rispondesse:
    visto che io faccio parte di quei 8.642.700 elettori che hanno votato Bersani e più precisamente " il morto che cammina" devo essere considerato di rango inferiore o no?
    Tutti quanti dobbiamo essere considerati dementi, collusi, mafiosi, comunisti o no?
    Abbiamo pari dignità rispetto agli elettori di M5s o no?
    Guardandomi in giro oggi sembra che gli elettori modello siano quelli appartenenti ai 8.688.545 che hanno votato Grillo e che hanno la presunzione di poter considerare gli altri degli infermi di mente.. se è così lo si dica... perchè anche a urne chiuse qui si continua a voler mandare a casa chi comunque è stato eletto... è così o no?

    Gli eletti in Parlamento hanno tutti la stessa dignità oppure ci sono quelli con un marchio speciale che si possono permettere di continuare ad insultarne altri?
    Chiunque voti ed esprime un proprio consenso con le elezioni ha il diritto di essere rispettato nelle proprie opinioni o può essere calpestato a piacimento nella sua dignità come se fosse mafioso, colluso e sostenitore della casta ad ogni costo?

    Addirittura tirando le somme sembra che la colpa di sto casino sia tutta in quei 3.200.000 comunisti che sono andati a votare per le primarie del PD e gli altri 44.000.000 vittime innocenti, arrivando a scrivere che la sinsitra non è pronta per governare ma se vinceva (eccolo un altro che fa le previsioni del tempo alla sera per il giorno passato) Renzi allora in tre mesi la sinistra oltre a vincere sapeva improvvisamente governare.

    Sono completamente d'accordo con Fausto abbiamo dato una delega 5 gg fa adesso aspetto di vedere che soluzioni sono in grado di trovare..... ma fintanto che non si mettono dignitosamente alla pari prendendo coscienza del ruolo che hanno e cosa rappresentano non accenderanno nemmeno un minimo di speranza.....

  • PK

    01/03/2013

    Gilio: "io faccio parte di quei 8.642.700 elettori che hanno votato Bersani e più precisamente " il morto che cammina" devo essere considerato di rango inferiore o no?"

    Forse le sfugge una cosa, se l'osservazione viene fatta tra italiani ci può stare, ma se il mangiaKrauti, figlio della culona ci critica, anzi ci dileggia, permetti che è lecito il giramento di armelle.

  • Gilio

    01/03/2013

    Allora PK se è così e se vogliamo, tanto per rendere meglio l'idea, sostituire gli insulti con un calcio nel sedere e portarla a livello locale, mi viene da dire che se lo prendi da uno che abita al Ponte Scodellino ti girano molto di più le armelle che se lo prendi da uno che risiede in via Nazionale..... se è così, buono a sapersi......

  • PK

    01/03/2013

    Sig. Gilio, si calmi, non è la stessa cosa.

    Certo 20 anni a godere degli insulti stranieri al Cavaliere (ergo a tutti gli italiani che l'hanno votato) e adesso vi tocca star zitti... come si diceva ai tempi di Guareschi... "compagni contrordine!"

  • Titta Savio

    02/03/2013

    Caro Gigi,
    anzitutto il tuo blog non serve solo a te ma è una profonda e a volte amena finestra su fatti locali e nazionali e pensa che io che non sono di Bedonia, a volte mi riscopro a parteggiare per l'una o l'altra iniziativa e a vivere i vostri eventi attraverso i tuoi occhi! Quindi obbiettivo raggiunto, direi. :)
    Poi vale tutto e niente, se vogliamo. Uno ha scritto che avere molti amici su fb equivale ad essere miliardari al Monopoli e quello sì che non serve a nulla!
    Del resto, rispetto anche alla Rete che è riuscita a creare un partito dal nulla. Chapeau anche se non ho votato il M5S ma sono rimasta fedele alla Lega e al progetto della macroregione.

    Detto questo, mi permetto la mia su questa proposta che rispetto di firmare la petizione ma che non condivido.
    Non condivido per vari motivi qui già molto ben descritti da Remo Ponzini, da Claudio Agazzi e dal Sig. Fausto. Aggiungerei che le votazioni si sono già svolte e che quindi non cerco un'altra forma di suffragio. Esistono degli eletti, come già scritto da Claudio, delegati anche da me (anche se avrei sperato in un numero maggiore!) e che hanno il compito, pagati anche da me, di lavorare per il Paese. Ci sono stati dei vincitori che personalmente non approvo ma questa è la democrazia, bellezza e mi adeguo. Di conseguenza penso che chi ha vinto debba fare lo sforzo (capisco sovrumano) di guidare. Gli altri all'opposizione. E' sempre stato così, mi sembrano regole semplici e democratiche.

    Esprimo infine una perplessità sul M5S al quale va il merito di aver dato voce a chi non ce l'aveva ma che adesso mi inquieta nei modi e nei toni. Mi fa paura sentire sempre e ovunque frasi minacciose che conducono sempre alla stessa meta: o si fa come diciamo noi, altrimenti rompiamo tutto. E' il primo partito attualmente ma non ha vinto le elezioni. O con noi o additato come ladro e mistificatore.
    Io non sono nessuna di queste cose e come me molti anche se abbiamo votato qualcun altro.
    Grazie per lo spazio e che Dio ci aiuti tutti.

  • Remo Ponzini

    03/03/2013

    Ciao Titta,

    In tanti anni di ciacole è capitato sovente che i nostri pensieri politici divergessero. Ci accomunava l'avversione verso tutto quello che odorava di comunismo ma tu, da praticante attiva, avevi scelto di abbracciare gli ideali leghisti che tuttora coltivi e persegui con il tuo amico Tosi. Anche in questa tornata elettorale tu, dopo aver smaltito le scorie bossiane, hai confermato la tua fede mentre io, da assenteista convinto, mi sono convertito mettendomi a frinire con il Grillo che fa cri-cri.

    A dire il vero il mio primo pensiero era caduto sul variopinto-variegato Oscar Giannino ma, dopo le sue escursioni sui falsi titoli accademici, capii che quel fragile movimento, che si reggeva sulla persona di riferimento, si stava dissolvendo. Non è stata una scelta facile per me. Anzi decisi il giorno precedente il voto ma non mi pentii affatto.

    Per quanto ovvio, se tu fossi stata in lista dalle nostre parti, avrei saltato anche tre fossi pur di votarti considerando l'amicizia e la stima che ci lega da tempo. Non mi piacciono gli attaccamenti smodati ai partiti dettati esclusivamente da ciechi ideologismi, perchè ho maturato l'idea (era ora vista l'età) che il voto debba essere "pro tempore".

    Scimmiottando la TV prima della pubblicità ti dico: resta con noi.
    Ciao e vedi di farti sentire più spesso.

  • Titta Savio

    04/03/2013

    Caro, caro e ancora caro Remo,
    ciao!
    Che piacere scriverci qui e parlarci. E questo grazie a Gigi che trovo essere un editore straordinario. Questo blog è meglio di un giornale, desta interesse, fa ridere, fa pensare, fa impensierire, fa ricordare.

    Grazie Capitano di borsiana memoria, per il tuo attestato di stima che mi prendo a piene mani, sopratutto in un momento per me di riflessione, scaturito non solo dalle recenti consultazioni ma sopratutto da un insieme di cose accadute all'interno della mia sezione, del mio partito, del mio comune.
    E così sei finito a frinire!!!!! sai che lo immaginavo? sì, perchè tu sei un uomo aperto, lucido e intelligentissimo e sempre propenso a guardare oltre.
    Hai ragione, non bisogna rimanere ancorati ad un partito solo perchè se ne possiede la tessera, la mia di militante, peraltro. Le idee si possono cambiare, a partire dal presupposto che tutto è sempre in movimento e tutto va sempre rimesso in discussione.

    Ti confesso che quando Giannino venne a Verona, andai ad ascoltarlo e mi piacque. Lo ascoltavo alla radio ancora da tempi non sospetti e mi aveva profondamente colpito la sua denuncia, insieme al Dr. Barisoni, degli impreditori suicidi quando quasi nessuno se ne occupava. Certo, la sua buccia di banana è stata grave, al momento imperdonabile per chi parlava ogni giorno di onestà e trasparenza.
    Non lo avrei votato comqunue ma lui ha avuto il merito, insieme al tuo cri-cri, di dimostrare che qualcos'altro è possibile.

    La Lega purtroppo non se ne è accorta o meglio, sapeva, dopo gli scandali che ci hanno travolti, quale sarebbe stata la nostra fine per questa tornata. Lombardia a parte dove Maroni è stato egregio e ancora una volta ha confermato che la differenza la fanno gli uomini forti della loro tenacia e onestà. Tosi è stato molto attaccato per il flop veronese e veneto ma io gli sono ancora fedele, se non altro per quella sua nuova ed entusiasmante idea della macroregione. Senza nulla togliere ad altre regioni, credo profondamente in questa fascia padana e pedemontana che potrebbe amministrarsi e progredire ancora, ricominciare. Nulla vieta ad altre macroregioni di fare lo stesso.
    Credo che questo sia l'unico futuro possibile, la più grande innovazione, l'autentica svolta. Ecco il perchè resto ancorata alla Lega e lavorerò ancora per il movimento anche se in certe situazioni montefortiane non è stato meritocratico e anzi si è dimostrato un tantino maschilista.

    In merito a Grillo, sono attonita davanti a questa loro testardaggine nel dire che non votano la fiducia, così per partito preso. Oggi ho sentito una loro rappresentante dire, esprimendosi per monosillabi, che andranno in Parlamneto e vorranno leggere tutto, controllare tutto, dando l'impressione che i bravi e gli onesti siano soltanto loro.Non mi sembra un bell'atteggiamento. Io starei attenta a queste forme di comunicazione che rischiano di irritare gli elettori.

    Aggiungo che non comprendo come il PD non possa prendere in considerazione il governo con il PDL, per il tanto decantato bene di tutti gli italiani.
    Bersani dimostra invece che ancora una volta prevale il sentimento personale sulla causa nazionale. Una volta eletti, i parlamentari non dovrebbero interloquire con gli altri parlamentari, sullo stesso piano, senza giudicare, additare, offendere, distruggere? sono stati mandati da noi, sono i nostri rappresentanti, tutti loro.
    Non ho parole davanti a questi atteggiamenti, a queste prove di prepotenza, gli uni sugli altri. e intanto le imprese e le famiglie vanno a picco. Quando la schiena dell'asino sarà rotta, chi e che cosa governerannO?
    Ti abbraccio, con l'affetto di sempre.

  • Piero Rizzi Bianchi

    11/03/2013

    Caro Ruggero (bel nome medioevale),
    attribuisco alla distorsione "da web" il fatto che tu dica di non conoscermi; ma poiché alla realtà virtuale preferisco quella senza aggettivi, alla mia prossima venuta a Bedonia capiterò nella tua farmacia, come ho fatto decine di volte nel negozio di calzature per scambiare due piacevoli battute con il tuo caro babbo, che ricordo come persona intelligente.
    Che un Raggi si lasci impressionare da queste "maree" aranciognole, mi fa... specie! :)
    Sì, io sono ANCORA molto convinto (lo stesso avverbio già usato dal Cacchioli nella discussione precedente! mah...). Guardate che non esistono futuri preconfezionati in un senso determinato, esiste la realtà e l'impegno per indirizzarla. La Lega in queste elezioni, appunto, ha saldato i conti con i propri indubbi errori, Maroni si è coraggiosamente giocato il tutto per tutto, ma ora ha in mano il bandolo della matassa: io sono fiducioso, e con quest'animo attendo le difficili prove che certissimamente arriveranno. Gli stivali servono sì, ma non solo per l'acqua alta...
    Ricambio le cordialità.

  • Nome (Ruggero) Cognome (Raggi)

    12/03/2013

    Gent.ssimo Piero Rizzi Bianchi,

    Ebbene si, ammetto che il mio nome sembra avere le origini da Lei descritte o forse normanne.

    Io però, che sono un sognatore, me lo ricordo nel famoso Orlando Furioso, dove Ruggiero (con la "i") era personaggio secondario che però svolazzava su un Ippogrifo mentre era poi il protagonista ad essere avvolto dalla pazzia!!

    Sig. Piero mi sembra davvero rimasto ai dialoghi con mio padre, il tempo però viaggia veloce e Lei "erroneamente" o "volutamente" fa riferimento al colore arancione di Pisapia di qualche mese fa ma qui è già storia politica colorata diversamente.

    Venga pure a discutere, la porta è aperta, solo non inizi con una battuta modello: " Missione compiuta" perchè subito Le chiederei cosa ne sarebbe stato di Maroni, segretario a tempo della "nuova" Lega, se l'uomo del marketing non fosse andato da Santoro a fare lo show con la seggiola di Travaglio o non avesse fatto la promessa sull'IMU??
    Le chiedo anche di lasciare perdere l'idea dell'ampolla perchè tanto a prendere l'acqua potremmo arrivare al massimo fino al Taro ma di certo non fino al Po!!!!
    Ecco solo in questi due casi potrei cominciare a pensare che abbia perso la Sua indubbia e frizzante intelligenza, per fare la fine dell'Orlando di Ariosto......non si preoccupi che subito cederei l'Ippogrifo ad Astolfo per farle riprendere il senno perduto come nel famoso poema!!

    Serve altro per catturare l'elettore moderno, caro Piero, la politica odierna non sembra più esserne capace, inutile ostinarsi ad andare in televisione a promettere di abbassare le tasse o ridurre i parlamentari, o togliere i privilegi....non ci crede più nemmeno mia nonna.....ed infatti me ne sono guardato bene di portarla a votare quando ho capito che non avrebbe fatto la crocetta dove le avevo indicato....in verità penso che neanche mio fratello lo abbia fatto!!!

    Le confido che di sicuro la Sinistra ha i suoi problemi ma anche la Destra, con la scenetta del "Piccolo Coro dell'Antoniano" davanti al Tribunale di Milano, intonando uno stonatissimo Inno di Mameli, mi ha dato da pensare male e mi sta facendo barcollare inesorabilmente verso il M5S.

    Cordialmente La saluto.

  • Piero Rizzi Bianchi

    13/03/2013

    Caspita, è vero: la "missione" di Maroni non è certo compiuta: siamo proprio all'inizio, invece!
    Chiedo umilmente scusa per aver sbagliato colore: ma mi riesce difficile distinguere lo stile del Movimento Grillino da un tardo-sessantottismo sfilacciato in salsa informatica...
    "Il tempo che viaggia veloce", "la politica odierna", "l'elettore moderno", mi dispiace, ma non mi impressionano: e se la coerenza oramai può far sembrare "matti", pace ai sassi, perché personalmente invece mi fa sentire a posto.
    Esiste la realtà di oggi, che è figlia della realtà di ieri: con questa dovrà fare i i conti anche quell'uomo di spettacolo, anzi quell'autentico "showman" di professione che è Beppe Grillo. La Lega avrà fatto vagonate di errori (più di stile che di sostanza), ma li ha pagati, e il suo progetto è fondato sulla realtà storica e culturale. Tutto qui.
    Non solo Berlusconi, ma tutto è oggi "marketing": vogliam parlare del "Monte dei Pascoli Felici"? e allora, teniamoci il male minore!
    Invoco infine un po' più di rispetto per fratelli e soprattutto nonne.


  • Ruggero

    13/03/2013

    Mah..... ti dirò Piero che ti lascio passare la definizione del Movimento (o Associazione che dir si voglia), di Grillo, maggiormente ripiegato ai moti sessantottini....ma solo per il momento!!!
    Ho però l'impressione che in caso di naufragio anticipato del Transatlantico di Montecitorio, che salpa d'altronde con falle coperte di pezzi in legno ammuffito e sembra muoversi da subito verso acque agitate...... la canna da pesca usata dal Beppe nazionale a prua ed a poppa della nave sbandata di dritta...... di certo si muoverà agevolmente sia a sinistra e sia destra.....
    Qui non si tratta poi di discutere di coerenza o meno, o di forme di pazzia, ma si tratta di fare le riforme e i cambiamenti che l'italiano vuole e di cui il paese necessita.

    Ad oggi 13 marzo 2013, la coerenza può pagare se dietro porta con se FATTI concreti anzichè frasi ad effetto per titoli da prime pagine.... chi comincia a togliersi parte dello stipendio in eccesso può colpire nel segno con un ottima operazione da "marketing strategico", dato che il portafoglio dall'operaio all'imprenditore.... piange miseramente!!!
    Se per Te la riforma necessaria è invece la "macro-regione del Nord" di cui parla Maroni, ti dico, e ti confermo, che l'elettore più che "moderno" è "stanco" sia nella "forma" che nella "sostanza" di queste idee che non sono a passo col tempo sia "veloce" che "simil-bradipo".... vedi risultati elettorali 2013.

    Piero ti ho dato del "tu" spero che questo non sia da te letto come una mancanza di rispetto al pari di quella che avrei elargito a mia nonna e mio fratello?? Fai delle interpretazioni sempre un pò personali dei miei interventi....
    Saluti.

 

Commenta

Accetto Non accetto
Scrivi la somma e invia: 12 + 5 =
Resta aggiornato


Cancellazione POST

Se desideri cancellare e gestire i tuoi post clicca qui ed accedi alla tua area riservata.
Se non utilizzi piu' la mail con cui hai scritto il post che vuoi eliminare contattaci e cercheremo di aiutarti: esvaso@gmail.com