Gli Elfi del Monte Penna

Quando incontri certe situazioni è quasi impossibile non pensare a loro, ai liguri
Vi siete mai chiesti perchè gli Elfi abbiano scelto di andare a vivere nei boschi?
Il bosco è un luogo magico, affascinante ed incantevole. E' un luogo incantato, prediletto dalle favole, unico per viverle. Lì tutto è possibile, eppure ci andiamo così poco, magari una volta l'anno per qualche pic-nic, dimenticandoci che il bosco va anche oltre alla radura, là dove si fa fitto e tutto prende forma, anche l'immaginario. Lì tutto può apparire e con la stessa rapidità scomparire.
Tutto questo l'ho colto 'sopra il sentiero di aghi di pino' che raggiunge la "Nave", che poi sale al Pennino, tra robusti faggi e incantevoli visioni, tra queste ne ho osservata anche un'altra, quasi al limite dell'incredibile, adottata da uno degli Elfi per preservare le gomme della sua auto. Ahh dimenticavo, l'Elfo con la Fiat Tipo aveva la targa GE.


4 Commenti
  1. fiascotti

    Uno così lo farei salire sul Pennino nudo a piedi scalzi.

  2. Davide

    Secondo me è un ingegnere della Pirelli!

  3. vita

    Non sarai un Elfo anche tu? Di quelli con l'occhio magico (la macchina fotografica!), capace di cogliere mille stranezze intorno a te?

  4. butterfly green

    ...e se semplicemente le frasche fossero state stanche di stare nel bosco ed avessero chiesto unpassaggio per guardare qualcosa più in là???...

Commenta

Somma e invia : 7 + 11 =
Accetto Non accetto


Resta aggiornato

Post simili

Il fenomeno Cinque Terre

La tua casa al mare, il sito di Immobiliare Valtaro, citato dal Finalcial Time

Susanne, Penelope e l'Atlantico

Un'impresa al limite umano: attraversare in barca a vela l'Atlantico e in solitaria

La stanza del testo

In alcune località dell'Alta Valtaro, quelle poste a confine con la Toscana e la Liguria, viene ancora utilizzata un'antica tecnica di cottura, quella con il testo

Il grande disastro del treno di Colton

Il 28 marzo 1907, in California, deragliò un treno provocando morti e feriti. Tra i passeggeri vi erano anche sei ragazzi di Bedonia, e questa è la loro storia

Al Ristorante

Il cameriere del ristorante da "U Giullan-na" di Riva Trigoso: "Siete emiliani? Vi racconto una barzelletta"

La "Ferrata" del Monte Penna

Sequestrato il sentiero attrezzato. Ora servirebbe un po? di buon senso per cercare una soluzione

Costantino "Pulcino"

È il racconto di un "personaggio" della Valceno bedoniese che ha vissuto una vita a suo modo

È diventata tutta rossa

L'effetto notato dal ristorante Campo di Ne "La Brinca"