post commenti
  • Miss Jazz Letizia Brugnoli

    Per capire la vera essenza di un disco c’è un solo sistema… ascoltarlo, tante volte. In questi giorni l’ho fatto con "Through our Life", il primo lavoro discografico di "Miss Jazz" Letizia Brugnoli e devo ammettere che ne è uscita una gran bella raccolta: nove brani "Evergreen" e quattro inediti composti da lei e Bob Sansuini, tra cui "So sorry" che è veramente degno di nota.
    La passione di Letizia per la musica nasce precocemente, quando bambina si metteva le scarpe con il tacco della mamma, il rossetto sulle labbra e già immaginava di cantare su un palco, poco importava se il suo pubblico era solo la nonna Origa, la band il mangiacassette e per microfono il manico della scopa... era "La Tartaruga" di Lauzi il suo cavallo di battaglia. Ora che è cresciuta è da considerarsi a tutti gli effetti una "Professional", da diversi anni canta in vari gruppi e accompagna musicisti di tutto rispetto.
    Ascoltando la voce di Letizia, gli arrangiamenti di Roberto Sansuini, il sax di Marco Ferri e la chitarra di Claudio Tuma, mi sono ritrovato dentro alla musicalità di un bellissimo programma radiofonico notturno: Montecarlo Nights, la qualità dei brani che viene proposta ogni notte va oltre gli orizzonti musicali convenzionali, una musica ricca di spunti, sonorità e atmosfere, rivolta a tutti per mezzo di emozioni autentiche, esattamente come le qualità di "Through our Life". Ascoltare per credere.

6 Commenti

  • Sandro

    04/07/2014

    A conferma che buon sangue non mente

  • Remo Ponzini

    04/07/2014

    Mentre scrivo queste due righe sto riascoltando questa splendida canzone jazz riadattata ed arrangiata per Letizia dal maestro Sansuini. Essendo un amante di questa musica è stato un piacere per i miei timpani e me la sono assaporata appieno. Più l'ascolto e più mi piace e queste sono le migliori congratulazioni che posso fare a questa ragazza ed ai suo collaboratori. Mi era giunta notizia delle sue performance da mio figlio Filippo che le fu amico sin dai tempi del liceo.

    Presumo che tutto nasca quasi per scherzo o per caso; magari coltivando un certo interesse per un genere particolare. Prima ascoltando i grandi interpreti e poi cercando di emularli captandone le qualità artistiche. Sinchè arriva il giorno che, dopo aver provato e riprovato in privato, si registra il primo video per mostrarlo agli amici. Naturalmente dietro a questa ricostruzione molto semplicistica occorre molta applicazione, doti naturali e capacità artistiche in abbondanza.

    Direi che Letizia, dopo anni di impegno e passione, ha raggiunto un livello qualitativo davvero eccelso. Ha collaboratori validissimi (ottimi il sax e la chitarra) e mi dicono che si esibisca spesso con jazzisti di gran valore. Mi sembra giusto che ESVASO le abbia dedicato questo splendido servizio nomandola e fregiandola " Miss Jazz LETIZIA BRUGNOLI ".
    In bocca al lupo.

  • NDM

    04/07/2014

    Brava sister!
    ti faccio un grosso in bocca al lupo! Non vedo l'ora di vederti e sentire il cd (che qualcuno ha già... !!!) intanto mi accontento delle anteprime.

    Un abbraccio forte a presto

  • Cabelor

    05/07/2014

    Me la ricordo quando da bambina girava per casa con le scarpe con i tacchi della mamma.Certo che da allora ne hai fatta di strada, con o senza tacchi.Brava Letizia!

  • Leti

    06/07/2014

    Grazie a tutti :-) ...ma cabelor chi sei?

  • Trilussa

    08/07/2014

    Il jazz, un universo di emozioni autentiche e sorprendenti. Un universo musicale dove amo perdermi e che non finirò mai di esplorare, scoprendone sempre nuovi punto di vista. Miss Letizia è stata una di queste e ora la terrò presente.

 

Commenta

Accetto Non accetto
Scrivi la somma e invia: 1 + 3 =
Resta aggiornato


Cancellazione POST

Se desideri cancellare e gestire i tuoi post clicca qui ed accedi alla tua area riservata.
Se non utilizzi piu' la mail con cui hai scritto il post che vuoi eliminare contattaci e cercheremo di aiutarti: esvaso@gmail.com