Francia - Corsica

post commenti

Giugno 2008 - Porto Vecchio, Pigna, Bonifacio, Corte, Ile Rousse, Calvi, Patrimonio.

Nel mio immaginario, ma non so il perchè, credo per sentito dire, avevo un'errata concezione della Corsica, ovvero: strade tortuose, tutte curve e piene di buche; spiagge sassose e poco curate; gente scontrosa e indisponente; dove si mangia da cani e per finire: 'cara come il sangue'.

Ora che l'ho visitata in lungo e in largo mi chiedo da dove e perchè nascano certe leggende. Sì, l'idea di una Corsica come l'avevo immaginata prima di visitarla, rientra tra le classiche leggende metropolitane. Le strade sono dritte e ben curate, talvolta ci sono dei rettilinei di 10/15 chilometri, nessuna buca e carreggiate larghissime; le spiagge sono belle, in prevalenza di sabbia fine e bianca; gli abitanti, oltre a parlare bene l'italiano (questo accade più al sud), vedono di buon occhio gli italiani, anzi se c'è un pò d'indisposizione è verso la Francia per la vecchia questione dell'indipendenza; dopodichè si mangia (e si beve) benissimo perchè la cucina corsa è un insieme di gusti e profumi che racchiudono le tradizioni sarde, genovesi e francesi; per quanto riguarda poi i prezzi non credo siano tanto diversi da un qualsiasi Paese europeo.

Mi ha fatto piacere visitarla, conoscerla, ascoltare il simpatico dialetto corso, in sostanza è 'genovese' con una leggera cadenza portoghese; assaggiare l'ottimo vino 'Patrimonio', prodotto al nord in un piccolo paese, Patrimonio appunto, dove sembra di essere in una località del Monferrato anzichè su di un'isola; apprezzare i gustosi menù proposti dai caratteristici ristoranti (qui devo ringraziare Giacomo e Claudio per le loro 'dritte'), tra questi 'La Fonderie' a Solenzara e 'Casa della Musica' nel minuscolo borgo di Pigna, un vero insieme di suggestioni; le notti nell'indimenticabile locale 'Le Patio' a Porto Vecchio, dove si ascolta una favolosa musica Lounge tenendo tra le mani un 'Mojito' fatto da persone competenti e per finire splendide giornate grazie al bellissimo locale sulla spiaggia di San Cipriano 'Le Tiki - Chez Marco': comoda accoglienza per mezzo di un bell'arredamento esotico e rilassante, rallegrata dalla musica del 'Buddha Bar' e con un servizio di cucina degna del miglior ristorante.
Bè, è stata una gran bella, quanto inaspettata, vacanza!