Argomento: "Seminario"

Le leggende di Giannino

Due delle tante leggende composte da Giannino Agazzi

Qualcosa è cambiato

La tradizionale ricorrenza bedoniese della Madonna di San Marco non è più quella di un tempo. Perchè?

Istituto don Costa

L'Istituto San Marco è stato intitolato al "suo costruttore" mons. Renato Costa

"La passione di Cristo" secondo Arturo

Nella cripta della Basilica di San Marco di Bedonia è presente un dipinto murale realizzato da Arturo Curà... e non senza sorprese

La scuola di una volta

Un racconto per conoscere da vicino la realtà scolastica del nostro passato, ben diversa da oggi

La Madonna di San Marco: ieri e oggi

Le prime ricorrenze erano caratterizzate da tanta devozione e poco divertimento, un po' come sarà l'edizione di quest'anno

Da 80 anni svetta dal monte Penna

Celebrato l'anniversario della posa della statua a protezione delle valli del Taro e del Ceno

La Madonna sul Penna: una bella storia

80 anni fa la posa della statua: un avvenimento che a scoprirlo oggi sa quasi di leggenda

Il Camp dei Crociati

Bedonia ospiterà in luglio il camp estivo del Parma Calcio 1913

Cacciatori Volley Camp

Un'estate all'insegna dello sport in compagnia di un'icona della pallavolo italiana

Il ritorno di don Lino

Mons. Lino Ferrari lasciò l'incarico 20 anni fa, ora torna al seminario di Bedonia come rettore

Romeo Musa da Calice

Un incontro per parlare dell'artista delle nostre valli, si è fatto abbastanza o bisogna fare di più?

Unicuique suum? - A ciascuno il suo?

Fa molto discutere la scelta del Vescovo piacentino di gestire separatamente Seminario e Santuario

Le valli del biologico

Storie virtuose di agricoltura biologica e nuove prospettive per la Valtaro/Valceno

Valtaro & Valceno 2.0

Dal portale di valle di Lovetaro&ceno all'indice per la Borsa del Vivere Bene in Montagna

Ci trasferiamo in Val di Taro (a studiare)

Arriva il convitto: un nuovo servizio offerto dal Seminario di Bedonia agli studenti

E se don Costa tornasse a Bedonia?

Il desiderio sarebbe di traslarlo dal cimitero di Tiedoli alla cripta del Santuario di San Marco

L'ultimo Signore di Compiano

Marco Rossi Sidoli, si dice sia stato l?ultimo potente locale a praticare lo ?Jus Primae Noctis?

Il Natale ritrovato... per Thomas

L'undicesima edizione della rassegna artistica sarà legata ad un'asta benefica

Le Rocche di Drusco

Un'escursione autunnale nell'Alta Valceno bedoniese

Don Costa

Una piacevole chiacchierata con Don Renato Costa

Don Silvio e don Costa: la mente e il braccio

A loro va il riconoscimento di tutte le opere che hanno reso grande il Santuario e il Seminario di Bedonia

La Madonna del Rosario

Usi, costumi e retroscena della sagra bedoniese ormai centenaria

Da Bitunia a Bedonia

La storia della "Pieve", dalla prima traccia conosciuta ad oggi

Vandali sul Monte Pelpi

Nella notte è stata tagliata la croce posta sul monte Pelpi con una chiara rivendicazione vandalica

Quella fredda notte di novembre

Una disgrazia che colpì duramente il Seminario di Bedonia e tutta la vallata

"Dentro" a quell'11 Settembre

Uno degli eroici soccorritori era di origini bedoniesi e si chiamava John D'Allara.

La dolce vita bedoniese

Un racconto per far rivere i mitici anni sessanta vissuti a Bedonia

LAMERICA

La storia di due ragazzi partiti dall'Africa e giunti in Italia. Per ora...

Tra ricette e tradizioni

Ristampato il libro di ricette e tradizioni della nostra parte di Appennino: "Il desco nel villaggio"

L'Ipsia di Bedonia

L'importanza strategica di questa scuola distaccata in Alta Val Taro

Ma chi è quel Remo Ponzini?

Persona molto attiva su questo blog e sui social, ma non tutti lo conoscono

E la biblioteca?

Perchè non creare una biblioteca comunale partendo dal "basso"

Una cartolina dall'alta Val Taro e Val Ceno

Il libro di Giuliano Mortali di cartoline di Bedonia Compiano e Tornolo

Tanti Saluti e Baci da Bedonia - III

Le cartoline dei primi anni del '900

Correvano gli anni '70: la Madonna di San Marco

La tradizionale festa bedoniese ci riporta sempre al fiabesco "Paese dei Balocchi"

Viale Rimembranze

Negli anni '20 erano stati messi a dimora gli alberi del viale con appesi i nomi dei caduti