Sagra della Trota 1954-2004

50^ edizione della sagra e per l'occasione gemellata con la città di Camogli
Arrivati a questo punto è giusto parlare di una delle feste di paese più longeve dell’Appennino parmense: si tratta della Sagra della Trota, che si svolge la terza domenica d’agosto a Bedonia, e che quest’anno ha festeggiato il suo cinquantesimo anniversario.
La prima edizione, ideata da alcuni pescatori locali, risale al 1954 e l’effettiva paternità è da attribuire al compianto Carletto Biasotti.
L’edizione di quest’anno ha avuto un paio di simpatiche modifiche al protocollo: la durata di due giorni e l'arrivo  della padella più grande del mondo.

Questa variazione è stata possibile grazie al gemellaggio con la Pro-loco di Camogli (GE) che si è resa disponibile a prestare il suo grosso padellone e a friggere nella serata di sabato ben 800 kg di fritto misto, tutto pesce fresco proveniente dal mar Ligure. Questo fuori programma è stato colto con successo dai bedoniesi, le file alle casse raggiungevano i cinquanta metri e l’esaurimento delle ottocento razioni disponibili è avvenuto in un paio d’ore, ragion per cui l’intero staff è stato messo in ginocchio.

A questo punto è d’obbligo fornire qualche dato curioso sulla padella più grande del mondo: 4000 kg il peso; 4 metri il diametro e 8 metri la lunghezza con il manico; 800 kg la quantità di olio necessaria al funzionamento, tantè che l’iniziativa è sponsorizzata dall’azienda “Friol”; il suo spostamento necessita di un trasporto eccezionale, in questo caso offerto dall’azienda “Emiliana Trasporti”.
La manifestazione è poi proseguita come di consuetudine nella giornata di domenica con la canonica degustazione della trota fritta servita con la polenta calda di paiolo. Anche qui i numeri non sono stati da meno: 1.400 trote fritte e 600 quelle vendute a crudo e 50 kg di farina per la polenta.

Visti i grandi numeri di questa edizione la festa è stata resa possibile, oltre che dai ragazzi della Pro-loco, con l’aiuto delle associazioni bedoniesi: Cacciatori, Alpini, Ma-Ciapai, AVIS, Croce Rossa. A metà serata c’è poi stata la consegna di una decina di riconoscimenti. Il Sindaco Sergio Squeri ha donato un trofeo alle varie associazioni di volontariato che si sono rese disponibili, nonché ai ragazzi della pro-loco di Bedonia e di Camogli. Ma i colpi di scena non sono ancora finiti... Carlo Marciano, insieme ai pasticceri e panificatori di Bedonia, ha realizzato una torta di compleanno quadrata, i cui lati misuravano tre metri, il dolce è stato poi offerto a tutti presenti. La festa è proseguita fino a tarda ora in compagnia dell’Orchestra Paolo Bertoli.

Il ricavato di questa manifestazione è andato a favore del restauro della Chiesa Parrocchiale e l’ammontare devoluto, al netto delle spese, è stato di 10.000 Euro, una lodevole iniziativa vista l’entità della cifra. Adesso nell’aria c‘è già uno sdebitamento con la pro-loco di Camogli, vale a dire portare in Liguria le nostre trote di fiume o i funghi dei nostri boschi. Non resta che stare a vedere.

Le foto della giornata - di Gigi Cavalli



0 Commenti

Commenta

Somma e invia : 2 + 14 =
Accetto Non accetto


Resta aggiornato

Post simili

Verba volant, scripta manent

Amministrative 2009: lettera aperta ai prossimi candidati Sindaco di Bedonia

Trota & Polenta

Recensione estemporanea della celebre sagra bedoniese

In mostra la Sagra della Trota

La mostra fotografica di Gigi Cavalli sarà allestita per le vie di Bedonia e racconterà sessant'anni della sagra

Si riparte con la nuova Pro Loco

Costituita nei giorni scorsi la nuova associazone turistica Pro Bedonia

Sagra della Trota 1954-2004

50^ edizione della sagra e per l'occasione gemellata con la città di Camogli