Lettera aperta a Gabriele Ferrari

Il Consigliere Regionale ha scelto di non ricandidarsi
Caro Gabriele,
sei il primo politico a cui dedico particolare attenzione, anzi mi correggo, a cui scrivo per dimostrare stima.
Oggi ho saputo che hai rinunciato alla corsa per le elezioni regionali, ecco il motivo per cui sono qui, no, non sarà per convincerti, ci mancherebbe, avrai avuto i tuoi buoni motivi, però concedimi ugualmente di continuare a dimostrarti la mia stima.

Ora ti dico perché ne sono dispiaciuto, il motivo è semplicissimo… sei una persona che merita fiducia e te lo dico pur non essendo di sinistra, ma questo non toglie la mia riconoscenza per quanto hai costruito, giorno dopo giorno, da Consigliere Regionale, un ruolo che ti sei conquistato con i voti delle persone e non per mezzo delle solite nomine di partito. Votare te non era solo votare PD.

La tua efficacia l’abbiamo percepita quotidianamente attraverso la pubblicazione on-line della tua attività di Consigliere, per mezzo del sostegno al mondo del volontariato, ma ho avuto anche modo di conoscerla personalmente, frequentandoti nei vari incontri dedicati alla nostra montagna, nei progetti destinati al riscatto dell’Appennino e nell’organizzazione di eventi, soprattutto all’estero, mirati a far conoscere le peculiarità del nostro bellissimo territorio.

Sei una persona concreta, che dice “Pane al pane e vino al vino”, senza tanti proclami, senza tante promesse buttate nel vento e senza il tanto conosciuto tornaconto, ecco spiegato il vero motivo del mio dispiacere, quello di non vederti proseguire nel tuo secondo mandato.

Con profonda gratitudine, spero di reincontrati e presto.


7 Commenti
  1. Gilio

    Gabriele non ci siamo....... non puoi pensare di abbandonare, tu in regione ci sei andato con i consensi non con i listini ed a chi ti ha dato quel consenso hai sempre dato puntuali informazioni su quella che è stata la tua attività e quella della giunta e del consiglio regionale. Non credo che sia tu a dover temere, ma quelli che vedono in questa tornata elettorale l'arena in cui giocare per potersi garantire qualche altro futuro ma non nell'interesse dei cittadini.
    La vita delle nostre comunità pur senza darlo a vedere è organizzata per buona parte da cittadini volenterosi e non dalle istituzioni, in alto spesso non se ne accorgono perchè lo fanno senza tornaconto, senza farsi tanta pubblicita, senza autoreferenziarsi ed anche senza avere una tessera in tasca.
    Credo che tu abbia le carte in regola per poter rappresentare questa parte di comunità che a loro volta portano l'esigenze di tante altre persone spesso non in grado di far sentire la propria voce, quindi non fare scherzi e cerca di non fare in modo che, come è già successo altre volte, ci sia il tempo sufficente per riuscire a perdere le elezioni.

  2. Mara Morini

    Per info più approfondite e dirette vedi il link a TV-Parma

  3. In'amiga

    Stimo Gabriele fin da quando portava i calzoni corti a Bedonia. Ne ho perso le tracce ma non per questo dimentico di sostenerlo, prima a Parma e poi in Regione. Una brava persona

  4. Via Cassio

    Una lettera che andra' di traverso a parecchi.. Sento gia' tossire per Borgotaro e Tarsogno

  5. Nadalini

    Caro Gabriele la notizia mi ha lasciato di stucco, un vero fulmine a ciel sereno. Spero vivamente che tu ci possa ripensare e che possa ritrovare la forza di continuare a far politica per tutti noi, (e siamo tanti), che ti abbiamo sostenuto. Se poi il motivo è riconducibile a screzi partitici: "non ti curar di loro ma guarda e passa..." alla fine quello che conta è la fiducia dei tuoi elettori che sicuramente non ti mancherà.

  6. Luigi

    Prima di lodarlo per il suo gesto aspettiamo di vedere cosa gli hanno promesso......

  7. Giorgio S.

    Bedoniesi: brava gente. Un saluto a Gabriele per un proseguimento di certa carriera

Commenta

Somma e invia : 11 + 5 =
Accetto Non accetto


Resta aggiornato

Post simili

Le biciclette di Giuliàn

Teresina mi racconta la storia della sua bottega e indirettamente quella di un paese

Jube domine benedicere

La tradizionale benedizione della case nel periodo pasquale è vissuta con evidente trasporto

Il passo indietro della Pro Loco

E' con l'inizio del carnevale bedoniese che il direttivo dell'associazione decide di lasciare dopo una meravigliosa esperienza durata sette anni

CioccolaTaro 2016

La "dolce" manifestazione è arrivata alla dodicesima edizione. Perchè non riverderne la formula?

Il canestrello della Domenica delle Palme

Antiche tradizioni bedoniesi che sopravvivono ancora oggi ma ormai in poche famiglie

La morosa friulana

Il racconto di un lungo viaggio a bordo di una Fiat 500, un avvenimento affascinante, appassionato e arduo, tanto da renderlo oggi quasi incredibile