L'Aja - Olanda

post commenti

L'Aja - 11 aprile 2010

L'Olanda in "tre dimensioni"... ovvero il "Panorama di Mesdag"

Questa volta, oltre ad Utrecht, ho visitato altre cittadine, arrivando così fino al Mare del Nord. Bellisimi gli antichi mulini a vento di Kinderdijk, malinconiche le sabbiose spiagge dell’Aja e, nonostante un ritardo stagionale di tre settimane, le emozionanti distese di fiori nei dintorni di Schiphol, ma ciò che più mi ha emozionato è stata la visione di un’opera d’arte unica al mondo.
Il “quadro” si trova al museo “Panorama Mesdag” dell’Aja, luogo dedicato al pittore olandese Hendrik Willem Mesdag. Mai visto una cosa simile prima d’ora, non la dimenticherò poiché emozionante, unica e stupefacente.
Si tratta di un dipinto circolare, realizzato nel 1881, con una circonferenza di 120 metri ed alto 14, praticamente è una tela avente una superficie di 1680 mq. Dal punto di osservazione, una torretta soprelevata, posta al centro della sala, si crea un’illusione che inganna l’osservatore. Un piano di terreno sabbioso, posto tra la torretta e la tela, rende l'illusione di trovarsi su una vera duna ad osservare un panorama a 360° e in tre dimensioni.
Nulla è lasciato al caso, dalla luce del sole, accecante sul mare e debole alle spalle, dagli oggetti sparsi sulla spiaggia che creano un’inverosimile realtà, ai rumori di sottofondo come onde, uccelli, vento. Si ha veramente l’impressione di essere seduti su una vera duna di sabbia intenti a osservare un panorama con vista sul mare, sulle spiagge e sul villaggio di Scheveningen, così come apparivano nel 1881. Un effettivo salto nel passato.
Quando sono entrato, sbucando dalla torretta, guardandomi attorno, ho avuto la stessa sensazione di osservare un panorama risalente ad oltre un secolo fa, proprio come se avessi fatto capolino dentro ad un’altra dimensione del tempo. È un effetto 3D stupefacente, solo che è stato ideato nell’800.