post commenti
  • Le strade di ieri e le autostrade di oggi

    Non c’è nessun dubbio, una delle soluzioni per sviluppare un territorio montano è senz’altro Internet. La rete però non arriva ovunque, anzi più le zone sono remote e più aumentano le difficoltà ad avere un collegamento veloce, il motivo è semplice: gli operatori nazionali non intendono investire per via degli alti costi e di un ritorno dell’investimento a lungo termine, in poche parole non conviene investire in queste zone. Per ovviare a questo inconveniente si è pensato di istituire un progetto di proprietà pubblica, ma con la gestione affidata ad una società privata, ovvero creare la Banda Larga Wi-FI, per i meno tecnologici si tratta di un collegamento veloce ad internet senza fili. Nel caso che ci riguarda da vicino il Consorzio gestore del servizio è COM-UNICA ed ha sede a Borgotaro.

    Questo è stato il tema discusso a Bedonia sabato scorso, poiché questo servizio sarà ora disponibile anche nell’area del capoluogo bedoniese. Ci tengo a precisare che in questo momento la zona interessata all’intervento è già coperta dalla tradizionale linea ADSL, sarà però un’altra possibilità per le zone più periferiche, non raggiunte dalla linea via cavo, o per quegli utenti a cui risulta un collegamento congestionato.

    Dico la verità, mi sarebbe piaciuto ascoltare con più determinazione, attraverso i responsabili intervenuti, i tempi di copertura delle zone più decentrate, ad esempio l’alta Valtaro e l’alta Valceno, questa sì, sarebbe stata la vera notizia di rilievo. Voglio ritenerlo solo un primo passo verso la copertura di gran parte dei centri abitati montani, anche perché la necessità più ricorrente oggi non sono più le strade comunali bene asfaltate, bensì le infrastrutture informatiche, le vere autostrade dello sviluppo. Non c’è quindi dubbio alcuno che quest’opportunità messa a regime risulterebbe davvero oro colato per rilanciare un’economia locale già difficoltosa e per differenziare l’attività lavorativa futura.

    Una puntura di saggezza e perspicacia è stata poi rilasciata dall’intervento del bardigiano Andrea Pontremoli, invitato dall’Amministrazione Comunale come autorevole figura internazionale in campo informatico. Ascoltare l’attuale Amministratore Delegato di Dallara Automobili, nonché ex A.D. di IBM Italia, è sempre un vero piacere. Le idee sviscerate riguardano sempre l’economia locale e il suo rilancio attraverso i mezzi che possediamo, quindi mettendo mano all’ingegno, alla buona volontà e alla lungimiranza, ovviamente relazionandoli all’impiego del web.
    Sì, oltre ad ascoltarlo e compiacersi, bisognerebbe collaborare più attivamente con lui, anche perché persona disponibile e affezionata alle nostre valli, ma soprattutto senza i tanti sperimentati campanilismi.

0 Commenti

 

Commenta

Accetto Non accetto
Scrivi la somma e invia: 7 + 2 =
Resta aggiornato


Cancellazione POST

Se desideri cancellare e gestire i tuoi post clicca qui ed accedi alla tua area riservata.
Se non utilizzi piu' la mail con cui hai scritto il post che vuoi eliminare contattaci e cercheremo di aiutarti: esvaso@gmail.com